1664 punti 1267 punti 1021 punti 1415 punti 1750 punti 1032 punti

Nikaia

Messaggioda Freyja » 24/09/2017, 15:40

... come sapevi che fossi qui?
E poi questo vuol dire che anche nel tuo futuro io... esisto?


Venivi su questa spiaggia anche nel mio presente... O forse dovremmo dire futuro... Anche se per motivi diversi dall'allenamento.

La situazione, oltre che essere confusa, era anche piuttosto surreale: presente, futuro, tutto tendeva ad incasinarsi nella mente di Freyja, che ancora doveva fare i conti col fatto di trovarsi di fronte ad uno Zelos che però... non era il proprio! Forse aveva sempre peccato di presunzione, ma non avendo ancora trovato sostanziali differenze tra il proprio presente e questo "passato" -in entrambi Aryanne era una Mercenaria allenata da mezzo mondo, per dire, e a lei era sempre l'unica cosa che fosse davvero importata- non si era mai posta il problema o comunque il quesito del "potrebbero esserci altri futuri oltre a quello da cui provengo io?".
Ora, però, il Vastnor le stava dicendo che fosse proprio così, che ci fossero altre... linee temporali, per così dire, futuri diversi e non concatenati tra loro, derivanti da altrettanti passati. Questo voleva dire che, se fosse stata sfortunata, sarebbe potuta finire in un passato diverso, dove magari Julie e Tyslion nemmeno stavano insieme, e dove dunque lei non sarebbe mai nata? O forse... quello stesso passato, che ora per lei era il presente, in realtà pur avendo elementi in comune col futuro da cui provenisse non c'entrava poi nulla con esso?

... mi sta venendo mal di testa.

Pensò la Asveras, cercando di focalizzarsi solo sulle parole di Zelos per non impazzire: le possibilità, le incognite erano talmente tante che se avesse continuato a rifletterci sopra probabilmente le sarebbe esploso il cervello... e senza alcun risultato.

Sì, nel mio futuro esisti eccome, anche se il tuo carattere, la tua professione, sono differenti.
Eri una ragazza di scienza, fra le più promettenti anche. Molto insicura ma anche umile, piena di risorse.
Non ti rendevi conto del tuo vero potenziale...


Praticamente una sfigata, ho capito. -sì, Freyja la vedeva in quel modo perché nata e cresciuta in un certo modo... probabilmente quella che Zelos avesse conosciuto avrebbe considerato la Mercenaria solo una stronza cinica e senza cuore- Aspetta... perché hai detto "era"? -chiese poi, aggrottando la fronte con fare perplesso.

... Il mio futuro è devastato dalla guerra.
Una guerra incessante che sta mietendo più vittime che mai.
Tra queste vittime purtroppo ci sei stata anche tu.


... sono morta?

La notizia... non seppe bene come reagire ad essa: non era lei ad essere morta, ma al tempo stesso era pur sempre lei in qualche modo, giusto? Sospirò leggermente, abbassando lo sguardo e mordicchiandosi il labbro, in difficoltà. Non voleva pensare a quella se stessa che non conoscesse e che non la riguardasse, le veniva una strana sensazione di tristezza immotivata, fastidiosa. Preferiva concentrarsi sul fatto che il Vastnor fosse lì... anche se proprio non ne comprendesse la motivazione.

Comunque sono venuto qui per sincerarmi che tu non fossi davvero lei.
Lo so che sia stupido, ma anche io faccio fatica a credere che non esista solo il mio futuro.


Sì, è totalmente folle... ma immagino di non avere nessun motivo per pensare che tu stia dicendo stronzate.
Anche se l'idea di una me morta da qualche parte...
-storse il naso, facendo perfettamente capire quanto fosse infastidita a riguardo.

Questo dovrebbe significare che, in teoria, questo presente dove siamo sia direzionato verso un bivio.
Potrebbe condurre al mio futuro, al tuo... O magari ad un altro completamente diverso.
Da un lato sto male, perché sono tornato indietro apposta per impedire che si verificasse il peggio nella mia linea temporale.
Da un altro voglio pensare che cambiare qualcosa adesso possa per lo meno influenzare un minimo anche gli altri percorsi, chissà.


Sì, beh, io sono tornata indietro per rompere il culo alla futura Mercenaria numero uno del Mondo Magico... -decisamente un desiderio meno altruistico il suo- Nel tuo futuro Aryanne Vastnor... è una grande Mercenaria, per caso?

Magari per una volta, in una linea temporale, le cose fossero state diverse! Incrociò le braccia all'altezza del petto, sentendo improvvisamente freddo: non fisicamente, la temperatura non era poi così bassa... ma un freddo diverso, interiore.

... Il Zelos che tu conoscevi, com'era?

Uno da eiaculazione precoce. -rispose all'istante la Asveras, con un sorrisetto divertito ed anche un po' stronzo sulle labbra- Non è capace di dirmi di no, mi venera, e non è capace di trattenere la sborra in mia presenza... mi basta strofinare un po' la mano sul suo cavallo dei pantaloni, e la schizzata è assicurata.

Di certo non una descrizione lusinghiera, ma che corrispondesse però -più o meno- alla verità: nel proprio futuro il Vastnor era un po' il suo cagnolino, un ragazzo che la Mercenaria riusciva a rigirarsi come volesse sulla punta del mignolo, qualcuno che un discorso come quello che la persona di fronte a sé... non sarebbe mai riuscita a farle.

E comunque te la cavi alla grande, ti stavo osservando ed hai una tecnica davvero veloce...

Quindi sei un combattente, se ho ben capito... almeno dal futuro da cui provieni.
La tua controparte non è minimamente in grado di combattere.
-commentò, usando il tempo presente perché sì, per lei era vivo e vegeto anche se nel futuro- Magari ogni tanto potremmo allenarci insieme.
Sai, per scoprire chi sia il più forte e divertirci un po'...
-sorrisetto di superiorità e di sfida- Che ne pensi?
Avatar utente
Freyja
Benedetta del Mana (V & E)
Benedetta del Mana (V & E)
 
Grado: 10
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 29/06/2016, 14:43

Messaggioda Zelos » 24/09/2017, 17:22

Sì, nel mio futuro esisti eccome, anche se il tuo carattere, la tua professione, sono differenti.
Eri una ragazza di scienza, fra le più promettenti anche. Molto insicura ma anche umile, piena di risorse.
Non ti rendevi conto del tuo vero potenziale...


Praticamente una sfigata, ho capito.

Nella tua ottica è da sfigate inventare un dispositivo magico calcolatore di frequenze ad alta scala di ricognizione?
In questo tempo si può seguire una traccia di smaterializzazione soltanto entro pochi minuti dallo spostamento.
Con quella invenzione è possibile tracciare la linea di movimento magico di uno o più soggetti entro un raggio ampliato fino a cento chilometri.
Nessun limite corto di tempo.
Il dispositivo registra la traccia di Trama in base alle frequenze emesse dalla smaterializzazione, che restano impresse a lungo raggio fino a 72 ore.


No, per Zelos la Freyja del suo tempo non era stata affatto una sfigata, anzi, persone con il suo talento e la sua bravura ne aveva conosciute davvero poche.
Già, purtroppo utilizzare il passato fu doveroso, perché la guerra se l'era portata via prima che lui partisse, altrimenti l'avrebbe fatta venire via con sé.
Così da poter cambiare le sorti di quella battaglia assieme, perché quello era il suo scopo, lo scopo del Vastnor, a differenza di quello della Asveras.

Da un lato sto male, perché sono tornato indietro apposta per impedire che si verificasse il peggio nella mia linea temporale.
Da un altro voglio pensare che cambiare qualcosa adesso possa per lo meno influenzare un minimo anche gli altri percorsi, chissà.


Sì, beh, io sono tornata indietro per rompere il culo alla futura Mercenaria numero uno del Mondo Magico...

... Temo di non seguirti.
Come mai tornare indietro di così tanti anni per affrontare una persona già defunta?
Volevi misurarti con la migliore per fortificarti, sperando di poter poi tornare indietro?


Vedeva quella come motivazione, non riusciva a contemplare che la ragazza fosse in realtà solo assai rancorosa e gonfiata nell'odio dalle chiacchiere e lo sfottimento del suo tempo.
Le prese in giro e i continui raffronti l'avevano resa avvelenata nei confronti di Aryanne, portandola a prendere quella decisione a dir poco estrema e decisamente folle.
L'audacia faceva parte di lei, un po' quella ed un po' di testa calda. Per Zelos era strano osservarla così, ma la determinazione, quello sguardo, no quello era condiviso da entrambe le versioni.

Nel tuo futuro Aryanne Vastnor... è una grande Mercenaria, per caso?

Aryanne... Vastnor?

Assottigliò lo sguardo, un po' perplesso e spiazzato da quel nome, cominciando a ricercarlo nella memoria.

Nella mia linea di sangue non esiste nessuna con questo nome...

Scosse la testa, incrociando le braccia al petto, sbuffando dal naso per poi continuare a concentrarsi.

... Oh, aspetta, forse ho capito di chi tu stia parlando!
Arianna Ricciardi... Colei che poi si scoprì una figlia illegittima di Sandyon Vastnor, giusto?
Beh no... Non è decisamente diventata una Mercenaria...


Espresse quella risposta con un tono abbastanza rammaricato, alzando le spalle e sciogliendo la posa delle braccia.

Nel mio tempo non ha mai scoperto niente a proposito del legame di parentela con Sandyon.
È cresciuta come una Ricciardi, ha ereditato le capacità dialettiche politiche del padre ed è diventata Senatrice del Governo Magico Italiano.
Successivamente, si è lasciata corrompere ed è divenuta una delle massime sostenitrici di un progetto di rivoluzione si scala mondiale, affiliandosi alla Mafia Magica.


In parole più spicce aveva aderito alla Setta dei 12, continuando l'operato di Giovanni, un Giovanni evidentemente molto più bravo e furbo rispetto a quello di quel presente.
Non era sicuro che la notizia potesse rasserenare la ragazza, ma comunque non vedeva alcun problema nel metterla in correlazione con la propria versione.
Piuttosto fu poi anche lui curioso di sapere il se stesso della sua verità come fosse e come si comportasse, sgranando appena gli occhi nel sentire la risposta diretta e schietta di lei.

Uno da eiaculazione precoce.

... Come scusa?!

Non è capace di dirmi di no, mi venera, e non è capace di trattenere la sborra in mia presenza... mi basta strofinare un po' la mano sul suo cavallo dei pantaloni, e la schizzata è assicurata.

Assurdo... Beh, gli è andata piuttosto male insomma, visto che non credo tu ricambiassi i suoi sentimenti.
Io e... Te, o meglio, quella te, abbiamo anche avuto dei contatti più intimi, stretti, ma la mia missione nella Guerra mi ha sempre impedito di portarli avanti come avrei voluto.
Forse è stata una delle poche ad aver avuto una reale importanza... Ecco perché, nonostante tutto, mi scalda un po' il cuore vederti qui, anche se non sei esattamente lei.


Sorrise appena, leggermente, con quell'aria un po' malinconica, quell'espressione alla fine buona che Freyja avrebbe saputo ricollegare facilmente a quella del suo Zelos.

E comunque te la cavi alla grande, ti stavo osservando ed hai una tecnica davvero veloce...

Quindi sei un combattente, se ho ben capito... almeno dal futuro da cui provieni.

Sì, sono stato addestrato fin da piccolo, ho una impostazione marziale prevalentemente militare, unita ad altre influenze di vario genere.

La tua controparte non è minimamente in grado di combattere.

Questo lo avevo intuito...

Se ne uscì con una piccola risata, prendendosi un poco in giro, contento di sapere che comunque da qualche parte fosse ancora vivo.

Magari ogni tanto potremmo allenarci insieme.
Sai, per scoprire chi sia il più forte e divertirci un po'...
Che ne pensi?


La fissò a lungo, molto intensamente, poi, si avvicinò a lei, guardandola ancora con degli occhi un po' più tristi, malinconici.
Qualora ella non l'avesse fermato, il ragazzo avrebbe tentato di abbracciarla, senza stringerla troppo forte, solo per risentire ancora una volta quel calore familiare, anche se diverso.
Il tutto però per soltanto pochi istanti, dopo di che, si sarebbe scostato, facendosi nuovamente indietro.

Durante la settimana sono in Texas a lavorare, quindi mi è molto difficile.
Ma se vuoi, durante il weekend posso fare un salto qui per una mezza giornata.
Se il tuo obiettivo non è ucciderla, allora sarei molto contento di aiutarti a raggiungere l'obiettivo.
Avatar utente
Zelos
Luogotenente della Resistenza
Luogotenente della Resistenza
 
Grado: 13
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 17/07/2016, 16:19

Messaggioda Freyja » 24/09/2017, 20:19

Non ti rendevi conto del tuo vero potenziale...

Praticamente una sfigata, ho capito.

Nella tua ottica è da sfigate inventare un dispositivo magico calcolatore di frequenze ad alta scala di ricognizione?

Un che?

No, non aveva capito assolutamente nulla di quanto appena detto da Zelos che, per sperare di farsi comprendere dalla Freyja di quel tempo, avrebbe dovuto essere un po' più... specifico.

In questo tempo si può seguire una traccia di smaterializzazione soltanto entro pochi minuti dallo spostamento.
Con quella invenzione è possibile tracciare la linea di movimento magico di uno o più soggetti entro un raggio ampliato fino a cento chilometri.
Nessun limite corto di tempo.
Il dispositivo registra la traccia di Trama in base alle frequenze emesse dalla smaterializzazione, che restano impresse a lungo raggio fino a 72 ore.


Uhm... una scoperta importante, quindi. -commentò la Asveras, schioccando la lingua sul palato e soppesando il Vastnor con lo sguardo, prima di fare spallucce- D'accordo, forse nel tuo presente non sono... ero tanto sfigata.

Una concessione mica da poco da parte della Mercenaria, quella: ad ogni modo era probabile che il ragazzo fosse tornato indietro anche per la Freyja del suo tempo, quasi per sperare che il suo triste destino potesse modificarsi se avesse impedito che si verificassero gli stessi accadimenti in quel passato che ora rappresentasse la nuova casa di entrambi; una motivazione decisamente altruistica... e decisamente diversa da quella che aveva spinto la ragazza di fronte a lui a gettarsi nell'ignoto.

... Temo di non seguirti.
Come mai tornare indietro di così tanti anni per affrontare una persona già defunta?
Volevi misurarti con la migliore per fortificarti, sperando di poter poi tornare indietro?


No, immaginavo che non sarei potuta tornare a casa. -non ne aveva avuto la certezza fino a che, in quel presente, non ci era arrivata, ma in generale si era già preparata mentalmente prima di partire a non poter rientrare nel proprio tempo- Ma non mi importava. Volevo tornare indietro e distruggere quella stronza di Xena, dimostrando finalmente di essere migliore di lei!

Improbabile che Zelos potesse capire il senso di quelle parole, ma non è che lei lo pretendesse: solo chi avesse vissuto con lei nel proprio futuro, osservando ed ascoltando giorno per giorno le prese in giro quotidiane verso la Mercenaria -paragonata di continuo proprio a Xena- avrebbe potuto capire quanto odio avesse coltivato negli anni, ed il perché di quella pazza decisione.
Ed a proposito della futura -ma non in quel tempo, no, non gliel'avrebbe permesso!- Mercenaria numero uno del Mondo Magico...

Nel tuo futuro Aryanne Vastnor... è una grande Mercenaria, per caso?

Aryanne... Vastnor?
Nella mia linea di sangue non esiste nessuna con questo nome...


Sicuro?

... Oh, aspetta, forse ho capito di chi tu stia parlando!
Arianna Ricciardi... Colei che poi si scoprì una figlia illegittima di Sandyon Vastnor, giusto?


Sì, proprio lei!

Beh no... Non è decisamente diventata una Mercenaria...

In che senso?
È morta pure lei?
-chiese, assottigliando lo sguardo.

Nel mio tempo non ha mai scoperto niente a proposito del legame di parentela con Sandyon.
È cresciuta come una Ricciardi, ha ereditato le capacità dialettiche politiche del padre ed è diventata Senatrice del Governo Magico Italiano.
Successivamente, si è lasciata corrompere ed è divenuta una delle massime sostenitrici di un progetto di rivoluzione si scala mondiale, affiliandosi alla Mafia Magica.


Pf, e ti pareva che non dovesse rompere la minchia in un modo o nell'altro...

Certo, lei faceva la nerd cervellotica e quell'altra si buttava nella politica... senza offesa verso Zelos -quel Zelos- ma che futuro di merda! Molto meglio il proprio, nonostante il piccolo particolare del "non sarai mai all'altezza di Xena", un futuro in cui però il Vastnor non fosse esattamente l'emblema del maschio virile e sicuro di sé.

Non è capace di dirmi di no, mi venera, e non è capace di trattenere la sborra in mia presenza... mi basta strofinare un po' la mano sul suo cavallo dei pantaloni, e la schizzata è assicurata.

Assurdo... Beh, gli è andata piuttosto male insomma, visto che non credo tu ricambiassi i suoi sentimenti.

No, decisamente.
Ma non sai quanti orgasmi gli ho fatto venire...
-e ghignò soddisfatta a quelle parole- Mentre noi?

Io e... Te, o meglio, quella te, abbiamo anche avuto dei contatti più intimi, stretti, ma la mia missione nella Guerra mi ha sempre impedito di portarli avanti come avrei voluto.
Forse è stata una delle poche ad aver avuto una reale importanza... Ecco perché, nonostante tutto, mi scalda un po' il cuore vederti qui, anche se non sei esattamente lei.


Sì... -il viso della ragazza si ammorbidì leggermente- In qualche modo penso di capire cosa tu intenda.

E comunque te la cavi alla grande, ti stavo osservando ed hai una tecnica davvero veloce...

Quindi sei un combattente, se ho ben capito... almeno dal futuro da cui provieni.

Sì, sono stato addestrato fin da piccolo, ho una impostazione marziale prevalentemente militare, unita ad altre influenze di vario genere.

La tua controparte non è minimamente in grado di combattere.

Questo lo avevo intuito...

Magari ogni tanto potremmo allenarci insieme.
Sai, per scoprire chi sia il più forte e divertirci un po'...
Che ne pensi?


Invece di risponderle, Zelos si fece avanti e la abbracciò, di slancio: avrebbe potuto fermarlo a dire il vero, rifiutare quella stretta... ma non lo fece; capì, dallo sguardo che lui le aveva lanciato poco prima di sporgersi verso di lei, quanto sentisse la mancanza della "sua" Freyja, motivo per cui gli diede modo di salutarla, anche se attraverso se stessa, di rivolgere a quella ragazza un pensiero triste, malinconico, forse il saluto che non le aveva mai potuto davvero dare.

Durante la settimana sono in Texas a lavorare, quindi mi è molto difficile.
Ma se vuoi, durante il weekend posso fare un salto qui per una mezza giornata.
Se il tuo obiettivo non è ucciderla, allora sarei molto contento di aiutarti a raggiungere l'obiettivo.


Non mi interessa ucciderla... mi basta distruggerla e dimostrarle che sono io la più forte.
Perciò andata, ci alleneremo insieme.


Gli tese la mano per farsela stringere prima di congedarsi da lui e tornare ad allenarsi: Zelos aveva avuto la conferma che gli servisse, lei aveva ottenuto qualcuno di nuovo con cui allenarsi, ed il torneo era ormai alle porte, mancava pochissimo.

E questa volta... questa volta sarò io a far sputare sangue a te, Xena!

Fine
Avatar utente
Freyja
Benedetta del Mana (V & E)
Benedetta del Mana (V & E)
 
Grado: 10
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 29/06/2016, 14:43

Data Utente Tipo Dado Risultato  
Precedente

 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron