1664 punti 1267 punti 1021 punti 1415 punti 1750 punti 1032 punti

Messaggioda Sandyon » 25/04/2020, 17:52

Cos'era il Conflux?
Cos'erano le Gilde?
Perché Shuyun veniva appellato come Ignis Sagitta?
Domande su domande ma ancora pochissime risposte.
Questo perché le due entità necessitavano di andare per gradi e per ordine, partendo dal piano prettamente storico.
La spada che Mei Ling stringeva al petto nel sonno aveva una storia importantissima e valida da ascoltare ed interiorizzare.
Un lungo percorso di creazione e fusione, oltre ad una purificazione sacra e benedetta da forze sconosciute, primordiali e immensamente potenti.

Il risultato dell'unione delle nostre spade sarebbe rimasto per un intero anno conficcato sulla punta del Monte Li Mu Bai.
Lì, i Venti furiosi e sacri del Monte ne avrebbero plasmato per sempre la materia e innalzato ogni qualità insita in quell'oggetto meraviglioso.


Durante quell'anno perdemmo altre vite, in tanti si sacrificarono per la causa, pregando affinché la profezia avesse un fondo di verità.
Quelle preghiere furono ricompensate con la vittoria sullo Spettro, sconfitto dalla Maestra Lian grazie all'utilizzo della spada chiamata Fendicielo.


... E così, adesso conosci il perché del nostro attaccamento ad essa, nonché la leggenda della sua nascita.

Wow... Cioè, sembra irrispettoso, ma comprendo che avete compiuto davvero un sacrificio molto grande...

Nessuna delle due rispose, ma entrambe annuirono piano, confermando alla Foster quanto fosse stato per loro doloroso separarsi dalle proprie armi.
In un tempo remoto come l'epoca di appartenenza delle due Fondatrici della Musashi, un'arma bianca aveva lo stesso valore di una bacchetta magica.
Indubbiamente fondere assieme due bacchette con caratteristiche assai elevate poteva dar vita ad una sola bacchetta a dir poco eccezionale.
Così lo stesso era avvenuto per la Fendicielo, la quale per altro raggiunse il suo apice di perfezione attraverso un lungo anno di fortificazione ancestrale.

C'è solo una cosa che non ho ben capito... Che cosa sono esattamente le Gilde?
Mi avete spiegato com'è nata quella spada, ma perché me ne sento così tanto attratta?
Mi fa paura quello che è in grado di fare, ma al tempo stesso mi sembra di non riuscire a staccarmene...
Questo a cosa è dovuto?


La magia prevede da tempo immemore l'utilizzo di una piccola scintilla di Mana per compiere alcuni incantesimi.
Incendio... Glacius... Elettro... Piccoli esempi di un universo magico molto più vasto ed articolato.
Coloro facenti parte delle Gilde non sono altro che Maghi e Streghe ritenuti degni di ricevere un dono superiore.
Quella piccola scintilla si sviluppa, legandosi ad uno o più Elementi Naturali e così un Gildato ne eredita benefici al costo di una solenne promessa.


Porre la propria magia a difesa di un Equilibrio eterno, l'Equilibrio della Natura e della Magia, della Trama e del Mana.
Tale Equilibrio è chiamato Conflux ed esso non è null'altro che lo stato di neutralità del mondo, in perenne centro tra il bene e il male.
Esistono sostanzialmente tre categorie di Difensori del Conflux: i Gildati, i Semi Gildati e i Benedetti del Mana.


Nei primi risiede la forza di un massimo di due Elementi Naturali suddivisi in eventuali coppie: Fuoco ed Elettricità, Vento e Terra, Acqua e Ghiaccio.
Questi Elementi vivono dinamicamente nel loro Spirito, crescono, si fanno più potenti e in questo modo l'affinità del Gildato con essi aumenta in proporzione.
I Semi Gildati possono avere Elementi Naturali nel loro Spirito ma essi vengono definiti come Statici, non è possibile dunque che il legame aumenti col tempo.
L'affinità può essere anche di livello elevato, tuttavia un Semi Gildato non si sentirà mai in sintonia con l'Elemento al pari di un Gildato vero e proprio.


Infine, i Benedetti del Mana, una sostanziale via di mezzo tra Gildati e Semi Gildati.
La loro affinità agli Elementi è sicuramente bassa o medio bassa, ma pulsante e viva, dinamica, nel loro Spirito.
Inoltre, ai Benedetti del Mana è concesso, similmente ai Semi Gildati, di possedere Elementi senza un necessario collegamento tra loro.


Io possedevo il Vento, ero conosciuta con il rango di Terran Ciclonis, il più elevato, facente quindi parte della Gilda Terran come Consigliera.

Io invece possedevo il Fuoco, con il Grado di Ignis Praetoris, ovvero facente parte della Gilda Ignis in qualità di Maestra e Consigliera.

Se ti stai chiedendo il nome della terza Gilda, esso è Acuan, suddivisi a loro volta in Acuan dell'Acqua e Acuan del Ghiaccio.

Una spiegazione forse un po' sintetica, ma valida ed utile al fine di riuscire a mettere insieme qualche tassello in più del puzzle.
Se quindi Mei Ling ricordava bene, la famosa Nabiki era la Capo Gilda dei Terran, ergo una figura davvero di spicco.
Ma quindi, le Gilde esistevano ancora?
In teoria perché mai? Non ne aveva mai sentito parlare.
Però Shuyun era stato chiamato in un modo molto particolare e difficile da scordare.
Considerando la lezioncina appena ricevuta, avendo il suffisso "Ignis", allora doveva appartenere ai detentori di Fuoco o Elettricità.
Infine, con qualche rudimentale reminiscenza del latino, ci voleva poco ad inquadrare la parola "Sagitta" come di riferimento al...

Fulmine, proprio così.

Shuyun Muramasa è riconosciuto come un Gildato Speciale, che ha portato la propria affinità oltre il limite della perfezione.
La sua connessione all'Elemento Elettrico è talmente potente da risultare spaventosa anche per un Ignis del Fulmine di ultimo stadio.


... Anche per il suo stesso Capo Gilda.

... Anche per un Druido.

Le Gilde, come anche i Druidi, esistono nel tuo presente ma adeguatamente nascosti.
Ecco perché per te, ad esempio, i secondo non sono ormai altro che semplici leggende.


Per quanto certe notizie si presupponeva fossero date con attento tatto, né Shao Jun, né Liu Yan sembravano in vena di attese prolungate.
Inoltre era molto probabile che a parlare non fossero propriamente loro quanto delle specie di trasposizioni astrali dell'anima o dello spirito.
Forse da un lato era comodo, perché ogni domanda presto o tardi riceveva una risposta abbastanza precisa e senza girarci attorno.
La Vigilante stava riuscendo a delineare sempre meglio la situazione temporale, nonché il passato e la posizione sociale delle due ragazze.
Ovvio insomma che il famoso nemico mostruoso non fosse altro che una vera e propria minaccia per l'Equilibrio, inteso come Giustizia Superiore.
Non la Giustizia data dal "Bene" nel senso troppo schierato del termine, ma una Giustizia, appunto, equilibrata e onesta.
Un concetto che al Commissario non sarebbe dispiaciuto per nulla, lei che viveva da sempre nella visione della Legge uguale per tutti.

La Fendicielo era stata incantata affinché potesse essere impugnata solo dagli eredi della Capo Gilda Terran.
Non molto tempo fa, una sua discendente ne ha rivendicato il possesso, giurando di usare la lama per proteggere il Conflux.


Purtroppo però... L'eccessiva brama di una rettitudine cieca ha condotto la discendente verso un cammino pericoloso, impaziente.
Questo ha portato alla conseguente perdita della Fendicielo e così al diritto di continuare ad impugnarla.


Quindi cosa bisognava fare?
Aspettare forse che un nuovo discendente, un giorno, ne risultasse ugualmente degno e la riavesse per sé?

... No, l'incantesimo che permeava la spada non poteva essere tanto vasto e articolato.
Inoltre, la Capo Gilda Terran credeva fermamente nel proprio retaggio e per questo motivo stabilì che chiunque avesse brandito in futuro la Fendicielo, doveva avere una sola possibilità di mantenerne il possesso, il diritto e l'onore.


In altre parole, una volta perduta quella opportunità, la Fendicielo sarebbe rimasta sola e inutilizzata.
Una gravissima perdita per l'Equilibrio, che avrebbe visto così sfumare l'utilità di una alleata tanto eccezionale e letale.


... Fortunatamente, Nabiki Chen Lian riusciva comunque a guardare oltre la fiducia nel proprio sangue.
Con onesta valutazione di ogni scenario possibile, anche quello in cui la sua dinastia potesse non esistere più nel tempo, richiese un altro vincolo incantato.
Visto che la Fendicielo era stata creata dalla mia Spada e da quella di Shao Jun, nel caso in cui il diritto sulla sua possessione fosse stato perduto ma una nostra discendente l'avesse impugnata, allora le sarebbe stata riconosciuta l'eredità parziale, facendo ritornare magicamente la Fendicielo al suo stadio precedente alla purificazione sul Monte Li Mu Bai.


La Spada cerca di istigare la tua attrazione perché sa di non avere altre opportunità per rendere aiuto e supporto all'Equilibrio.
Tu, in quanto nostra discendete, sei ormai l'unica persona capace di brandirla ed anche se non è più allo stesso livello della Fendicielo, essa resta comunque temibile e sacra.


Una lama sacra non può essere scalfita da lame comuni, può tagliare anche il Mithril Druidico, l'Argento Gnomico, il Platino Elfico.
È impossibile trasfigurarla, distruggerla magicamente e gli acidi, anche i più corrosivi, non ne intaccano il metallo benedetto.


Tra l'altro faresti bene a non chiamarla più Fendicielo.
Ora il suo nome è lo stesso che decidemmo io e Liu Yan al termine della sua creazione... Rèfēng.


Che in cinese significava né più e né meno "Aria Calda".
Non poteva esistere nome più indicativo di una spada creata dalle due armi appartenenti al Fuoco e al Vento.
In effetti, anche i colori si riferivano a quegli Elementi, praticamente tutto adesso aveva un senso.
Per quanto... Mancava ancora forse la parte più delicata e preoccupante, ovvero la questione "Discendenza".
Il grande portone si riaprì e così le due entità tornarono a camminare là dove stavano le grandi lanterne.
Rimanendo dietro di loro, la Foster avrebbe osservato un nuovo dettaglio: si tenevano per mano.
Avanzarono in quel modo fino al centro dei due fuochi, dopo di che si voltarono, lasciando la presa.

Abbiamo omesso una informazione essenziale: durante la lotta contro lo "Spettro", Nabiki Chen Lian perse la vita sconfiggendolo.

Il suo gesto, il suo sacrificio, valsero l'assunzione al rango di Spettro di Gilda, una entità semi divina protettrice dei Gildati di Elemento Vento.

Fuoco, Acqua e Terra, in quanto Elementi definiti "Primari", avevano già il loro Spettro, ovvero i primi Capo Gilda in assoluto.

La Maestra Lian, prima di essere Capo Gilda con entrambi gli Elementi era stata solo legata al Vento, per questo ottenne quel titolo specifico dopo la morte.

Questa nota è preparatoria al resto del racconto.

Il sole, alto nel cielo, proiettò le ombre al suolo delle due incappucciate, ombre che presero vita muovendosi autonomamente.
Le immagini scure al terreno mostravano ognuna intenta a rifiutare l'avvicinamento di uomini di tutti i generi, giovani e più maturi.
Alcuni si inginocchiavano, altri provavano a convincerle con la forza ma niente, il risultato era sempre lo stesso.

Per quanto desiderassimo tener fede alla promessa di avere una discendenza, da un lato appariva impossibile.

Tra noi sussisteva un sentimento di reciproco amore e devozione e non volevamo essere costrette ad accoppiarci con un maschio per procreare.

A quel punto, una notte, in sogno ci apparve lo Spettro del Vento, Nabiki Chen Lian, insieme allo Spettro del Fuoco.

Come ricompensa per la nostra devozione all'Equilibrio, essi ci concessero una autentica benedizione.

Potevamo adottare un bambino o una bambina ed essi sarebbero stati riconosciuti dal Conflux come una nostra discendenza di sangue.

Adottammo così una piccola creatura di sesso femminile, che chiamammo Chun-Li.

"Splendida Primavera", il mese in cui soffia dolcemente il Vento ed inizia la rinascita del Calore estivo.

... Nostra figlia ha dato vita ad una sua stirpe ed essa termina senza dubbio con te, altrimenti Rèfēng non ti avrebbe riconosciuta.

Eccoli lì i violentissimi colpi di scena, quelli capace di far strabuzzare gli occhi e far arrivare il cuore in gola.
Mei Ling avrebbe potuto svolgere una normalissima ricerca nell'albero genealogico per risalire effettivamente ad una lontanissima antenata proprio con quel nome.
Quante possibilità c'erano che si trattasse di una coincidenza?
Nessuna poi, visto che la spada l'aveva attirata a sé, nelle sue mani aveva mutato forma e non sembrava volersene separare.
Adesso la Foster poteva analizzare quelle figure con sguardo differente, anche un po' più morbido, positivo.
Confermata la loro parentela, dovevano essere considerate a tutti gli effetti delle trisavole antichissime ed estremamente importanti.
Niente male per una comune ragazza Mezza Cinese del XXII° secolo, no?
Avatar utente
Sandyon
Amministratore
 
Grado: 15+
 
Messaggi: 1190
Iscritto il: 31/08/2011, 17:40
Località: Un'altra Dimensione

Messaggioda Mei Ling » 27/04/2020, 17:48

Quel sogno appariva più vivido che mai.
Mei Ling non riusciva a credere alla quantità di informazioni che le due donne le stavano raccontando, ma era l'unica cosa più vicina ad una spiegazione che avesse potuto avere e ad essa cercò di aggrapparsi.
I giorni passati a vivere nell'ansia e nell'angoscia che di nuovo, il suo corpo, venisse posseduto dalle due, stava ormai per avere fine.
Almeno adesso poteva sapere la verità, almeno adesso avrebbe potuto comprendere perché era successo e non solo. Ciò che fecero Shao Jun e Liu Yan fu molti di più: misero al corrente la Foster di un segreto ancestrale, unico, mai sentito prima.

C'è solo una cosa che non ho ben capito... Che cosa sono esattamente le Gilde?

La magia prevede da tempo immemore l'utilizzo di una piccola scintilla di Mana per compiere alcuni incantesimi.
Incendio... Glacius... Elettro... Piccoli esempi di un universo magico molto più vasto ed articolato.
Coloro facenti parte delle Gilde non sono altro che Maghi e Streghe ritenuti degni di ricevere un dono superiore.
Quella piccola scintilla si sviluppa, legandosi ad uno o più Elementi Naturali e così un Gildato ne eredita benefici al costo di una solenne promessa.


Porre la propria magia a difesa di un Equilibrio eterno, l'Equilibrio della Natura e della Magia, della Trama e del Mana.

Detta in quel modo, pareva essere davvero qualcosa di intrigante.
Ma dove stava l'inghippo? Mei Ling se lo chiese, pur non osando interrompere le due figure mentre parlavano. Era affascinata dall'idea di un Equilibrio che andava difeso, come dei cavalieri scelti per quello scopo. Stuzzicava il suo animo da Grifondoro, mai del tutto abbandonato, e quel senso di giustizia che sentiva appartenerle, anche se negli ultimi tempi si era un po' offuscato a causa della vicenda in cui l'aveva coinvolta Shuyun.

Tale Equilibrio è chiamato Conflux ed esso non è null'altro che lo stato di neutralità del mondo, in perenne centro tra il bene e il male.
Esistono sostanzialmente tre categorie di Difensori del Conflux: i Gildati, i Semi Gildati e i Benedetti del Mana.


Era più facile prestare attenzione alle cose, quando finalmente venivano spiegate in maniera del tutto logica e lineare. Fu in quel modo che la mezza cinese venne introdotta nel mondo delle Gilde e nella loro struttura. Pareva che ottenere il grado di Gildato fosse un onore molto grande, ma esistevano anche persone che venivano premiate per i loro servigi o addirittura benedette.
Mei Ling ascoltava tutto quanto con interesse, chiedendosi dunque se quel discorso fosse propedeutico a farle conoscere quel mondo. Certo, poteva ancora essere un parto della sua fantasia onirica, ma il suo sesto senso le diceva che non era così, che fosse tutto quanto troppo vero e reale.

Io possedevo il Vento, ero conosciuta con il rango di Terran Ciclonis, il più elevato, facente quindi parte della Gilda Terran come Consigliera.

Io invece possedevo il Fuoco, con il Grado di Ignis Praetoris, ovvero facente parte della Gilda Ignis in qualità di Maestra e Consigliera.

Se ti stai chiedendo il nome della terza Gilda, esso è Acuan, suddivisi a loro volta in Acuan dell'Acqua e Acuan del Ghiaccio.

Quindi Shuyun è un... Ignis... Del...
... Fulmine?


Fulmine, proprio così.

Shuyun Muramasa è riconosciuto come un Gildato Speciale, che ha portato la propria affinità oltre il limite della perfezione.
La sua connessione all'Elemento Elettrico è talmente potente da risultare spaventosa anche per un Ignis del Fulmine di ultimo stadio.


... Anche per il suo stesso Capo Gilda.

... Anche per un Druido.

... Un Druido?!

Le Gilde, come anche i Druidi, esistono nel tuo presente ma adeguatamente nascosti.
Ecco perché per te, ad esempio, i secondi non sono ormai altro che semplici leggende.


Molto leggende. Nessuno avrebbe mai creduto all'esistenza dei Druidi, non in quel secolo. Si sapeva dai libri di storia che essi fossero scomparsi centinaia di anni prima, probabilmente nell'epoca in cui ancora vivevano i Celti, ma Shao Jun e Liu Yan le stavano adesso confermando che essi vivevano e avevano solamente celato la propria esistenza al resto del mondo.
Era tutto davvero molto assurdo, ma la Foster non riusciva proprio a sentire che fosse una menzogna. Vedeva quelle due figure come incapaci di mentire e poi a che pro farlo? Di certo adesso non si sarebbe imbarcata in una Crociata per la difesa del Conflux, giusto? Le ci sarebbe voluto del tempo per comprendere cosa significasse esattamente difendere l'Equilibrio e la miriade di modi in cui avrebbe potuto farlo. Ma nel frattempo, rimaneva un altro mistero da risolvere, ovvero lo strano comportamento assunto dalla Fendicielo nei suoi confronti.

La Fendicielo era stata incantata affinché potesse essere impugnata solo dagli eredi della Capo Gilda Terran.
Non molto tempo fa, una sua discendente ne ha rivendicato il possesso, giurando di usare la lama per proteggere il Conflux.


Purtroppo però... L'eccessiva brama di una rettitudine cieca ha condotto la discendente verso un cammino pericoloso, impaziente.
Questo ha portato alla conseguente perdita della Fendicielo e così al diritto di continuare ad impugnarla.


Quindi adesso bisogna aspettare l'arrivo di un altro discendente?

... No, l'incantesimo che permeava la spada non poteva essere tanto vasto e articolato.
Inoltre, la Capo Gilda Terran credeva fermamente nel proprio retaggio e per questo motivo stabilì che chiunque avesse brandito in futuro la Fendicielo, doveva avere una sola possibilità di mantenerne il possesso, il diritto e l'onore.


In altre parole, una volta perduta quella opportunità, la Fendicielo sarebbe rimasta sola e inutilizzata.
Una gravissima perdita per l'Equilibrio, che avrebbe visto così sfumare l'utilità di una alleata tanto eccezionale e letale.


... Fortunatamente, Nabiki Chen Lian riusciva comunque a guardare oltre la fiducia nel proprio sangue.
Con onesta valutazione di ogni scenario possibile, anche quello in cui la sua dinastia potesse non esistere più nel tempo, richiese un altro vincolo incantato.
Visto che la Fendicielo era stata creata dalla mia Spada e da quella di Shao Jun, nel caso in cui il diritto sulla sua possessione fosse stato perduto ma una nostra discendente l'avesse impugnata, allora le sarebbe stata riconosciuta l'eredità parziale, facendo ritornare magicamente la Fendicielo al suo stadio precedente alla purificazione sul Monte Li Mu Bai.


Per questo motivo la spada aveva cambiato aspetto.
Ma la verità dietro quella spiegazione era molto più vasta ed incredibile: se la spada era mutata, significava che Mei Ling fosse veramente una discendente delle due ragazze. Il retaggio cinese della sua famiglia la spinse a guardare la Lama d'Ombra e la Lama di Luce con maggiore rispetto e solennità. Non aveva mai creduto a quelle sciocchezze degli antenati portate avanti dai suoi nonni, ma in un lampo la Foster dovette ricredersi, perché tutto questo era stramaledettamente vero.

La Spada cerca di istigare la tua attrazione perché sa di non avere altre opportunità per rendere aiuto e supporto all'Equilibrio.
Tu, in quanto nostra discendete, sei ormai l'unica persona capace di brandirla ed anche se non è più allo stesso livello della Fendicielo, essa resta comunque temibile e sacra.


L'unica capace di brandirla. Non era del tutto vero. Mei Ling non era l'unica discendente, c'era un'altra persona che, in quanto facente parte della sua famiglia, aveva anche i suoi stessi diritti. Persino due, se si considerava Shuyun Muramasa, ma poteva anche essere che quell'onore andasse solo alle femmine della famiglia o almeno così pareva, dal modo in cui le due stavano parlando.

Una lama sacra non può essere scalfita da lame comuni, può tagliare anche il Mithril Druidico, l'Argento Gnomico, il Platino Elfico.
È impossibile trasfigurarla, distruggerla magicamente e gli acidi, anche i più corrosivi, non ne intaccano il metallo benedetto.


Tra l'altro faresti bene a non chiamarla più Fendicielo.
Ora il suo nome è lo stesso che decidemmo io e Liu Yan al termine della sua creazione... Rèfēng.


Rèfēng...

Sussurrò quel nome, comprendendone quasi all'istante il significato. Una scelta più che giusta, visto che univa in sé gli elementi delle due donne, il Fuoco ed il Vento insieme.

Abbiamo omesso una informazione essenziale: durante la lotta contro lo "Spettro", Nabiki Chen Lian perse la vita sconfiggendolo.

Il suo gesto, il suo sacrificio, valsero l'assunzione al rango di Spettro di Gilda, una entità semi divina protettrice dei Gildati di Elemento Vento.

Fuoco, Acqua e Terra, in quanto Elementi definiti "Primari", avevano già il loro Spettro, ovvero i primi Capo Gilda in assoluto.

La Maestra Lian, prima di essere Capo Gilda con entrambi gli Elementi era stata solo legata al Vento, per questo ottenne quel titolo specifico dopo la morte.

Questa nota è preparatoria al resto del racconto.

L'attenzione della mezza cinese venne attirata dalle ombre proiettate dalle due donne, che mostravano delle scene piuttosto inequivocabili. Entrambe venivano corteggiate da file di uomini e uomini, che ricercavano attraverso la dolcezza o attraverso la forza di ottenere i favori e l'amore delle due Gildate. Purtroppo, sembrava che ogni tentativo fosse destinato a fallire ed il motivo fu ben presto noto anche alla Foster.

Per quanto desiderassimo tener fede alla promessa di avere una discendenza, da un lato appariva impossibile.

Per quale motivo?

Tra noi sussisteva un sentimento di reciproco amore e devozione e non volevamo essere costrette ad accoppiarci con un maschio per procreare.

A quel punto, una notte, in sogno ci apparve lo Spettro del Vento, Nabiki Chen Lian, insieme allo Spettro del Fuoco.

Come ricompensa per la nostra devozione all'Equilibrio, essi ci concessero una autentica benedizione.

Potevamo adottare un bambino o una bambina ed essi sarebbero stati riconosciuti dal Conflux come una nostra discendenza di sangue.

Adottammo così una piccola creatura di sesso femminile, che chiamammo Chun-Li.

"Splendida Primavera", il mese in cui soffia dolcemente il Vento ed inizia la rinascita del Calore estivo.

... Nostra figlia ha dato vita ad una sua stirpe ed essa termina senza dubbio con te, altrimenti Rèfēng non ti avrebbe riconosciuta.

Come se un Vento caldo si fosse appena alzato, Mei Ling sentì quella strana corrente di calore soffiare nel suo cuore. Era una storia toccante e commovente quella appena ascoltata, una storia che aveva in sé un bellissimo lieto fine. Il suo nome, Mei Ling, non racchiudeva certo lo stesso significato di quello della sua antenata, ma poteva dire con orgoglio la Foster di essere nata in Primavera, la stagione insomma che racchiudeva i due elementi descritti da Shao Jun e Liu Yan.
Il fatto stesso che due donne fossero riuscite a crescere e portare avanti una propria stirpe in un'epoca dove certi amori erano proibiti era qualcosa di bello e speciale, che faceva risaltare ancora di più l'importanza del Conflux. Perché se i componenti delle Gilde erano in grado di accettare che l'amore fosse un diritto equo per tutti, allora la mezza cinese riusciva anche a credere che la difesa dell'Equilibrio fosse qualcosa di cui andare fieri ed orgoglio, per cui lottare.
L'ultima cosa detta dalle sue antenate, però, non era propriamente corretta. Forse il caso l'aveva portata ad essere lì e ad impugnare lei quella spada, ma se invece la spada dovesse andare a qualcuno di più degno? Dubitava che sua cugina Kaylee fosse davvero degna, ma magari Shuyun sì, anche se il suo elemento non era né il Fuoco né il Vento.
Però nemmeno lei li possedeva, quindi che cosa avrebbe dovuto pensare?

In realtà... Io non sono l'unica vostra discendente...
Ho una cugina... E, be', forse anche un cugino, visto che pare io e Shuyun siamo parenti...
Quindi non lo so... Questa mi rende comunque degna di una simile scelta?
E poi... Che cosa comporta esattamente essere scelta?
Ho capito che Rèfēng è al servizio dell'Equilibrio, ma in che modo si difende l'Equilibrio?


Già il fatto che dimostrasse interesse per una cosa del genere voleva dire che fosse disposta ad accettare un destino come protettrice del Conflux?
Tutto poteva essere... Bisognava solo avere fiducia nel cuore delle persone.
Avatar utente
Mei Ling
Commissario della Vigilanza Magica
Commissario della Vigilanza Magica
 
Grado: 9
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/09/2017, 22:09

Messaggioda Sandyon » 28/04/2020, 19:31

Il cielo di quel sogno, inizialmente azzurro e di una giornata appena cominciata, lentamente andava facendosi sempre più rosato.
Dentro quella realtà alternativa era arrivato il pomeriggio, mentre la Luna del mondo materiale si preparava alla discesa per dare il cambio al Sole.

In realtà... Io non sono l'unica vostra discendente...
Ho una cugina... E, be', forse anche un cugino, visto che pare io e Shuyun siamo parenti...


Non pare... È così.

Riusciamo a percepirlo, siete legati da un vincolo di sangue comune.

Almeno adesso la Foster poteva mettere la mano sul fuoco che il Sagitta non le avesse mentito.
Parente di un pezzo così grosso tra le Gilde e non potersene nemmeno vantare, altrimenti il Muramasa l'avrebbe uccisa.

Quindi non lo so... Questo mi rende comunque degna di una simile scelta?

Che tu ne sia degna o meno non spetta a noi stabilirlo.

Il Conflux ha preso questa decisione e noi possiamo solo appellarci ad esso affinché ti possa guidare lungo il cammino.

In altre parole, proprio come aveva fallito Lan Xia nel mantenere il possesso della Fendicielo, nulla vietava a Mei Ling di perdere il possesso di Rèfēng.
Nessuno poteva dare certezze assolute alla Vigilante, perché a parte la fiducia ricevuta dall'Equilibrio, per il resto doveva cavarsela da sé.

E poi... Che cosa comporta esattamente essere scelta?
Ho capito che Rèfēng è al servizio dell'Equilibrio, ma in che modo si difende l'Equilibrio?


... Non hai forse detto di svolgere un ruolo di Guardia nel tuo tempo?
Hai sfruttato Rèfēng per affrontare un avversario che minava l'Equilibrio fra Bene e Male e questo è stato giusto.


Difendere il Conflux significa non lasciarsi accecare dall'estrema bontà o dall'estrema malevolenza.
Vivere al centro di questo connubio e preservare sempre il libero arbitrio di ogni creatura vivente.


Se pensi di poter adempiere questo compito, Rèfēng potrà contare su di te e tu su di lei.
Inoltre, riceverai la nostra benedizione affinché il tuo legame con l'Equilibrio sia più forte e percettibile.


Pur avendo indosso i cappucci e di fatto fosse impossibile capire di preciso cosa stessero guardando, Mei Ling poteva ugualmente sentirsi fissata.
L'attenzione di Shao Jun e Liu Yan era completamente concentrata su di lei, aspettando che desse una risposta.

Qualora non volessi accettare tale compito, la memoria di quanto appreso in questa dimensione ti verrà completamente rimossa.
Questo al fine di preservare il segreto delle Gilde.


Confidiamo però in una tua risposta positiva.
Come hai ormai compreso, Rèfēng non avrà altro possessore, nel caso in cui tu rifiutassi questo destino.


Ma proprio perché l'Equilibrio chiede la difesa della libertà assoluta, ne concede altrettanta a coloro che interpella come suoi candidati.
Cose scegli, dunque...
... Vuoi essere un'alleata nella protezione del Conflux?


Al momento della fatidica domanda, la luce lunare illuminava perfettamente il corpo di Mei Ling, quasi come se fosse il faro di un teatro.
Intorno a lei c'era una tenue oscurità e i contorni del luogo si facevano meno visibili, così come i corpi delle tue antenate.
Se avesse optato infine per farsi indietro, il suo sogno sarebbe terminato lì, ella avrebbe aperto gli occhi con la spada scomparsa dalla sua presa.
Nessuna coscienza del sogno, nessuna reminiscenza neanche vaga, solo la sensazione di aver dormito in maniera agitata e niente più.
Ma se dalle labbra della mezza cinese fosse uscito un assenso, di improvviso le fiamme argentee delle due lanterne avrebbero triplicato la loro grandezza.
Così facendo, le due combattenti poterono tornare ad essere maggiormente vivide alla vista e, per la precisione, con le lame estratte.
Le punte delle spade erano indirizzate verso la Foster e davanti ad esse andò materializzandosi una specie di sfera energetica grossa come un pallone da calcio.

Immagine

Immagine

Io, Shao Jun, Uccello Vermiglio della Gilda Ignis, benedico te, Mei Ling Jun, marchiando il tuo Spirito con l'indelebile Fiamma Rossa.

Io, Liu Yan, Tigre Bianca della Gilda Terran, benedico te, Mei Ling Yan, marchiando il tuo Spirito con l'indelebile Vento Argentato.

Successivamente a quelle parole, le due sfere partirono a razzo, raggiungendo la ragazza ed investendola al centro del petto.
Pur potendo apparire come un qualcosa di doloroso, al contrario, la mezza cinese riuscì in un attimo a comprendere quanto fosse bella quella sensazione.
Come se il calore del suo corpo fosse capace di proteggerla maggiormente dal freddo.
Come se l'aria incanalata nei polmoni fosse più pura e facile da assimilare.

Ora sei ufficialmente una Benedetta del Mana.

Sappi che non potrai aspirare al ruolo di Gildata o Semi Gildata.
L'Ignis Sagitta provvederà ad istruirti e fornirti tutte le informazioni che desideri riguardo la tua nuova condizione.


Da adesso in poi Rèfēng ti appartiene di diritto, affina le tua qualità combattive con essa e vedrai che non ti deluderà mai.

A tal proposito e di contro... Ricorda di non deludere mai lei.

Giuralo.

Più solenne ed imperativa, Shao Jun richiese che la pronipote promettesse di essere più responsabile verso l'arma bianca sacra rispetto alla discendente di Nabiki.
Lentamente, la luce lunare si spostava dal corpo di Mei Ling, portando quella piazzola a sprofondare sempre più nella cieca oscurità.

Quando il buio sarà tutt'uno con i tuoi occhi e non ti sarà più possibile vedere nulla, tornerai nella tua dimensione.

Non sarà più possibile avere un contatto con noi, perché il nostro compito tornerà valido solo in un caso.

Ovvero se la tua discendenza non conoscerà la storia di Rèfēng e toccherà quindi a noi riproporre la stessa opportunità alla tua prole.

Anche le stesse voci si facevano sempre più lontane, echi rarefatti in un immensità scura.
Mei Ling poteva dispiacersi di non poterle rivedere, ma attraverso gli Elementi che ora vivevano nel suo Spirito, poteva star certa che non l'avrebbero mai davvero abbandonata.

Addio, Mei Ling Jun, che il Conflux ti Accompagni.

Addio, Mei Ling Yan, che il Conflux ti Assista.

I primi raggi solari investirono il volto della Vigilante ad un orario di poco inferiore rispetto a quello della sveglia.
Quando la ragazza aprì gli occhi, sentiva di essere più riposata che mai, con la mente attiva, l'animo in fermento.
Il metallo della spada che ancora teneva stretta al petto brillava silenzioso e rassicurante.
Poteva essere sicura che quello non fosse stato solo un assurdo sogno, perché il Vento e il Fuoco c'erano, c'erano eccome.

FINE

Spoiler:
Disposizioni Narrative:

Mei Ling ottiene il rango di Benedetta del Mana, con Elementi Vento e Fuoco.

La spada Rèfēng non sarà più una ossessione per lei, che riuscirà a separarsene senza strani sensi di colpa.

Il livello di affinità dinamico con gli Elementi è pari al 30%.

Accesso ad Incantesimi di Gilda:

- Fuoco fino a lv. 2
- Vento fino a lv. 1

La PG acquisisce inoltre due poteri di supporto conferiti dalle antenate:

- Lama Ombrosa: per le successive due azioni Mei Ling ottiene un bonus di +3 a tutte le prove di T/F basate sull'attacco e +1 ai danni con arti marziali o con la Rèfēng.
- Lama Lucente: per le successive due azioni Mei Ling ottiene una riduzione del danno pari a 7 e un bonus di +3 alle prove di T/F basate sulla difesa, con o senza Rèfēng.

I poteri non possono essere attivati simultaneamente e una volta esaurito il primo Mei Ling dovrà aspettare una azione per poi riutilizzarli a sua scelta.

PX assegnati: 140
Avatar utente
Sandyon
Amministratore
 
Grado: 15+
 
Messaggi: 1190
Iscritto il: 31/08/2011, 17:40
Località: Un'altra Dimensione

Messaggioda Mei Ling » 29/04/2020, 0:38

In realtà... Io non sono l'unica vostra discendente...
Ho una cugina... E, be', forse anche un cugino, visto che pare io e Shuyun siamo parenti...


Non pare... È così.

Riusciamo a percepirlo, siete legati da un vincolo di sangue comune.

Lei e Shuyun davvero parenti.
Era incredibile ascoltare quelle rivelazioni, forse meno incredibili rispetto a tutto il resto. Mei Ling non poteva avere il beneficio del dubbio, perché nel sogno ogni cosa aveva una sua vividezza, qualcosa di reale che non poteva percepire solo con i cinque sensi standard. Shao Jun e Liu Yan le stavano dicendo la verità, dunque ella aveva davvero per cugino l'Ignis Sagitta in persona. Una cosa di cui vantarsi, se solo avesse potuto. Kaylee di certo sarebbe morta di invidia nel saperla partecipe di un segreto che a lei era sconosciuto, ma per quanto le piacesse l'idea di stuzzicare la cugina, la Foster non era certo lì per portare avanti delle stupide scaramucce fra parenti. Si chiese invece se il Conflux o la Spada avessero scelto bene a chi andare, dal momento che lei non era l'unica discendente delle due combattenti, ma anche la cugina Ghiacciolo aveva nelle sue vene la stessa linea di discendenza.

Che tu ne sia degna o meno non spetta a noi stabilirlo.

Il Conflux ha preso questa decisione e noi possiamo solo appellarci ad esso affinché ti possa guidare lungo il cammino.

Insomma, avrebbe dovuto dimostrarlo strada percorrendo. Una cosa non del tutto nuova per la mezza cinese, che aveva sempre agito in questo modo, soprattutto sul luogo di lavoro. Nessuno le aveva regalato le vittorie ottenute, nemmeno il fatto di essere figlia di un Vigilante. In un certo senso, era come se la storia si stesse ripetendo: discendente di due pezzi grossi che doveva dimostrare il proprio valore alla spada. Una storia degna di qualunque ex-Grifondoro.

E poi... Che cosa comporta esattamente essere scelta?
Ho capito che Rèfēng è al servizio dell'Equilibrio, ma in che modo si difende l'Equilibrio?


... Non hai forse detto di svolgere un ruolo di Guardia nel tuo tempo?

Sì... L'ho detto.

Hai sfruttato Rèfēng per affrontare un avversario che minava l'Equilibrio fra Bene e Male e questo è stato giusto.

Difendere il Conflux significa non lasciarsi accecare dall'estrema bontà o dall'estrema malevolenza.
Vivere al centro di questo connubio e preservare sempre il libero arbitrio di ogni creatura vivente.


Se pensi di poter adempiere questo compito, Rèfēng potrà contare su di te e tu su di lei.
Inoltre, riceverai la nostra benedizione affinché il tuo legame con l'Equilibrio sia più forte e percettibile.


E chi meglio di un Vigilante poteva difendere il Conflux ed il suo Equilibrio?
Era un concetto molto difficile e complesso da assimilare quello appena spiegato dalle due donne, un concetto che Mei Ling non era sicura di poter completamente fare suo. Non perché non fosse in grado di stabilire l'ordine fra il bene ed il male, ma perché pretendeva un equilibrio che doveva sussistere da entrambe le parti.
Se ci fosse stato un episodio di eccessivo bene, in che modo avrebbe dovuto agire? E poi, avrebbe agito?
I primi dubbi già si celavano dietro l'angolo, ma era normale, era tutto assolutamente normale. Tuttavia se lei stava vivendo quel sogno, se lei era capitata lì, doveva pur significare qualcosa. Ciò che Shao Jun e Liu Yan avevano detto era giusto: il Conflux l'aveva scelta per un motivo e sebbene quella verità per lei fosse del tutto nuova, sapeva di poter contare sull'aiuto del suo tenebroso cugino per riuscire a comprendere meglio ogni cosa.

Qualora non volessi accettare tale compito, la memoria di quanto appreso in questa dimensione ti verrà completamente rimossa.
Questo al fine di preservare il segreto delle Gilde.


Confidiamo però in una tua risposta positiva.
Come hai ormai compreso, Rèfēng non avrà altro possessore, nel caso in cui tu rifiutassi questo destino.


Ma proprio perché l'Equilibrio chiede la difesa della libertà assoluta, ne concede altrettanta a coloro che interpella come suoi candidati.
Cose scegli, dunque...
... Vuoi essere un'alleata nella protezione del Conflux?


Non si era nemmeno resa conto che si fosse fatto notte.
La luce della Luna la illuminava, ponendola al centro di un faro naturale, sotto gli occhi incandescenti delle due antenate.
La stavano fissando, aspettando la sua risposta ed ella sapeva che non poteva attendere oltre. Scegliere di ritornare nell'ignoranza oppure buttarsi in quel nuovo mondo, scoprendone pian piano i suoi segreti?
Aveva sempre desiderato fare la Vigilante per un senso di giustizia innato, che si portava dentro e che voleva mettere al servizio della comunità. Il suo nobile intento si sposava perfettamente con i dettami del Conflux, che stava per ricevere una nuova servitrice fra le sue file.

D'accordo... Voglio provare a proteggere anche io il... Il Conflux.

In quel preciso momento, le figure di Shao Jun e Liu Yan divennero stranamente più vivide e le loro spade rivolte verso la mezza cinese. Sulla punta era possibile vedere una sfera grande quanto un pallone da calcio che venne mandata proprio verso la Foster.

Io, Shao Jun, Uccello Vermiglio della Gilda Ignis, benedico te, Mei Ling Jun, marchiando il tuo Spirito con l'indelebile Fiamma Rossa.

Io, Liu Yan, Tigre Bianca della Gilda Terran, benedico te, Mei Ling Yan, marchiando il tuo Spirito con l'indelebile Vento Argentato.

Si trattava della rappresentazione fisica di quella benedizione, una benedizione che accolse nello spirito di Mei Ling due elementi estremamente dinamici, potenti ed energici. Vento e Fuoco si fusero in lei, provocando un forte calore nel corpo, una capacità di respirare mai avuta prima. Era come nascere una seconda volta ma con una marcia in più, sentendo qualcosa di veramente vivo dentro di sé, qualcosa di speciale.
Fu un momento solenne, che commosse la mezza cinese, chiamata con l'appellativo delle sue antenate, due antenate valorose, di cui si poteva solo andare fieri. Chinò il capo, cercando di nascondere quelle strane lacrime che le erano sorte agli occhi, asciugandole con il dorso della mano. Poteva essere considerata stupida perché ad un certo punto aveva sentito per la prima volta di essere veramente speciale? Forse sì, ma nessuna delle due diede a vedere di biasimarla per questo motivo.

Ora sei ufficialmente una Benedetta del Mana.

Sappi che non potrai aspirare al ruolo di Gildata o Semi Gildata.
L'Ignis Sagitta provvederà ad istruirti e fornirti tutte le informazioni che desideri riguardo la tua nuova condizione.


Da adesso in poi Rèfēng ti appartiene di diritto, affina le tua qualità combattive con essa e vedrai che non ti deluderà mai.

A tal proposito e di contro... Ricorda di non deludere mai lei.

Giuralo.

Lo giuro!

Le venne spontaneo farlo, di fronte a quell'imposizione da parte di Shao Jun. Era importante, per loro, che la discendente sapesse bene quale fosse il suo compito e come non perdere quella spada. Un diritto che le poteva essere tolto per la sua stoltezza e che si sperava non accadesse mai.
La luce della Luna, intanto, andava allontanandosi sempre di più, lasciando che le ombre avvolgessero l'ambiente circostante.

Quando il buio sarà tutt'uno con i tuoi occhi e non ti sarà più possibile vedere nulla, tornerai nella tua dimensione.

Non sarà più possibile avere un contatto con noi, perché il nostro compito tornerà valido solo in un caso.

Ovvero se la tua discendenza non conoscerà la storia di Rèfēng e toccherà quindi a noi riproporre la stessa opportunità alla tua prole.

Io... Mi dispiacerà non potervi più incontrare!
Però... Spero che le vostre anime riescano a vivere anche attraverso di me... Le mie azioni... E le mie promesse...


Sapeva che sarebbe stato così, perché sentiva la loro presenza attraverso gli elementi che adesso vivevano in lei. L'oscurità aveva ormai quasi del tutto avvolto l'intera zona, oscurando anche la vista della Foster, quando infine ci fu l'ultimo ed estremo saluto.

Addio, Mei Ling Jun, che il Conflux ti Accompagni.

Addio, Mei Ling Yan, che il Conflux ti Assista.

Addio...

Il buio calò solo per un istante. Poi i raggi del sole si accesero, infastidendo la ragazza che dormiva beatamente nel suo letto, la spada ancorata al suo petto. Si alzò di scatto con il busto, non sentendo affatto quella strana attrazione che fino a poco tempo prima l'aveva soggiogata, tramutando il desiderio in terrore e viceversa.
Ormai sapeva che quella spada le apparteneva, come sapeva che c'era qualcosa di nuovo in lei. Poteva sentire il Fuoco scaldarla con vivacità, così come il Vento accoglierla con refoli di benvenuto. Impugnare la jian, adesso, non le faceva più paura, al punto che Mei Ling lo fece, senza alcun problema, sollevando in aria la spada, prima di portarla vicino agli occhi, osservandola.

... Rèfēng...

Per qualche istante le sembrò di sentire una strana vibrazione provenire proprio dalla jian. Come se la lama avesse riconosciuto la voce della sua nuova padrona. Una vibrazione che entrò in sintonia con il Fuoco ed il Vento nel suo spirito. I suoi nuovi, speciali alleati.

Fine
Avatar utente
Mei Ling
Commissario della Vigilanza Magica
Commissario della Vigilanza Magica
 
Grado: 9
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/09/2017, 22:09

Data Utente Tipo Dado Risultato  
2015-11-08 18:39:07 Caroline Priscilla d20 8  
2015-11-08 18:37:46 Phoenix d20 20  
2015-11-08 18:37:32 Phoenix d20 9  
2015-11-08 16:41:25 Caroline Priscilla d20 5  
2015-11-08 16:40:46 Caroline Priscilla d20 4  
2015-11-08 16:39:54 Caroline Priscilla d20 18  
2015-11-08 16:39:09 Caroline Priscilla d20 13  
2015-11-08 16:35:35 Phoenix d20 6  
2015-11-08 16:35:18 Phoenix d20 7  
2015-11-08 16:27:04 Caroline Priscilla d20 2  
2015-11-08 16:26:42 Caroline Priscilla d20 2  
2015-11-08 16:25:39 Caroline Priscilla d20 12  
2015-11-08 16:24:45 Caroline Priscilla d20 7  
2015-11-08 16:23:04 Phoenix d20 17  
2015-11-08 16:22:47 Phoenix d20 10  
2015-11-08 16:22:39 Phoenix d20 14  
2015-11-08 16:22:26 Phoenix d20 9  
2015-11-08 16:21:25 Caroline Priscilla d20 4  
2015-11-08 16:20:47 Caroline Priscilla d20 14  
2014-10-26 19:12:33 Nigel d20 11  
Precedente

 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron