1664 punti 1267 punti 1021 punti 1415 punti 1750 punti 1032 punti

Sòfia

Messaggioda Alarick » 22/11/2014, 17:52

Chi è stata tanto pazza da lasciarti andare?

Magari non sono quel gran partito che credi!

Le fece un sorriso divertito, dimostrando di avere anche un piccolo senso dell'umorismo riferito all'auto ironia.

... Era una mia collega di lavoro, o meglio, lo è tutt'ora.
Lavora presso il Centro di Ricerca Sperimentale del Liechtenstein, il più attrezzato e famoso al mondo.
A differenza mia lei è una Ricercatrice, ovvero sfrutta le conoscenze delle materie scientifiche per arrivare a nuove teorie e scoperte.
Cominciammo un percorso analogo, anche io un tempo ero un Ricercatore, solo che poi cominciai a basarmi molto di più sullo studio generico e vasto delle materie magiche pratiche più famose, ovvero l'Erbologia, le Pozioni e l'Alchimia, optando per il percorso come MagiSapiente.
Pur essendo un lavoro dignitoso e ben retribuito, la mia ex non lo tollerò, giudicandomi poco ambizioso, caratteristica che, avendone lei in abbondanza, desiderava che esistesse anche nel partner. Per questo scelse di separarsi da me, con tutto che erano quattro anni che stavamo insieme e per altro stavamo anche cominciando a pianificare le nozze.


Così, un altro piccolo pezzo di storia del Terran era stato rivelato alla Druida Giovane. C'era da dire che Alarick non fosse una persona particolarmente incline a mantenere segreti, anzi, raccontava di sé molto tranquillamente a chiunque, ma parlarne con lei aveva tutto un altro significato e tutta un'altra importanza, per quanto dall'esterno non lo si potesse capire tanto facilmente. Ad ogni modo, quella casa, anzi, quella villa gigantesca per lui da solo era fin troppo spaziosa e non avrebbe avuto alcun problema ad ospitare Indigo per un tempo indeterminato.

E comunque ti garantisco che sarò la migliore amica che i tuoi cani possano avere!
Li riempirò di coccole, giocherò con loro, li laverò, e li farò sfogare quando ne avranno bisogno!


Sfogare?
Cosa intendi?
Facendoli giocare penso che si sfogheranno già abbastanza.
Ah, prima che tu me lo chieda, no, non li ho fatti castrare, sono decisamente contrario a certe pratiche.


Prima o poi li avrebbe fatti accoppiare, non pretendeva sicuramente di lasciarli senza una compagna per fare cuccioli a vita.
In fondo il giardino esterno era abbastanza grande per ospitare tutti quanti e poi non era escluso che qualcuno dei cuccioli li portasse in Gilda per tenerli liberi in giro per il Covo. Non ipotizzava minimamente cosa intendesse la Giovane per "farli sfogare", ma comunque lo avrebbe scoperto presto, se ella non avesse voluto tenerglielo come mistero personale. Parlarono successivamente dell'anello che la donna/bambina teneva al dito, parlando delle varie ipotesi in merito alla sua identità, che fosse come regalo di fidanzamento, di famiglia e quant'altro. Sembrava comunque che per la bulgara non fosse così importante sapere ora come ora come se lo fosse procurato in passato. Adesso la sua priorità era convincere l'uomo di fronte a lei a cedere, lasciarsi andare e non pensare di essere egoista o cattivo nel volerla tenere tutta per sé in quella casa e nella propria vita. Per farlo, salì a cavalcioni su di lui, iniziando a muovere il bacino avanti e indietro mentre lo provocava e gli dimostrava quanto in realtà non fosse cambiata poi molto da quando si erano incontrati. Evidentemente quello era un tratta caratteriale non provocato dal suo essere malvagia, una buonissima notizia per il Terran, sempre più convinto di avere poche chance di resistere ad un comportamento simile da parte della Giovane.

Ma io non ricordo nulla...
Dovrei rimanere ferma e non legarmi a nessuno perché forse, da qualche parte, c'è qualcuno per me?


Io non voglio dire questo... è solo che...

Non mi vuoi per te? Non vuoi che sia tua, Alarick?
Che rimanga qui, tutta e solo per te?


Sì che lo vorrei, è ovvio, sarebbe fantastico...

A conferma di ciò, Rick si appropriò delle labbra di Indigo per darle un bacio tanto richiesto quanto sofferto.
Le due lingue danzavano e si strusciavano l'un l'altra, mentre la sua eccitazione saliva a livelli vertiginosi e allucinanti.
Non sapeva proprio come fare a resisterle, non che lo volesse, ovviamente, ma da una piccola parte la sua coscienza lo faceva sentore un poco in colpa. Qualcuno forse la stava cercando e intanto lui si stava approfittando della situazione, ma ad onor del vero, se lei era la prima a fregarsene, perché mai avrebbe dovuto farlo lui per entrambi, essendo per altro quello più coinvolto? La mano destra si andò a depositare sul sedere della Druida Giovane, stringendo quel tanto che bastava per farle capire quanto l'uomo avesse voglia assoluta di lei. La vide sfilarsi l'anello e posarlo sul mobile vicino al divano, come fosse una dimostrazione del suo taglio con il passato. Possibile che quello fosse tutto un sogno?

Ma non c'è nessuno... Solo tu ed io...
Io non ho più legami col mio passato, Rick... ho dimenticato tutto.
Non so come né perché, ma è successo.


Ti fa del male?

Certo, come potrebbe essere altrimenti... ma è anche un'occasione per ricominciare.
E voglio farlo, voglio cogliere quest'opportunità, vedere il lato positivo di tutto questo.


Sei molto intelligente e matura, anche se ogni tanto ti piace fare la bambina...

Vuoi che ricominci con te... o no?

La fissò negli occhi a lungo, sospirando e cercando di scoprire in se stesso qualche ragione per non dare il via a quella avventura particolare.
Ma era difficile trovare motivazioni valide affinché rifiutasse, non ne aveva o non ne vedeva, probabilmente perché quando c'entrava lei di mezzo, ogni sua difesa cadeva senza nemmeno opporre una minima resistenza, lasciandolo scoperto e innamorato. Sorrise lentamente, corrispondendo l'espressione felice e serena della bulgara, annuendo infine e coronando quella decisione con un altro bacio intenso e passionale.

Che cosa vuoi fare adesso?
Hai voglia di qualcosa in particolare, mia bella bambina?
Avatar utente
Alarick
Terran Precettore
Terran Precettore
 
Grado: 13
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 24/10/2014, 17:43

Messaggioda Indigo » 22/11/2014, 18:41

Magari non sono quel gran partito che credi!

Impossibile, ho un sesto senso che non sbaglia un colpo io! - esclamò Indigo con espressione soddisfatta ed orgogliosa, più riscontrabile in una bambina che ha fatto qualcosa di buono che in un'adulta che sta facendo un discorso serio.

... Era una mia collega di lavoro, o meglio, lo è tutt'ora.
Lavora presso il Centro di Ricerca Sperimentale del Liechtenstein, il più attrezzato e famoso al mondo.
A differenza mia lei è una Ricercatrice, ovvero sfrutta le conoscenze delle materie scientifiche per arrivare a nuove teorie e scoperte.


Lo ascoltava interessata ed attenta, evidentemente e sinceramente curiosa di scoprire qualcosa del passato di Alarick, forse proprio in funzione del fatto che il proprio, di passato, per lei ormai non esisteva più.

Cominciammo un percorso analogo, anche io un tempo ero un Ricercatore, solo che poi cominciai a basarmi molto di più sullo studio generico e vasto delle materie magiche pratiche più famose, ovvero l'Erbologia, le Pozioni e l'Alchimia, optando per il percorso come MagiSapiente.
Pur essendo un lavoro dignitoso e ben retribuito, la mia ex non lo tollerò, giudicandomi poco ambizioso, caratteristica che, avendone lei in abbondanza, desiderava che esistesse anche nel partner. Per questo scelse di separarsi da me, con tutto che erano quattro anni che stavamo insieme e per altro stavamo anche cominciando a pianificare le nozze.


Non sa cosa si è persa... - commentò la Kostenechki, scuotendo il capo con aria di disapprovazione, prima di farsi più seria e pensierosa nello sguardo - Chissà se anche io avevo un lavoro... - già, chiaramente si era dimenticata tutto, anche eventuali professioni che aveva svolto - Tu in cosa mi vedresti bene?

Domandò dunque al Terran con espressione curiosa ed eccitata, facendo chiaramente capire all'uomo che le interessava sinceramente il suo parere: a prescindere dalla risposta comunque, era chiaro che si sarebbe dovuta inventare qualcosa anche in quel senso, seppur magari, all'inizio, avrebbe preferito rimanere a casa di Alarick coi cani di lui, dei quali si sarebbe presa cura a 360°.

Sfogare?
Cosa intendi?
Facendoli giocare penso che si sfogheranno già abbastanza.
Ah, prima che tu me lo chieda, no, non li ho fatti castrare, sono decisamente contrario a certe pratiche.


Ancora meglio!
Immagino che abbiano accumulato un bel po' di necessità di sfogarsi, no? Se non lo fanno con le compagne, allora possono sempre farlo con me!


Adesso stava capendo cosa Indigo intendesse?
Insomma, non è che fosse tanto difficile, ormai... e così si sarebbe scoperta anche una delle passioni più spiccate della Rinnegata, che evidentemente non era frutto della sua cattiveria.
Ma Alarick come l'avrebbe presa?
Piccolo - per modo di dire - particolare a parte su alcuni dei passatempi della Druida, i minuti successivi servirono a quest'ultima per convincere il Terran che non c'era nulla di male nel lasciarsi andare l'uno con l'altra: sì, forse c'era ancora qualcuno che l'aspettava da qualche parte... ma se non lo ricordava, cosa poteva farci?
E se Alarick la voleva, se davvero desiderava che fosse sua, allora doveva semplicemente accettarla, attirarla a sé, baciarla e far sì che non se ne andasse più via da lui.
Quando il Denisof la baciò ancora, la Rinnegata si strinse a lui ed intrecciò la propria lingua con la sua, strofinandosi ancora sopra il bacino dell'altro - come la donna che voleva provocarlo - e strusciando poi il naso contro il suo - come la bambina che gli chiedeva le coccole.

Che cosa vuoi fare adesso?
Hai voglia di qualcosa in particolare, mia bella bambina?


Un bagno, facciamoci un bagno insieme! - esclamò la Kostenechki, battendo le mani con aria estasiata.

In realtà lei non aveva nessun bisogno di lavarsi, visto che era sempre pulita e profumata... ma proprio come una bambina capricciosa, ora voleva che Alarick si prendesse cura di lei e la viziasse in ogni modo possibile; non solo, si sarebbe anche fatta prendere in braccio e portare in bagno in quel modo, chiedendogli anche poi una colazione coi fiocchi... ed infine facendo per la prima volta del gran sesso con lui, per sancire quel nuovo inizio.
E quella notte, quando si fosse svegliata in preda al panico e in lacrime per la paura dell'ignoto che tornava... si sarebbe aggrappata a lui, accoccolandosi al corpo del Terran per tranquillizzarsi, e per ricordarsi che tutto sarebbe andato bene.

-Fine-
Avatar utente
Indigo
Druida Redenta di Farore
Druida Redenta di Farore
 
Grado: 12+
 
Messaggi: 139
Iscritto il: 04/05/2013, 19:13

Messaggioda Ryurik » 22/03/2017, 22:46

Palestra "Muscle Millennium"
Zona Periferica della Londra Magica
14 Giugno 2113
Ore 14:44


... Dannata p****na...

Immagine

Cominciava ad essere molto stanco di proseguire quella ricerca assolutamente infruttuosa ed era seriamente tentato di andare a parlarne col Marcus di quel tempo.
Peccato però che il Marcus del suo, di tempo, lo avesse avvertito del fatto che probabilmente il se stesso del passato avrebbe tentato di fermarlo ad ogni costo.
Quindi nulla, doveva proseguire per conto suo, trovare quella grandissima t***a latitante e sfuggente e farla fuori, prima che sfornasse un adorabile cucciolo di demonio.
Fermo di fronte allo specchio della sala pesi, dopo l'ennesimo allenamento intensivo, Ryurik ragionava su come muoversi e come attuare la successiva ricerca.

Fino ad oggi sono riuscito ad individuarla una sola volta, durante quella partita di Quidditch di due settimane fa.
Il modo in cui il titolare numero quattro della squadra di casa abbia permesso agli avversari di vincere è da imputare ai poteri di Melia.
Evidentemente alla Setta serviva quella sconfitta per far calare le azioni e magari scommettere successivamente per incrementare dei guadagni lampo.
Oppure, semplicemente, qualcuno ha pagato profumatamente per vedere la squadra di casa perdere e farci su qualche gruzzolo consistente di Galeoni.


Le fonti interrogate e le piste seguite lo avevano condotto allo stadio con una certa indecisione e fortissima propensione a non credere sul serio di poter trovare la Herbert lì.
Eppure, contrariamente alle aspettative, Melia non solo si fece vedere nel suo grande splendore (perché che fosse sexy era indubbio, mannaggia a lei), ma inoltre portò a termine anche la missione.
Ryurik aveva impiegato quasi tutta la partita per rintracciarla in mezzo alla folla, trasformandosi in Corvo e facendosi aiutare da altri volatili nella ricognizione.
Ma purtroppo, pur riuscendo a beccarla, ormai era arrivato il momento in cui tutti si alzarono per andare via e fece presto a confondersi, sparendo dalla vista del suo sicario.

Immagine

Quello che mi sembra assurdo è che dovrebbe essere incinta di circa cinque mesi ormai e la pancia avrei dovuto notarla.
Per forza gli uccelli non mi hanno aiutato adeguatamente, avevo chiesto loro di indicarmi una ragazza col pancione mentre lei aveva un addome piatto come una tavola.
Questo è seriamente assurdo. Non riesco a spiegarmelo... Però è anche possibile che i nostri calcoli siano leggermente sbagliati e debba essere ancora ingravidata da Zephyr Kenway.
... Uff, meglio che mi dia una mossa, il contatto ha detto che potrei avere delle notizie concrete, ma devo essere in Bulgaria entro le 17:00.


Quartiere Residenziale Alto
Zona Centrale della Sòfia Magica
14 Giugno 2113
Ore 17:34


Incontrato un informatore piuttosto capace, consigliatogli da un Commando conosciuto dentro un Pub malfamato di Nocturn Alley, Ryurik ricevette delle nuove interessanti.
Una ragazza, corrispondente con la descrizione fornita, passava un po' del suo tempo presso un centro massaggi e solarium situato sull'isola di Malta.
La ragione di un posto così ricercato stava proprio nella sicurezza di non essere trovata o intercettata facilmente, ma per fortuna non era stato impossibile riuscire a scoprirla.
Purtroppo però, i giorni e gli orari erano sconosciuti e quindi a Ryurik non restava altro che presentarsi lì ogni giorno, dall'apertura alla chiusura, aspettando che si presentasse.

Pensa che meraviglia...
E se non si presentasse per settimane?
Starei lì davanti appostato praticamente tutta la vita...
... Beh, se non altro posti come quello almeno una volta al mese si frequentano.


Immagine

Camminava assorto nei pensieri, il Druido Eletto venuto dal Futuro, vestito con abiti comuni ma filo eleganti per confondersi con la massa.
L'idea di stare appostato davanti ad un centro estetico tutto il giorno, tutti i giorni, non lo allettava, ma di certo era meno faticoso che cercare invano ovunque.
Mentre avanzava a passo semi svelto con gli occhi incollati al marciapiede, poi, ad un tratto diede per sbaglio un colpo di spalla ad una persona.
Non accortosi per niente e quindi riconoscendo la propria colpa, si affrettò subito a ad aiutare la ragazza (perché si trattava di una femmina) a rimettersi in piedi dopo la brutta culata.

Mi scusi davvero!
Stavo con la testa altrove e non l'ho evitata!
Tutto a posto?
Si è fatta male?
Avatar utente
Ryurik
Sottotenente della Resistenza
Sottotenente della Resistenza
 
Grado: 11
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/07/2016, 17:00

Messaggioda Indigo » 23/03/2017, 15:39

-Quartiere Residenziale Alto/Zona Centrale della Sòfia Magica | 14.6.13 | ore 17.41-


Immagine


Sì, era una Druida.
Anzi, per la precisione era una Druida Redenta di Farore, la Guida della comunità druidica irlandese.
... ma questo non le impediva di amare le caramelle babbane: aveva una passione viscerale per quei concentrati di zucchero colorati, non ci poteva proprio fare nulla! Per questo una volta al mese, quando sia Alistair che Wyatt erano presenti nella comunità e non c'erano problemi dovuti alla sua assenza, Indigo se ne andava in Bulgaria: non perché lì producessero/vendessero chissà quali particolari caramelle, bensì perché si era abituata ad andare in un negozio specifico, quando stava con Alarick, e non se l'era sentita di abbandonare quella abitudine -senza considerare che lì ormai la conoscevano e le tenevano sempre da parte le caramelle che più la mora preferisse.
Quel pomeriggio, quindi, aveva sfogato la sua voglia zuccherina mensile, uscendo dal suddetto negozio con una borsa bella pesante e stracolma di caramelle e dolcetti di ogni tipo ne offriva sempre qualcuno al fidanzato, che per fortuna però non accettava mai le sue offerte... tanto meglio per lei! Chiaro che per andarsene in giro per Sofìa avesse scelto un abbigliamento babbano, in modo tale da non dare affatto nell'occhio: jeans leggeri a pinocchietto, ballerine chiare ai piedi, una canottiera chiara e sopra un giubbotto leggero di finta pelle, perché nel tardo pomeriggio un po' di vento si era comunque alzato e lei, da brava -finta- babbana qualsiasi soffriva il freddo, giusto?
Stava dunque camminando tutta contenta, già pregustando quando e come godersi le sue caramelle, ed all'improvviso ricevette una spallata tanto forte da sbilanciarla e farla cadere culo a terra.

Ahi!

Esclamò la Kostenechki alla botta improvvisa, spostandosi i capelli dal viso e rassicurandosi subito che le caramelle non si fossero sparse ovunque, perché era quella la cosa importante: a quel punto si sentì molto più tranquilla, tanto da sorridere serena -perché in fondo non si era fatta troppo male- a colui che le aveva dato quella spallata.

Mi scusi davvero!
Stavo con la testa altrove e non l'ho evitata!


Nemmeno io ho fatto in tempo, non si preoccupi!

Tutto a posto?
Si è fatta male?


Oh no no no, sto benissimo!
A dire il vero ero più preoccupata per le caramelle, ma stanno bene anche loro, ihihihihihih!


Immagine


Si rimise in piedi, magari aiutata pure da lui se le avesse teso la mano, per poi accorgersi immediatamente di chi avesse di fronte: un Confratello, e con un'altissima affinità agli Elementi per giunta! Il sorriso di Indigo si fece all'istante più morbido, mentre liberava i propri Elementi così da farli entrare in risonanza con quelli di lui e si presentava più come una Druida qualsiasi che come la Guida di una comunità.

Che piacere incontrare per caso un altro figlio di Gaia, specialmente in un luogo tanto atipico per quelli come noi...
Io mi chiamo Indigo, piacere di conoscerti.


Immagine


Spoiler:
Ryurik
Avatar utente
Indigo
Druida Redenta di Farore
Druida Redenta di Farore
 
Grado: 12+
 
Messaggi: 139
Iscritto il: 04/05/2013, 19:13

Messaggioda Ryurik » 01/04/2017, 19:34

Totalmente immerso nei propri ragionamenti e nelle sue elucubrazioni, Ryurik aveva allontanato da sé ogni possibile percezione del mondo esterno.
Il suo compito era talmente tanto delicato e preoccupante che quando finiva per rifletterci intensamente, di colpo tutto il resto appariva ovattato e di poco conto.
Camminava con sguardo basso. Aveva perso anche troppo tempo divertendosi e godendosi la vita libera e serena di quel tempo non così tanto in guerra.
Probabile quindi che ci fosse anche qualche piccolo senso di colpa a spingerlo nel soffermarsi con così tanta attenzione sulla voglia di portare a termine quel compito una volta per tutte.

Ahi!

Mi scusi davvero!
Stavo con la testa altrove e non l'ho evitata!


Nemmeno io ho fatto in tempo, non si preoccupi!

Tutto a posto?
Si è fatta male?


Normalmente si soffermava poco sul chiedere scusa o sul mostrarsi tanto dispiaciuto nei confronti del prossimo, complice la sua natura un po' schiva a menefreghista.
Ma stare in quella nuova dimensione dove l'odio e la rabbia non comandavano prepotenti su ogni altra emozione aveva contribuito a renderlo leggermente meno st****o.
Chiese le condizioni della ragazza appena mandata con il sedere per terra, premurandosi anche di aiutarla, eventualmente a mettersi di nuovo in piedi.
La prima sorpresa fu lo scoprire che fosse una Consorella ed anche piuttosto potente... La seconda invece... Beh... La seconda sorpresa non gli piacque per nulla.

Oh no no no, sto benissimo!
A dire il vero ero più preoccupata per le caramelle, ma stanno bene anche loro, ihihihihihih!


Immagine

...

In un solo, singolo istante, tutto ciò che per lui fosse importante, necessario, bello, vitale... Assunse i contorni del viso e del corpo di quella femmina.
Deglutì silenzioso, rimanendo bloccato come una statua di sale nel fissarla mentre ella sorrideva e gli riscaldava l'anima con una facilità a dir poco disarmante.
No, non era possibile, non era minimamente concepibile che fosse successo lì e per giunta... In quel tempo storico.
Per quale assurdo motivo il Mana aveva deciso una cosa così maligna, lui che desiderava solo portare a termine il compito e poi darsi alla pazza gioia in piena e concreta libertà.

Che piacere incontrare per caso un altro figlio di Gaia, specialmente in un luogo tanto atipico per quelli come noi...
Io mi chiamo Indigo, piacere di conoscerti.


Tu... Tu sei... Sei... Sei Indigo Kostenechki, la Guida Druidica Irlandese?!

Sgranò gli occhi e se prima si sentisse profondamente offeso dall'Equilibrio per quel tiro mancino, successivamente si ritrovò quasi a volerlo maledire per l'amarissima ironia.
Nel suo tempo Indigo avrebbe sposato il Consigliere Terran Alarick, consolidando ulteriormente il trattato di pace tra Druidi e Gildati, un po' come il Consigliere Sauvage e il Console Wyatt.
Quindi lui sarebbe stato costretto ad amare intensamente e unilateralmente quella ragazza limitandosi a guardarla ed ammirarla da lontano, desiderando solo la sua felicità assoluta.
Perché fargli questo? Lui che aveva il compito di salvare il futuro e la vita di tantissime persone? Sbatté le palpebre un paio di volte, rispondendo poi alla domanda di lei quanto più naturalmente possibile.

Mi chiamo... Ryurik... Vi porgo i miei più sinceri e sentiti omaggi... Guida.

Quel sorriso. Quegli occhi luminosi. Quei capelli di seta. Quella pelle un po' abbronzata.
Per il Mana, la Trama e tutto il Conflux quanto poteva essere bella quella femmina? Era la rappresentazione umana della perfezione ed anche se sapeva fosse l'imprinting a parlare, non gli interessava.
L'amore di un Eletto era meno intenso rispetto a quello di un Erede, 40% anziché 80%, ma questo non significava certo che la sua resistenza fosse tanto più alta o forte contro il sentimento.
Il cuore batteva forte, gli Elementi vorticavano impetuosi, il desiderio del suo corpo era schizzato alle stelle, in pratica avrebbe potuto passare tutta la giornata solo ad ammirarla.

... Come... Come procede la Vostra relazione con il Consigliere?
Mi auguro che vada tutto quanto per il meglio...
Sarebbe bello un giorno venire a trovarvi in Comunità...
... Vi... Vi trovo in splendida forma, comunque.


Sorrise appena, non sapendo bene come comportarsi, guardando quasi per costrizione le labbra della bulgara, deglutendo attratto da esse.

Quanti anni avete ora?

Insomma, da dove veniva lui, la Kostenechki era una specie di venerabile saggia anziana con più rughe che capelli.
Avatar utente
Ryurik
Sottotenente della Resistenza
Sottotenente della Resistenza
 
Grado: 11
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/07/2016, 17:00

Messaggioda Indigo » 01/04/2017, 21:27

Tutto a posto?
Si è fatta male?


Oh no no no, sto benissimo!
A dire il vero ero più preoccupata per le caramelle, ma stanno bene anche loro, ihihihihihih!


...

Che piacere incontrare per caso un altro figlio di Gaia, specialmente in un luogo tanto atipico per quelli come noi...
Io mi chiamo Indigo, piacere di conoscerti.


Tu... Tu sei... Sei... Sei Indigo Kostenechki, la Guida Druidica Irlandese?!

In carne, ossa... e zucchero!

Esclamò divertita la Druida, alzando la borsa con le caramelle ed agitandola leggermente senza mai perdere il sorriso, quell'espressione serena, amichevole, sbarazzina ed adorabile... soprattutto dal punto di vista di chi, come Ryurik, aveva appena subìto l'imprinting con lei; ovviamente la bulgara ignorava la cosa, perciò gli sorrideva tranquilla, anche piuttosto decisa a non permettere all'altro di trattarla in modo troppo formale... non quando era fuori dalla comunità druidica, nel suo momento di "normalità"!

Mi chiamo... Ryurik... Vi porgo i miei più sinceri e sentiti omaggi... Guida.

Ti ringrazio, ma non devi essere così formale, non è necessario!
Non siamo all'interno della comunità, e come puoi ben vedere ora tutto sembro tranne che una Guida!


Rise, non sentendosi affatto imbarazzata o in difetto: l'età media delle Guide delle altre comunità era di circa 150 anni, e questo le portava ad avere un certo tipo di comportamento; lei, al contrario, era ancora una ragazzina se paragonata a loro, capace di mostrarsi e ragionare in modo saggio e coscienzioso, ma con tutta la "frizzantezza" di qualcuno che non non aveva ancora nemmeno 30 anni.

... Come... Come procede la Vostra relazione con il Consigliere?
Mi auguro che vada tutto quanto per il meglio...


Col... Consigliere?

Immagine


Sarebbe bello un giorno venire a trovarvi in Comunità...
... Vi... Vi trovo in splendida forma, comunque.


Ti prego, dammi del tu... e comunque puoi venire in comunità quando vuoi, mi farebbe molto piacere! -lo pregò con un semi-broncio assolutamente adorabile- Ad ogni modo credo tu sia male informato...
Io non sono più fidanzata col Consigliere Denisof, non lo sono da un po' in realtà... però siamo rimasti in ottimi rapporti!


Forse il Druido era stato a lungo lontano dalle comunità per motivi personali, dunque non era a conoscenza degli ultimi sviluppi riguardanti la rottura tra la Guida ed il Consigliere: dopotutto non era certo lei -o la sua vita amorosa- il primo pensiero dei Confratelli e delle Consorelle, né Indigo ci teneva ad esserlo; e quella ipotesi -che Ryurik fosse poco informato, divenne per lei certezza quando sentì la domanda che lui le fece dopo.

Quanti anni avete ora?

Quasi, e dico quasi... ventisei!

Gli rispose, rafforzando mentalmente la propria idea: per porle un quesito simile era evidente che l'altro fosse stato via per molto tempo, forse privo della possibilità di contattare i propri Confratelli, sennò perché focalizzarsi sulla sua età attuale? Ad ogni modo, dopo aver risposto, la Kostenechki si rese conto di qualcosa che prima, complice la preoccupazione per le caramelle, non aveva notato: il ragazzo di fronte a sé non era un Druido normale, con degli Elementi semplicemente più forti rispetto ad altri suoi pari... era qualcosa di più.

Ma...
Aspetta... tu sei un Eletto??


Era la prima volta che ne incontrava uno, visto che la sorella minore dell'Erede dell'Acqua si era sempre simpaticamente rifiutata di incontrare lei, Alistair o Wyatt, da quando avevano fondato la comunità irlandese: non essendo un Erede vero e proprio, Indigo non sentì la necessità di mostrarsi troppo reverenziale nei suoi confronti, mantenendo dunque il "tu" precedente ma distaccandosi leggermente dal modo di fare precedente tanto informale.

Ora è ancor più un onore per me averti incontrato!
Però, perdonami... a quale Casata appartieni? Perché credevo di aver conosciuto già tutte le famiglie di Eredi, ma sono certa di non aver mai incrociato il tuo sguardo!
Avatar utente
Indigo
Druida Redenta di Farore
Druida Redenta di Farore
 
Grado: 12+
 
Messaggi: 139
Iscritto il: 04/05/2013, 19:13

Messaggioda Ryurik » 03/04/2017, 22:35

... Come... Come procede la Vostra relazione con il Consigliere?
Mi auguro che vada tutto quanto per il meglio...


Col... Consigliere?

Sì... Il Consigliere Terran... Non avete una relazione con lui... Attualmente?

Perché lo stava fissando con così tanta curiosità e perplessità? Era certo che in quel periodo lei già facesse coppia con il Denisof, quindi quell'espressione cosa stava a significare?
Molto difficile concepire, per Ryurik, la possibilità che quel tempo non coincidesse con quello trascorso della sua dimensione, in quanto nella sua ottica essi erano interconnessi.
A sostegno della tesi contraria però c'era anche l'assenza di pancione da parte di Melia Herbert, la quale teoricamente doveva trovarsi all'incirca intorno al quarto mese di gravidanza.
Non solo avrebbe dovuto parlare con Zelos al più presto di quelle incongruenze, ma anche di quel maledetto e fottuto scherzo del destino che lo vide legare il proprio cuore inesorabilmente alla bulgara.

Ti prego, dammi del tu... e comunque puoi venire in comunità quando vuoi, mi farebbe molto piacere!
Ad ogni modo credo tu sia male informato...
Io non sono più fidanzata col Consigliere Denisof, non lo sono da un po' in realtà... però siamo rimasti in ottimi rapporti!


... Oh c***o...

Gli uscì con una spontaneità praticamente impossibile da trattenere, al seguito della quale di riflesso sgranò gli occhi.

C***o ho detto c***o di fronte alla Guida Irlandese...
... C***o l'ho ridetto di nuovo!
Ancora... No no no no...
Uff... Vi.. Ti... Prego di scusarmi...


Si passò una mano sulla fronte, sospirando nella più completa difficoltà, realizzando soltanto poco dopo quel particolare da un punto di vista prettamente personale.

... Aspetta... Hai detto che non sei più fidanzata con il Consigliere... Quindi adesso... Sei single?!

Alzando la testa di scatto nel fissarla, mostrò il suo sorriso più luminoso e speranzoso e probabilmente per ella sarebbe stato impossibile non percepire gli Elementi di lui in festa.

Quanti anni avete ora?

Quasi, e dico quasi... ventisette!

Io invece quasi ventotto...

Beh, il salto qualitativo dai 140 e passa ai 27 si notava eccome. Indigo era un vero schianto ma non solo, era direttamente la più bella femmina del creato, per il Djinn.
Era talmente difficile restare concentrati e non imbambolarsi troppo che tal volta il ragazzo si ritrovava a dover cambiare forzatamente angolazione di osservazione per stare più attento.
Non guardandola dritto negli occhi riusciva a stare più calmo e tranquillo, merito del fatto che appunto, non essendo un Erede il suo sentimento poteva essere più facilmente arginato.
A proposito però dell'identità di Eletto, non fu affatto una complessità per la Kostenechki riconoscere in lui un'affinità e un'aura da Nobile del Mana, chiedendosi di riflesso a quale famiglia appartenesse.

Ma...
Aspetta... tu sei un Eletto??


... M***a...

Ora è ancor più un onore per me averti incontrato!
Però, perdonami... a quale Casata appartieni?
Perché credevo di aver conosciuto già tutte le famiglie di Eredi, ma sono certa di non aver mai incrociato il tuo sguardo!


... Io... Ecco... In realtà è una storia un po' complessa... Non te la saprei spiegare esattamente in poche parole.

Avrebbe dovuto prendere tempo, per ragionare e così regolarsi su cosa raccontare effettivamente ad Indigo.
Normalmente avrebbe saputo quale bugia mettere in ballo per levarsi il problema, già architettata e pensata nel futuro, ma con lei mentire era complesso più che mai.
Il sentimento gli impediva di esprimere il falso con scioltezza. Un Erede non avrebbe potuto nemmeno tentare di temporeggiare, ma almeno a lui quella scelta era rimasta.
Fatto stava però che presto o tardi ella avrebbe voluto approfondire la questione in quanto Guida e per allora... Beh, perché pensarci proprio adesso?

Ad ogni modo credo per me sia davvero meglio andare...
Ho un appuntamento importante per lavoro e rischio di fare tardi...
Mi ha fatto un immenso piacere incontrarti, Indigo...
Il Sole, la Luna, le Stelle ed ogni altro Astro dell'Universo si sono fermati per alcuni istanti al mio incrociare i tuoi occhi...


Un momento...
Che cosa?
Come c***o me ne sono uscito?
Da quando in qua mi vengono fuori certe cretinate?!


Da quando l'imprinting aveva avuto effetto sul suo animo, spingendolo ad aprire il cuore verso la femmina di fronte a lui senza alcun ostacolo o filtro effettivo.
Colpito da quella sorpresa nei confronti di se stesso, non riuscì a dire altro, limitandosi a boccheggiare e leccarsi le labbra nervosamente.
Poteva solo sperare che la Kostenechki decidesse di congedarlo e proseguire per la propria strada, con la sicurezza di rivederlo al più presto nella Comunità.
In una situazione diversa se ne sarebbe fregato delle promesse non presentandosi mai lì, ma in quelle circostanze, con l'amore in circolo, per la miseria, già sapeva che avrebbe mantenuto la parola.
Avatar utente
Ryurik
Sottotenente della Resistenza
Sottotenente della Resistenza
 
Grado: 11
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/07/2016, 17:00

Messaggioda Indigo » 04/04/2017, 9:54

... Come... Come procede la Vostra relazione con il Consigliere?
Mi auguro che vada tutto quanto per il meglio...


Col... Consigliere?

Sì... Il Consigliere Terran... Non avete una relazione con lui... Attualmente?

Ti prego, dammi del tu... e comunque puoi venire in comunità quando vuoi, mi farebbe molto piacere!
Ad ogni modo credo tu sia male informato...
Io non sono più fidanzata col Consigliere Denisof, non lo sono da un po' in realtà... però siamo rimasti in ottimi rapporti!


... Oh c***o...

Inarcò un sopracciglio a quell'imprecazione, perplessa, incapace di comprendere cosa lo avesse spinto a pronunciarla: inclinò leggermente la testa di lato e lo studiò, la fronte appena aggrottata in un'espressione di incertezza che Ryurik colse subito, visto che di seguito si rese conto dell'errore così da poterlo... ripetere!

C***o ho detto c***o di fronte alla Guida Irlandese...
... C***o l'ho ridetto di nuovo!
Ancora... No no no no...
Uff... Vi.. Ti... Prego di scusarmi...


... ahahahahahahahah!

Non riuscì a non ridere di fronte a quell'inpappinamento da manuale... era così tenero, così buffo! Rise di gusto, ma si vedeva che la sua non fosse una presa in giro: non lo stava deridendo, infatti, ma la sua goffaggine, doveva ammetterlo, era piuttosto divertente.

... Aspetta... Hai detto che non sei più fidanzata con il Consigliere... Quindi adesso... Sei single?!

Oh, ehm... sì!

Confermò Indigo, visto che la sua relazione con Alistair era ancora un mistero praticamente per tutti: non c'erano più motivi per nasconderla, in realtà, ma era divertente e molto intrigante vivere in segreto il loro rapporto, comportarsi come semplici amici in pubblico... e poi darsi da fare sotto le lenzuola.
O in qualsiasi altro luogo del villaggio a loro congeniale, comunque.

Ma...
Aspetta... tu sei un Eletto??
Ora è ancor più un onore per me averti incontrato!
Però, perdonami... a quale Casata appartieni?
Perché credevo di aver conosciuto già tutte le famiglie di Eredi, ma sono certa di non aver mai incrociato il tuo sguardo!


... Io... Ecco... In realtà è una storia un po' complessa... Non te la saprei spiegare esattamente in poche parole.

Quelle parole accesero immediatamente la curiosità della Kostenechki, anche perché si trovava di fronte a qualcuno che, seppur mai visto prima, aveva indubbiamente un'affinità con gli Elementi altissima, al pari appunto di un Erede: avrebbe tanto voluto invitarlo al villaggio per farsi raccontare tutto, ma per sua sfortuna l'Eletto aveva altri piani.

Ad ogni modo credo per me sia davvero meglio andare...

Oh, capisco...

Ho un appuntamento importante per lavoro e rischio di fare tardi...
Mi ha fatto un immenso piacere incontrarti, Indigo...


Anche a me, tanto!

Il Sole, la Luna, le Stelle ed ogni altro Astro dell'Universo si sono fermati per alcuni istanti al mio incrociare i tuoi occhi...

Aveva cercato di non fare troppo caso agli Elementi di lui in festa nel sapere che fosse single, ma dopo quella uscita le venne spontaneo pensare che forse -forse!- l'altro si fosse preso una bella cotta per lei; non pensò all'imprinting, non le venne in mente, ma essendo molto vanitosa, egocentrica e diciamo anche cattivella dentro, l'idea che Ryurik provasse certe cose per lei non la infastidiva affatto.

Sei molto galante... mi piacciono i maschi galanti.
Se hai da fare tranquillo, non ti trattengo oltre.
Allora ti aspetto al villaggio, Ryu...


Ma sì, perché non usare un diminutivo per rendere la cosa ancora più confidenziale? Gli sorrise, lo oltrepassò e fece qualche passo prima di voltarsi e sorridergli ancora, dolce e con un velo di malizia negli occhi.

Immagine


... ci conto.

FINE
Avatar utente
Indigo
Druida Redenta di Farore
Druida Redenta di Farore
 
Grado: 12+
 
Messaggi: 139
Iscritto il: 04/05/2013, 19:13

Data Utente Tipo Dado Risultato  
Precedente

 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron