1664 punti 1267 punti 1021 punti 1415 punti 1750 punti 1032 punti

Ritrovo Auror

Messaggioda Logan » 18/06/2016, 14:58

Castello di Stirling
Ritrovo degli Auror
Palestra Militare da Duello
28 Maggio 2112
Ore 18:18


Ok, datemi solo un minuto che stringo i lacci del pantalone e poi possiamo riprendere...

Immagine

Ancora?!

Logan, non credi di stare esagerando un pochino?

Sono d'accordo con Nigel, dai, è una follia...

Era da circa otto settimane che Logan chiedeva ai tre fratelli di vedersi alla palestra per gli Auror la Domenica per aiutarlo ad allenarsi in vista della sfida con i Druidi.
L'uomo era molto bravo e capace nel combattimento magico, ma sapeva di dover dare il massimo affinché potesse vincere contro il Figlio di Gaia suo avversario.
Non potendo chiedere aiuto ai suoi colleghi in quanto nessuno di loro era Gildato come lui, aveva dovuto ripiegare sui fratelli, non certo dei professionisti, ma comunque in grado di aiutarlo.
Li affrontava sempre tre contro uno, cercando di evitare più colpi possibili e allo stesso tempo di contrattaccare; per ovvi motivi J.D. era quello che reggeva di più.
Facendo il Commando, seppur come elemento di seconda linea, era più abituato a combattere, svolgendo addestramenti al Ministero come previsto dal protocollo della carriera.
Nigel aveva un po' di nozioni fornite dagli allenamenti obbligatori tra gli Ignis e Wentworth pur essendo il meno preparato fra tutti, bisognava dire che a scuola nel CdD era piuttosto bravo.
Stavano andando avanti ininterrottamente da circa otto ore, con dovute pause in mezzo, per carità, ma stavano comunque tutti sfiancati.
Tutti meno Logan Sykes, naturalmente.

Ragazzi, come ve lo devo dire?
Per me vincere è importantissimo.


Sì sì, lo sappiamo, il desiderio...

Ottenere il secondo elemento, l'Acqua, così da poter chiedere ad Eibhlin il permesso di accesso in Gilda e così poter condividere con lei anche quella parte della sua vita.
La storia tra loro due andava a gonfie vele, anche se a dire il vero c'era qualcosa che ancora andava sistemata e appurata e quello era l'aspetto intimo, sessuale per intendersi.
Lei e lui avevano deciso di non darsi da fare fino a quando la sfida non si fosse conclusa, questo a causa del nervosismo insito nell'Oceano che le avrebbe fatto vivere male quel momento speciale.
Ad essere sinceri, Logan tra un po' strappava il tessuto dei boxer ogni qual volta stavano a contatto ma si guardava bene dal non dirle niente per non appesantirle la questione.
Era certo a sua volta che anche lei avesse i suoi momenti di bisogno fisico e tenerli a bada per conto suo era un conto, ma farlo consapevole di avere anche la pressione altrui era un altro.
In tal senso, combattere sul ring e sfidarsi coi fratelli era un ottimo modo per scaricare lo stress e la tensione, senza considerare che poi andavano tutti a mangiarsi una pizza.
Offriva il fratello maggiore, naturalmente, questo glielo doveva visti i sacrifici che stavano facendo per lui, ma d'altronde il bello della famiglia Sykes era proprio la cooperazione.
Addirittura Wentworth, quello meno presente tra tutti, aveva deciso di dare il suo contributo, gesto per Logan davvero importante e meritevole di riconoscenza.

Ehi Went, che fai?
Dai forza in piedi, tanto mo' si ricomincia...


Un attimo, fatemi riprendere fiato, per la miseria...

Disse con aria stanca e un po' svogliata il più giovane del quartetto, comodamente sdraiato su uno dei bianchi divani della palestra.

Immagine

A proposito, ma quando te la trovi una donna?

Ancora con questa storia?!

Fratellino, di noi sei l'unico non ancora accasato, ovvio che ci preoccupiamo!

Aspetta ma, non uscivi con quella ragazza... Uhm... Come si chiamava... ?

Melissa, Melissa Vanderwaal, ora non ci esco più...

Giusto, la peperina mezza Cherokee!
Quella a volte un po' fuori di testa!
Come mai non è andata in porto?


Possiamo evitare di parlarne?
Tanto quel che conta è che la storia è conclusa, forse è meglio se riprendiamo gli allenamenti!


Guardatelo come si mette subito in posizione da duello quando c'è da chiacchierare di lui!
Ahahahah...


Dai Went, lascialo perdere, lo sai che è fatto così!

Infatti, lasciamo perdere e ricominciamo, tanto lo sapete che avrete la solita ricompensa!

E secondo te perché ti aiutiamo?
Pizza gratis!


Per un attimo ho quasi sperato che fosse perché siamo fratelli!
... Ahahah!


Ahahah!

Ahahah!

Ahahah!

Su su, basta adesso, torniamo al lavoro, cercate di farmi arrivare un attacco da tutte le parti!

Noi lo faremmo pure, se tu non li schivassi tutti...

Quasi tutti!

Sì, in effetti prima hai fatto un volo, sei svenuto per almeno dieci minuti!

Proprio quello devo evitare.
Se svengo per così tanto, è automaticamente sconfitta!
All'opera, andiamo!


I tre fratelli ricominciarono ad attaccare e Logan utilizzò subito una difesa possente fatta di Riflessi nella maggior parte e di Resistenza solo se necessario.
Il territorio della palestra permetteva a tutti di muoversi liberamente, per quello spesso e volentieri il Sykes maggiore stesso si era imposto degli handicap, delimitandosi gli spazi.
In questa maniera stava sicuro di addestrarsi per ogni evenienza e casualità, imparando a difendersi bene anche in caso di terreno sfavorevole o molto ristretto rispetto alla palestra degli Auror.
D'altronde poi, c'era da considerare che grazie a quell'occasione, non solo i quattro fratelli avevano trascorso ancora più tempo insieme ma inoltre si erano anche allenati un po' tutti senza volerlo.
Non faceva mai male un po' di tempra in più, specie di quei tempi che di cose brutte se ne sentivano. La grande comodità poi di combattere con Nigel, J.D. e Wentworth stava nel fatto che ognuno di loro poteva scagliargli addosso magie di elementi diversi, proprio come avrebbe fatto un Druido: in tal senso, Logan poteva contare sul Fuoco, sull'Acqua e sul Vento, niente male, giusto?
Avrebbe voluto chiedere anche alla cugina Daphne di dargli una mano, ma sapeva perfettamente quanto fosse impegnata in Liechtenstein ed essendo per lei l'occasione di una vita, l'aveva solamente invitata ad andarlo a tifare il giorno della sfida e nulla più.

Anf... Anf... Anf... D'accordo... Per oggi basta così...

Uff... Puff... E meno male...

Anf... Se Mia stanotte mi chiede di combinare qualcosa... Le dò il permesso di tradirmi... Anf...

Pant... Pant... Pant... Se non vinci... Giuro che scendiamo dagli spalti e ti veniamo a gonfiare di botte...

A quel punto venne il momento tanto atteso: una ricca doccia calda e rilassante, oltre che ricostituente.
Bisognava dire che dopo tutta quell'attività fisica in effetti le tossine e i nervosismi andavano a farsi benedire, rendendo tutti più sereni e desiderosi solo di farsi quattro risate.
Era proprio quello che accadeva circa un'oretta dopo, quando arrivavano in pizzeria e si dedicavano ad una abbuffata eccezionale che non copriva nemmeno la metà delle calorie bruciate in giornata.
Poi ognuno di loro tornava sulla propria strada, andando a casa con l'intento di farsi un bel riposo fino alla mattina dopo, il fatidico Lunedì, quando tutto ripartiva come al solito.
Logan, una volta buttato sul letto, restava a fissare il soffitto con un sorriso stampato in faccia ed esso rimaneva per tutta la notte, felice di aver fatto del suo meglio e felice di avere l'aiuto di tutti loro.
Era sempre difficile alzarsi il giorno dopo, consci di avere un po' di muscoli indolenziti e qualche osso a pezzi, ma la consapevolezza di essersi rinforzati per il grande giorno aiutava a mettersi in piedi con tutta l'intenzione di non farsi fermare da qualche "Ahu" qua e là. Senza contare poi che c'erano delle volti nelle quali la sua meravigliosa fidanzata si improvvisava massaggiatrice di spalle quando la andava a trovare all'ospedale nei momenti liberi. Quanto gli piaceva da uno a dieci avere una donna con la sindrome da crocerossina?

Immagine

Mmmmhhhh... Da morire... Zzzzzzz... Ronf...

AUTOCONCLUSIVA
Avatar utente
Logan
Auror Sole d'Oro
Auror Sole d'Oro
 
Grado: 11
 
Messaggi: 92
Iscritto il: 27/05/2012, 20:38

Data Utente Tipo Dado Risultato  
 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron