1664 punti 1267 punti 1021 punti 1415 punti 1750 punti 1032 punti

Akureyri

Messaggioda Yvonne » 25/02/2018, 23:55

Furono mille le emozioni indescrivibili che provò il cuore della Miriel quando si ritrovò stretta fra le braccia della Tigre Nera. Il sollievo, la sicurezza, la felicità, ogni sensazione positiva che Tiger poteva trasmetterle, attraverso il contatto dei loro corpi uniti in un semplice abbraccio.
Ma quello non era un semplice abbraccio, bensì una piena fusione di anime e spiriti, con il Fulmine del colosso che ricercava il gemello nella Rinnegata. Si toccarono e furono scintille, come se il tempo non fosse mai veramente passato fra di loro. Poi, fu il turno di Siegfried di essere tenuto stretto da Yvonne, che lo ringraziò per aver sacrificato sé stesso pur di venire a salvarla.
Restare lì, tuttavia, non era saggio, ma la mora non poteva davvero credere che l'Escluso e il Gildato fossero gli unici due accorsi per salvarla. Poco dopo si presentò il resto della squadra, alcuni vecchie conoscenze della Miriel, altri invece -la maggior parte- tutta gente nuova per lei.

A quanto ho capito, non serve che ti presenti uno di loro, giusto?

Lossgaur...

Inconfondibile il colore di quel pelo. Così come lo sguardo, fiero, combattivo, quello che aveva maggiormente attratto Yvonne. Si staccò momentaneamente dal duo per andare incontro a Shay, portando entrambe le mani sotto il muso dal pelo candido.
Non erano legati da alcun sentimento d'affetto e nemmeno da un legame di fratellanza, eppure egli aveva rischiato ugualmente la propria vita quando lei si era trovata in pericolo. Posò la propria fronte su quella del Metalupo, andando ad accarezzare lievemente il Ghiaccio dentro di lui in segno di ringraziamento, silenzioso ma percepibile dal Gildato.

Lui invece è...

L'altro Lupo si chiama Squall ed è l'Alpha di un altro branco.

Yvonne non fece in tempo a rivolgere la propria attenzione verso l'altro Metalupo, venendo intercettata da un giovane uomo, esaltato, allegro, spigliato, il cui Elemento di appartenenza risultò essere l'imprevedibile Vento.

Finalmente la famosa Yvonne!
Tigre non fa altro che parlare di te!
Piacere, io sono Bruce, migliore amico del Selvaggio!


Io invece sono Amaranta Schtauffen, ex Sentinella del Mana, i miei omaggi, Lancia di Gaia.

Devo la vita a molte più persone di quelle che io stessa avrei potuto immaginare.
Vi ringrazio tutti quanti per essere stati così coraggiosi da avventurarvi fin qui per salvarmi.
Adesso però è meglio andarcene e alla svelta, da un momento all'altro potrebbero accorgersi che...


Spiacente di rovinarvi il piacevole ritrovo, ma ho urgenza di uccidervi e riprendermi la preda.

Una voce, gelida come la morte, attirò l'attenzione di tutto il gruppo, mentre la Miriel si voltava a guardare il nuovo giunto.
L'istinto, i sensi, ogni cosa del suo essere le diceva che quell'uomo era un altro Non Morto. Ne riusciva a sentire il puzzo, riusciva a percepire la Non Vita dentro di lui che le rivoltava lo stomaco, ancora indebolita seppur parzialmente rinforzata dalle pozioni alchemiche di Tiger.
Nessuno mosse un dito, tranne Squall che ebbe il coraggio e l'avventatezza di affrontare subito il nuovo arrivato. Il suo attacco però venne facilmente schivato, mentre il Metalupo non riuscì ad evitare la sfera di energia negativa che lo colpì al fianco.
Venne scaraventato lontano con un sonoro guaito sofferente e questo indurì ancora di più lo sguardo ed i muscoli della Rinnegata. Non si trovavano di fronte ad un Vampiro qualunque, bensì ad una creatura molto più forte rispetto a quelle affrontate precedentemente.
Rimasero tutti fermi, solamente Tiger osò parlare, rivolgendogli le domande che tutti si stavano chiedendo internamente.

Chi sei tu?

Oh no, non credo proprio tu sia nelle condizioni per fare domande.
L'unica decisione che devi prendere è solo scegliere se vivere o morire.
Nel caso della prima opzione, non devi fare altro che consegnarmi la mia prigioniera.


Tu non hai idea di chi stai facendo inc****re, Non Morto schifoso.

Nemmeno tu ce l'hai, anzi no, in realtà un minimo ce l'hai, basta che torni a guardare il tuo amico.

Squall sembrava molto sofferente e Yvonne poteva capirne il motivo. Quella sfera di pura energia negativa risultava essere davvero letale per coloro che servivano e difendevano il Mana, condividendo con esso una parte della sua magia.
Un licantropo gildato come Squall ne subiva di meno gli effetti rispetto ad un Figlio di Gaia, ma ugualmente essi risultavano essere debilitanti. In contemporanea con quei discorsi, nel frattempo, un altro Vampiro si affacciò sulla scena. Una vera e propria montagna umana, fatta di sangue e violenza, che si avvicinò al gruppo agli ordini del Non Morto.

Oh, arrivi giusto in tempo.

Cosa ordinate, Generale?

Generale!
Un Generale della Loggia di Nosferatu!
Per poco Yvonne sentì la terra svanirle da sotto le gambe. Come avrebbero potuto affrontare un Generale, quel gruppo eterogeneo, ma poco conosciuto dalla Miriel?
Poteva contare sulla bravura e l'esperienza di Tiger. Lo conosceva da anni e sapeva fidarsi di lui.
Conosceva la potenza distruttiva di un morso di Shay. Aveva sterminato un intero contingente di Vampiri completamente da solo.
Spada Siegfried era migliorato molto, aveva un grande potenziale. Ma anche dei punti deboli che un Generale avrebbe ben saputo come sfruttare.
Il resto del gruppo per lei era un mistero. Non li conosceva, non conosceva la loro forza. Sarebbero davvero stati in grado di sconfiggerlo oppure il loro destino era già assegnato?
La mora si faceva quelle domande, cercando di calcolare la giusta strategia per riuscire ad uscire vivi da quella situazione. Ma il tempo non sembrava proprio volgere a favore della donna.

Vedi quel tipo alto, mulatto, Ignis se non erro?
Ecco, mi sta infastidendo parecchio ma non ho voglia di sporcarmi le mani.
Potresti gentilmente ucciderlo per me?


Sarà un vero piacere, Generale...

GRRRRRR...

Ringhiò quando il Generale diede l'ordine. Fu un comportamento spontaneo, come sarebbe stato spontaneo per la Tigre Nera fare lo stesso per lei. Era una minaccia silenziosa, che non aveva bisogno di parole, in quanto bastavano semplicemente i gesti a far comprendere il significato di quel messaggio.
Se gli fosse capitato qualcosa, lei li avrebbe sterminati tutti.
Era fiduciosa che il Black potesse batterlo, ma contro un Generale non poteva avere speranze. Per questo la mora maturò l'idea di sacrificarsi, a patto che il gruppo venisse lasciato libero di andarsene. Fu una maturazione però acerba, che non vide mai la luce. Perché Bruce si mise in mezzo, chiedendo il permesso all'amico di poter essere lui ad affrontare il bestione Non Morto.
Una prova di grande coraggio e amicizia... o forse di immensa stupidità e spavalderia. Ma Yvonne scelse di attendere e vedere di cosa fosse capace, prima di giudicarlo in maniera errata.

Beh?
Non tiri fuori la bacchetta?
Vuoi forse affrontarmi corpo a corpo?


Dici bene amico, forza, fatti sotto!

Che cosa?!
... AHAHAHAH!
Sei morto moscerino!


Il Black aveva fiducia nel suo amico di Vento, una fiducia molto ben riposta a giudicare da quello che accadde durante lo scontro. Yvonne conosceva solamente l'arte praticata dalla Tigre Nera, che le aveva spiegato chi e cosa fosse stato nella sua vita precedente al suo arrivo nella Tribù.
Sapeva esistere altri tipi di stili corpo a corpo, ma non aveva mai avuto l'occasione di poter assistere ad uno diverso da quello pratica dall'Ignis. Con l'arrivo di Bruce, quella possibilità divenne concreta e la Miriel osservò con molta attenzione i gesti, i movimenti e le capacità dell'amico di colore di Tiger, riflettendo in silenzio.
Bruce diede prova di non essere affatto uno sprovveduto ed anzi, di conoscere perfettamente la propria forza e quella dell'avversario da affrontare. Il Vampiro non ebbe alcuno scampo contro di lui, finendo per essere trafitto da una serie di rocce acuminate che lo portarono a chiudere l'incontro molto prima del previsto e con un esito imprevisto.

Judo, cintura nera, terzo dan.
È un'arte marziale babbana che sfrutta l'energia avversaria per riversargliela contro.
Chiaramente più un nemico è imponente, maggiore è il danno in contraccolpo che può subire.


Strabiliante...

Rispose al Black, che le aveva spiegato senza che lei lo chiedesse che tipo di attacco avesse fatto il suo migliore amico contro il bestione. Purtroppo il Generale della Loggia era rimasto sì sorpreso, ma non certo spaventato dalla forza e dalla bravura di Bruce.
Sembrava solo scocciato di dover essere lui ad affrontare il nutrito gruppo di Gildati, Licantropi e Figli di Gaia che si trovavano di fronte a lui. Dalle mani fece scaturire due scimitarre oscure, fatte dello stesso materiale delle katane già affrontate in precedenza dalla Miriel.
Con l'unica differenza che quelle armi apparivano molto più letali e pericolose rispetto a quelle contro cui Yvonne aveva combattuto.

Non attaccatelo singolarmente.
Non è un avversario che riusciremmo ad affrontare in uno scontro uno ad uno.
Cerchiamo piuttosto di volgere il campo di battaglia a nostro vantaggio...


Lancia Yvonne, a voi!

Grazie fratello...

Lei era ancora troppo debole per poter sperare di evocare da sola una lancia, ma ci pensò Siegfried per lei, dandole così la possibilità di combattere al meglio delle proprie capacità. Erano tutti pronti ed in posizione, con la tensione che riusciva ad opprimere i polmoni, facendo respirare molto più a fatica.
Poi il Generale parlò un'ultima volta, prima di decretare l'inizio di quello scontro.

Avete scelto l'epilogo peggiore.
D'accordo, prigioniera, hai decretato il fato dei tuoi fratelli della Tribù.
Una volta finito con voi, marcerò verso di loro e li sterminerò tutti.
Cercate di darmi un buon diversivo...
... Ho proprio voglia di divertirmi.


LAMPO!

Prima che chiunque altro potesse avvicinarsi ed attaccare il Vampiro, la Miriel tentò un primo attacco magico verso di lui, che lo rendesse per qualche secondo accecato il tempo di permettere a lei e alla Spada di castare un altro incantesimo che rendesse l'attacco verso il Non Morto più utile per i suoi compagni.

Rimanete indietro tutti quanti!
Siegfried, blocchiamolo!


Avrebbe capito il ragazzo che il suo intento era castare un Intralciare dai movimenti che Yvonne fece al terreno, facendo spuntare fuori rampicanti che puntarono a bloccare le gambe del Vampiro. Con l'aiuto del fratello Escluso, sarebbe stato più semplice portare avanti quel piano e, nel caso fosse riuscito, la Miriel puntò la mano contro il nemico, aiutata in questo da Siegfried ed eventualmente da qualcun'altro dei maghi lì presenti.
Il momento in cui lui era bloccato andava colto per infastidirlo ed indebolirlo con il Fuoco, che scaturì dalla mano della Rinnegata sotto forma dell'incantesimo Produrre Fiamma.
Stava sprecando molta energia utilizzando gli incantesimi, ma sapeva anche che in quel modo, rendendo il Generale meno veloce e meno resistente, avrebbe donato al resto del gruppo delle chance di colpirlo e di abbatterlo prima che egli facesse lo stesso con loro. Questo almeno era il piano della donna, la quale poi castò su sé stessa un Forza del Toro e sulla propria arma un Riscaldare il Metallo, per rendersi ancora più letale e forte possibile.

Amaranta sei brava con quell'arco?
Allora ti chiedo di coprirci con le tue frecce. Colpiscilo ogni volta che vedi sta per sferrare un colpo.
Quelle lame... Temo che possano essere mortali per noi...


Lanciò uno sguardo d'intesa con Tiger, poi -se egli non l'avesse già fatto- si sarebbe lanciata insieme a lui nella battaglia. Cercando un punto scoperto nella guardia del Non Morto per trafiggerlo con la sua lunga lancia, ora divenuta ancora più pericolosa per lui.

Spoiler:
Incantesimi utilizzati da Yvonne

- Lampo: abbaglia una creatura [-3 Res. Magica e Riflessi per due azioni] = 16d20 + 13 Cap. Magica - 3 Malus= 26


- Intralciare: le piante avviluppano chiunque in un raggio di 12 metri = 19d20 + 13 Cap. Magica - 3 Malus= 29

- Produrre Fiamma: il Druido produce danni da Fuoco a contatto o a distanza [16 danni da Fuoco] = 15d20 + 13 Cap. Magica - 3 Malus= 25

- Forza del toro: aumenta il Talento/Fisico di un soggetto per tre azioni [+ 6 al T/F] e altera lievemente la sua costituzione fisica, aumentandone il volume corporeo.

- Riscaldare il metallo: rende il metallo talmente caldo da danneggiare coloro che lo toccano.


PnG Staff
Avatar utente
Yvonne
Lancia di Gaia
Lancia di Gaia
 
Grado: 10
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 22/10/2016, 17:36

Messaggioda PnG Staff » 27/02/2018, 17:52

Non attaccatelo singolarmente.
Non è un avversario che riusciremmo ad affrontare in uno scontro uno ad uno.
Cerchiamo piuttosto di volgere il campo di battaglia a nostro vantaggio...


Diceva bene, la Lancia Yvonne, subito armata grazie all'intervento del Fratello Siegfried e di nuovo pronta a combattere.
Era stanca, sicuramente provata, ma gli intrugli bevuti le avevano restituito abbastanza energia da non arrendersi nemmeno di fronte a un Generale.
Inoltre, non era sola, ma con una specie di esercito piuttosto variegato ma potente, quindi dovevano solo collaborare e forse avrebbero vinto.
Né lei, né Tiger, né Shay oppure Squall avevano mai affrontato un Vampiro di Alto Grado come lui, ma ormai erano in ballo, dovevano ballare.
Il Mulatto imbracciò le due armi sue canoniche, emettendo un ringhio cattivo e affamato di vittoria, ringhio poi "copiato" anche dai due MetaLupi.

... Ho proprio voglia di divertirmi.

LAMPO!

... AGH!

La luce intensa prese alla sprovvista il Vampiro Superiore, che infatti si trovò costretto per alcuni istanti ad anteporre un braccio alla vista.
Questo permise quindi ad Yvonne e a Siegfried di provare una offensiva combinata Druidica, attivando la magia dell'Intralciare.
Le radici si levarono dal suolo e si avvilupparono attorno alle caviglie e successivamente le ginocchia del Generale, impedendogli movimenti sciolti.
Quella fu l'occasione giusta: Tiger, Shay e Squall partirono all'attacco come delle vere e proprie bestie animate di puro e semplice istinto.
E mentre lo scontro imperversava selvaggio, la Miriel proseguì a dirigere la dinamica tecnica della lotta, ragionando lucida e reattiva.

Amaranta sei brava con quell'arco?
Allora ti chiedo di coprirci con le tue frecce. Colpiscilo ogni volta che vedi sta per sferrare un colpo.
Quelle lame... Temo che possano essere mortali per noi...


Vi coprirò io, non temete, le mie frecce sono aghi letali.

Si mise in posizione di tiro, con un'occhio bene allenato, aiutato poi dalla Magia Druidica che le permise di aumentare ancora di più l'efficenza visiva.
Nel contempo invece, Bruce se ne rimaneva in disparte con la bacchetta alzata e non appena uno degli alleati veniva colpito, usava incantesimi di guarigione.
Pareva davvero un "mago" in quell'arte, il supporto, altra ragione per la quale evidentemente Tiger l'avesse scelto come sua spalla fidata.
I suoi incantesimi colpivano nel momento giusto e rinforzavano le protezioni dei due MetaLupi e della Tigre Nera, che nel contempo attaccavano senza fermarsi.
Ben presto si andò ad aggiungere nel mucchio anche la Spada di Gaia, meno forte e abile rispetto a tutti ma grintosa e volenterosa di non soccombere e dare il proprio aiuto.
Il Generale però non era affatto un osso semplice da spezzare, anzi, dopo essersi liberato delle radici con dei tagli netti e fulminei, si spostò a gran velocità qua e là.
Ogni suo affondo o fendente erano mirati nei punti vitali e diverse volte i suoi sfidanti vennero presi e feriti, nonostante l'alta capacità di schivare i colpi.
Poi, d'un tratto, Il Non Morto osservò un punto scoperto di attenzione da parte di Amaranta e le lanciò addosso una sfera di energia oscura che la prese in pieno.

Mi occupo io di lei!

Bruce si mosse all'attimo, così da togliere a Tiger la preoccupazione che l'amica fosse in grave pericolo per la propria incolumità.
In quanto Druida, Amaranta soffriva molto le magie dei Vampiri e per quel motivo il ragazzo di colore si mise all'opera da subito con urgenza.
Senza più l'aiuto con l'arco della ex Sentinella però, il Generale poté tranquillamente spostarsi alla velocità del suono, arrivando proprio di fronte ad Yvonne.

Pensavi davvero di poter fuggire?
Ogni mio prigioniero presto o tardi perde la vita...
... E TU NON FARAI ECCEZIONE!


Gli occhi di Tiger si sgranarono mentre il Vampiro alzava la propria arma magica negativa, pronto a trafiggere la donna mora da parte a parte.
Fu un impulso primordiale, un gesto quasi automatico. Un salto in avanti, il corpo che mutò e si ingrossò, assumendo le sembianze animali.
Come Tigre Nera enorme poté incrementare sostanzialmente la propria velocità e fu con essa che si parò tra il Generale e la Druida.

TIGER!

Il Vampiro fece sprofondare l'arma per almeno metà della sua lunghezza dentro il retro spalla del grosso felino.
Tutti probabilmente in quell'istante temettero per la vita dell'Ignis ma la stazza come animale l'aveva difeso da una morte certa.
La bestia, digrignando i denti, si girò di scatto verso il Vampiro e quel movimento brusco fece sì che la spada gli venisse strappata dalle mani.

Evidentemente hai anche tu nove vite come la tua forma animale, anzi, adesso otto...

Tiger riprese le sembianze umane, il braccio sinistro penzolante ma quello destro alto, nella guardia da combattimento disarmato.

Vorresti seriamente attaccarmi in quelle condizioni?
Come Tigre sei andato molto vicino alla mia velocità ma adesso...
Non potresti prendermi nemmeno se fossi il "suono" in persona.


Constatato che Amaranta stesse meglio, Bruce si mise in piedi, raggiungendo l'amico e affiancandolo.

Mh?
E tu cosa vorresti fare?
Dargli una spinta?
Ahahahah!


Una cosa del genere!

Ahahahah... Eh?

Forse il "suono" non può prenderti, ma un "fulmine" sì!

Bruce gli mise una mano dietro la schiena e in un attimo il corpo di Tiger venne avvolto dalle scariche elettriche del proprio Elemento.
Il Generale non poté in alcun modo prevedere quella mossa e il bestione gli arrivò di fronte senza che nemmeno potesse accorgersene.
Un gancio destro portato a quella velocità lo investì in piena fronte, facendolo volare indietro di circa otto metri.
Tiger, deglutendo provato da quello sforzo immane, reso tale soprattutto dalla grossa ferita ricevuta, si mise in ginocchio.
Shay e Squall quindi si lanciarono sul nemico, così come anche Siegfried e forse pure Yvonne, nel caso.
Ma non appena tutti furono a portata di corpo, il Non Morto fece emergere dal proprio essere una sfera di energia oscura che colpì tutti quanti.
L'attacco a sorpresa del Black lo aveva messo in seria difficoltà, ma non bisognava dimenticare quanto egli fosse ben più potente di un Non Morto qualunque.
Si rialzò in piedi, guardando Tiger in ginocchio e gli altri a terra, creando una seconda arma, ghignante, seppur visibilmente stanco a sua volta.

È stata una battaglia davvero gradevole, ammetto che per un secondo ho quasi temuto di soccombere, ma adesso basta così.

No, ora sono io a dire basta, Generale.

Di chi era quella voce? Da dove proveniva? Il Vampiro mosse subito gli occhi verso la fonte di quelle parole.
Una sagoma si fece strada tra i rovi della boscaglia e ben presto si mostrò a tutti.
Era un maschio, vestito con abiti un po' strani ma che agli occhi di Siegfried ed Yvonne, più pratici, sarebbero apparsi come classiche vesti di fattura Eladrin.
Sulla spalla portava una lunga spada con delle rune magiche inscritte, spada che ricreava una luce metallica scintillante.
Corporatura robusta anche se non massiccia, altezza tra il metro e ottanta e novanta, sguardo serio, voce sicura.

... Di nuovo tu?

Sai bene che fino a quando esisteranno creature come te, io vi troverò, sempre.

Immagine

Il Vampiro, improvvisamente, perse tuta la voglia di scherzare e si scagliò all'attimo contro il nuovo avversario.
Quella lotta però ebbe una vita molto breve, infatti per quanto il Non Morto attaccasse velocissimo e senza sosta, l'Eladrin parava ogni offensiva.
La sua tecnica era ineccepibile, doveva sicuramente avere moltissimi anni, probabilmente anche qualche secolo di esperienza.
Poi in un attimo effettuò cinque colpi ben calibrati e mirati ed ognuno di essi andò a segno, provocando dolori indicibili alla creatura maligna.
Ormai il Generale era alle strette, tentare di vincere rappresentava solo una follia.

Sta andando così solo perché quel gruppo mi ha sfiancato!

È probabile, ma non mi interessa, mi hanno aiutato nello scopo di eliminarti quindi ben venga.

Credi sul serio che io non abbia pensato ad un piano adeguato per dileguarmi in caso di pericolo?

Il Vampiro dalla tasca del pantalone estrasse una pietra violacea con sopra disegnata una runa di magia nera.
Sfregando su di essa, la runa si illuminò ed in un secondo il Generale svanì nel nulla, proprio come annunciato.
L'Eladrin, assottigliando lo sguardo, emise un sospiro infastidito, rinfoderando la spada, girandosi verso tutti quanti.

I tagli inferti dalla mia spada lo renderanno più debole per un bel po' di tempo.
Qualora doveste affrontarlo ancora, potreste essere in grado di sconfiggerlo.
Ma non penso si farà rivedere tanto presto, dovrete penare un bel po' per scovarlo.


Io dico proprio di no...

Bruce fu il primo a parlare, attirando così l'attenzione dell'Eladrin e forse di ognuno degli altri.
Con un sorriso furbo, si chinò nel punto in cui prima il Non Morto aveva lottato contro il fortissimo avversario.
Da terra raccolse un pezzo di stoffa, tagliato dalla lama lucente e rimasto lì incustodito.

Bisognerà solo trovare un bravo Divinante e organizzare una imboscata coi fiocchi!

... Tsk...

Tiger, anche se decisamente in difficoltà fisiche, sorrise tra sé, riconoscendo come sempre la bravura dell'amico, colui che ne sapeva sempre una più del Diavolo.

Si può sapere chi saresti?

Voi... Siete un Eladrin, dico bene?

Dici benissimo, Giovane Druido.
Il mio nome è Kaim Valefor.
Sono un Cacciatore di Nemesi del Mana.


Amaranta a quel punto deglutì pesantemente, stessa cosa che fece anche Siegfried e che poté eventualmente fare anche Yvonne.
Quell'Eladrin era una vera e propria leggenda vivente, un combattente unico nel suo genere, che aveva affrontato da solo più di mille avversari oscuri.
All'apparenza un uomo vicino ai 40 anni, ma nella realtà gli anni erano più o meno 630.

Chiedo venia per il mio comportamento irrispettoso...

Non c'è alcun problema, ma adesso è meglio che vada.

Lord Valefor, sarebbe un vero onore potervi ospitare nella nostra Tribù, offrirvi cibo e riposo.

Come se avessi accettato, Giovane Druido, ma la mia strada è continua ed imperterrita.

Kaim mosse poi l'attenzione verso Yvonne, fissandola per alcuni secondi, facendo infine qualche passo per avvicinarsi a lei.

Ti sei comportata in maniera ineccepibile nel dare i giusti ordini alla tua squadra.
Ammetto che quando vedo elementi così tanto promettenti e valorosi essere relegati al piccolo ruolo di Giovani, mi irrito e dispiaccio.
Meriti molto più legame al Mana di quanto te ne sia stato donato, donna.


Le posò una mano sulla spalla e all'improvviso una ondata di potere incredibile avvolse lo Spirito di Yvonne.
Ogni Elemento subì un incremento violento di affinità percentuale ed anche la sua stessa Aura come Druida si fece più ampia e corposa.
Non vi era alcun dubbio: la Miriel era stata portata dall'Eladrin al Grado di Druida Adulta.

Ecco.
Ora va decisamente meglio.
Vorrei fare di più, ma non oso interferire troppo con i voleri dell'Equilibrio.


Tolse la mano dalla spalla della mora, facendo poi qualche passo indietro.

I miei saluti, viaggiatori e guerrieri.

Eseguendo un semplice cenno con il capo, l'Eladrin riprese il cammino in direzione della foresta e all'interno di essa si perse di vista.
Squall e Shay nel mentre avevano ripreso le sembianze umane, avvicinandosi al resto della compagnia.
Erano tutti vivi praticamente per miracolo, ma erano vivi e finalmente potevano rientrare senza aver subito alcuna perdita.
Yvonne era sana e salva e per di più anche più potente di prima.
Siegfried si avvicinò a lei con un sorriso fiero, annuendo.

Sono pienamente d'accordo con il Cacciatore.
Lui pensava di interferire con il volere dell'Equilibrio...
... Ma sono certo che invece sia stato proprio l'Equilibrio a volere questo incontro e questa ricompensa.


Il ragazzo tentò di stringere Yvonne con trasporto e orgoglio, ma solo per una manciata di secondi, prima che fosse Bruce ad interrompere tutto.

Ehm, scusate, non vorrei sembrare fastidioso, ma qui siamo ancora in territorio nemico e Tigro avrebbe bisogno di qualche bendaggio qua e là!

... Ti ho sempre detto che odio quel soprannome!

Ops...

Tiger lo guardò con finta rabbia, per poi respirare più a fatica, sorretto quasi subito dai due amici che compresero quanto si stesse trattenendo dal non svenire.

Ora che l'influenza del Generale è svanito, forse potremo smaterializzarci nei dintorni dell'accampamento.

Shay e Squall annuirono e si presero loro la briga di trasportare tutti quanti con la magia verso la base degli Esclusi.
Dopo di che, almeno loro, si sarebbero allontanati per tornare alle proprie faccende, chi per un motivo, chi per un altro.
Amaranta, Bruce ed ovviamente Tiger, invece, sarebbero rimasti lì per la notte.
Alla Schtauffen andava di venire di nuovo a contatto con qualche Figlio di Gaia.
Mentre per quanto riguardava l'amico di Tiger... Beh, lui era decisamente più interessato alle Figlie di Gaia!
Avatar utente
PnG Staff
 
Grado: 15
 
Messaggi: 188
Iscritto il: 11/06/2013, 12:56

Messaggioda Yvonne » 18/03/2018, 21:32

Rimanere uniti era l'unica strategia possibile per sopravvivere in uno scontro diretto con un Vampiro di tale potenza. La strategia utilizzata da Yvonne e messa in pratica con l'aiuto della Spada Siegfried fu un vero successo, almeno nella parte iniziale della battaglia. Il suo incantesimo accecò il Generale della Loggia, le radici ne avvilupparono le gambe e questo permise a Tiger , Shay e Squall di attaccarlo in contemporanea, dandogli filo da torcere fin da subito.
Anche la Rinnegata ed il confratello si gettarono nella lotta, aspettando ogni momento scoperto per attaccare, protetti dalle frecce di Amaranta che impediva al Non Morto di proteggersi dagli agguati dei Figli di Gaia. Infine c'era il migliore amico del Black, il cui supporto fu tempestivo per impedire alle ferite inflitte dal nemico di immobilizzare i suoi compagni. Tutto, insomma, stava filando liscio, fino a quando la loro protezione principale, Amaranta, non venne colpita da un incantesimo oscuro, che la buttò giù e costrinse Bruce a correre da lei per aiutarla.

Mi occupo io di lei!

Non ci voleva!
Ora io e Siegfried siamo più esposti...


La magia nera di cui erano fatte le lame del Non Morto erano un vero e proprio veleno per il sangue di Druido. La Miriel sapeva che adesso non avrebbe più potuto buttarsi in mischia come prima, specialmente perché nelle sue condizioni sarebbe equivalso ad un suicidio premeditato. Ma non poteva nemmeno stare a guardare mentre Tiger e i due licantropi continuavano a lottare, incuranti delle loro ferite. Per il momento sarebbe stato meglio prendersi cura di loro e aiutarli, potenziandoli quanto più possibile, così che fossero più capaci di resistere contro il Generale. Stava per impartire l'ordine al suo sottoposto, quando qualcosa, purtroppo, andò storto. Con la mano alzata per castare un Forza del Toro sull'Ignis, Yvonne si vide comparire di fronte proprio lo stesso Vampiro che fino ad un attimo prima era tenuto bloccato dalle frecce di Amaranta. La sorpresa fu tale da farle sgranare gli occhi, impietrita, mentre il Generale pronunciava le sue promesse di morte.

Pensavi davvero di poter fuggire?
Ogni mio prigioniero presto o tardi perde la vita...
... E TU NON FARAI ECCEZIONE!


Immagine


Non poteva fare nulla, ad una distanza tanto ravvicinata. Ma non fu costretta a reagire in alcun modo, perché fu Tiger a farlo per lei, immolandosi al posto suo. Una tigre nera, di dimensioni giganti, si parò fra lei e la katana che andò a colpire ed affondare nel retro della spalla del grosso felino. Yvonne era caduta a terra, fissando il volto deformato della tigre, i denti aguzzi che dimostravano dolore per il colpo ricevuto.

Tiger...

Il suo nome venne pronunciato quasi in un soffio, quando la Miriel realizzò ciò che avesse fatto il compagno di una vita.

TIGER!!!

Poi venne urlato, temendo il peggio per lui. Da quell'angolazione non poteva vedere dove fosse stato colpito né quanto in profondità, ma il movimento che fece di scatto il grosso animale per togliersi di mezzo la katana, la tranquillizzò che la sua vita fosse ancora salva, sebbene il cuore non avesse certo smesso di battere furiosamente. L'Animagus tornò nella sua forma umana e Yvonne, al suo fianco, cercò di curarlo come possibile, aiutata in questo anche dall'amico Bruce.

E tu cosa vorresti fare?
Dargli una spinta?
Ahahahah!


Una cosa del genere!

Ahahahah... Eh?

Forse il "suono" non può prenderti, ma un "fulmine" sì!

Il MacGyver nascondeva ben più di una risorsa, in quanto supporter del Black. Semplicemente toccandolo, il ragazzo aveva caricato il Fulmine della Tigre Nera, spingendolo velocemente verso il Generale della Loggia e colpendolo in pieno viso con un pugno che lo fece sbarellare, che lo stordì, dando la possibilità al resto del gruppo di attaccarlo. Tiger non poté unirsi a quell'attacco multiplo, perché provato dallo sforzo appena compiuto. Ma Squall, Shay, Siegfried, la stessa Yvonne si lanciarono contro il nemico che in quel momento appariva debole e stanco. Era il momento giusto per finirlo, per ucciderlo e andarsene da lì sani e salvi.
Eppure il Non Morto nascondeva ancora un'ultima risorsa, una sfera di energia nera che si sprigionò dal suo corpo non appena tutti i nemici furono a portata di essa. La Rinnegata venne investita e un dolore orribile si sprigionò dentro di lei, rendendo il suo corpo inutile, azzerando la sua forza, facendola finire a terra ed esanime, come il resto del gruppo. Era davvero giunta la loro fine e si incolpava, si incolpava profondamente di tutto questo.
Stavano morendo perché erano corsi a salvarla, soprattutto lui, quel testardo.
Perché non l'aveva semplicemente lasciata al proprio destino?
Perché non si era rifatto una vita nel mondo civilizzato, dove certi pericoli non l'avrebbero mai raggiunto?
La risposta era scontata, almeno per lei. Yvonne sapeva che lei avrebbe fatto lo stesso per lui, felice di poter dare la propria vita per salvare quella del Black. Per questo la rabbia si mutò in rassegnazione e la rassegnazione in profondo dolore, mentre cercava di rivolgere il proprio sguardo verso l'uomo, sillabando in lingua druidica un "Mi dispiace..." con le lacrime agli occhi.

È stata una battaglia davvero gradevole, ammetto che per un secondo ho quasi temuto di soccombere, ma adesso basta così.

No, ora sono io a dire basta, Generale.

Un uomo si fece strada fra la fitta boscaglia, arrivando proprio nel momento in cui tutte le speranze erano andate in pezzi. La donna alzò lo sguardo sul nuovo arrivato, inarcando le sopracciglia nel riconoscere gli abiti di fattura Eladrin. Possibile che fosse proprio un esemplare appartenente a quella razza semi-divina? A giudicare da come il Generale si mise subito sull'attenti di fronte a lui, le ipotesi della mora sembravano essere più che fondate.

... Di nuovo tu?

Sai bene che fino a quando esisteranno creature come te, io vi troverò, sempre.

La Miriel riuscì ad avere la forza di rimettersi in piedi e raggiungere Tiger, osservando rapita lo scontro. L'uomo misterioso possedeva una maestria eccezionale con la spada ed i colpi inferti al Non Morto risultavano per quest'ultimo letali, dolorosi. In ginocchio accanto al Black, la mora seguiva lo scontro con gli occhi spalancati dallo stupore, una mano posata sul braccio del ragazzo mulatto. Lo scontro sembrava destinato a concludersi con la morte del Vampiro, ma questo -purtroppo- si giocò un'ultima carta per sfuggire alla morte. Una runa magica oscura lo portò via e lontano da lì, prima che l'uomo potesse finire il lavoro. Una sconfitta per lui, ma una garanzia di salvezza per il resto del gruppo.
Yvonne quasi non poteva credere che fossero tutti ancora vivi. Era incredibile, era surreale, era... meraviglioso. L'ossigeno ricominciava a circolare nei polmoni normalmente, come se non fosse accaduto nulla. E la donna poté finalmente alzarsi in piedi, aiutando anche il bestione a fare altrettanto, sorreggendosi l'uno all'altro. Voleva avvicinarsi all'Eladrin, ma fu quest'ultimo ad avvicinarsi a loro, il gruppo finalmente riunito e a spiegare la situazione in cui si trovava ora il Generale appena fuggito.

I tagli inferti dalla mia spada lo renderanno più debole per un bel po' di tempo.
Qualora doveste affrontarlo ancora, potreste essere in grado di sconfiggerlo.
Ma non penso si farà rivedere tanto presto, dovrete penare un bel po' per scovarlo.


Io dico proprio di no...

Che cosa intende il tuo amico?

Chiese la donna a Tiger, ma non c'era bisogno che egli rispondesse perché fu chiaro fin da subito che cosa avesse in mente Bruce. Raccolse da terra un pezzo di stoffa appartenuto ai vestiti del Vampiro, un oggetto che messo nelle mani giuste li avrebbe portati direttamente da lui.

Bisognerà solo trovare un bravo Divinante e organizzare una imboscata coi fiocchi!

... Tsk...

Hai avuto la giusta idea.
Anche i nostri Sciamani sarebbero in grado di rintracciarlo...


La Miriel non aveva alcuna intenzione di lasciare quel Generale a piede libero. Avevano l'occasione di ucciderlo e di indebolire una delle cellule più forti della Loggia, un premio fin troppo ghiotto per far finta che non ci fosse. Ne avrebbe discusso con la Flamberga una volta rientrata all'accampamento, avrebbero discusso della giusta strategia e se mandare un singolo assassino, un gruppo esiguo o un vero e proprio contingente. Poi c'era anche da riflettere sulla questione Siegfried... Ma per quella poteva appellarsi solo alla sua clemenza e a quella dell'intera Tribù.

Si può sapere chi saresti?

Voi... Siete un Eladrin, dico bene?

Dici benissimo, Giovane Druido.
Il mio nome è Kaim Valefor.
Sono un Cacciatore di Nemesi del Mana.


Tutti e tre i Figli di Gaia deglutirono sonoramente. La Miriel non poteva credere di trovarsi di fronte a quel Eladrin, una leggenda di gran lunga superiore alla stessa nomea che si era conquistato Lossgaur. Libera dal sostegno di Tiger, la mora si inginocchiò di fronte a lui in segno di rispetto, dando il buon esempio alla Spada e, eventualmente, anche alla ex Sentinella del Mana. Gli altri forse non avrebbero compreso il perché di quel gesto, ma sarebbe stato spiegato a tempo debito. Siegfried propose all'uomo di fermarsi a rifocillarsi nella loro Tribù, un invito che l'Eladrin rifiutò con cortesia. Poi il biondo si avvicinò alla Rinnegata, che si rimise in piedi fissandolo con il rispetto dovuto ad un grande guerriero.

Ti sei comportata in maniera ineccepibile nel dare i giusti ordini alla tua squadra.

Avevo a disposizione dei combattenti esperti a cui affidarmi.
Non merito i vostri complimenti, ma vi ringrazio Lord Valefor.


Ammetto che quando vedo elementi così tanto promettenti e valorosi essere relegati al piccolo ruolo di Giovani, mi irrito e dispiaccio.
Meriti molto più legame al Mana di quanto te ne sia stato donato, donna.


Sarebbe un ono... Mh?

Interruppe la propria risposta la donna, fermandosi a fissare Kaim mentre le posava una mano sulla spalla. Poi, di colpo, l'essenza stessa della Rinnegata venne avvolta da un potere maggiore, derivante dai suoi stessi elementi che crebbero incredibilmente in lei, portandola ad una nuova affinità. La mora fu costretta a chiudere gli occhi, mentre sentiva crescere in lei quel potere, ascoltando ora tutti gli elementi donatale da Madre Natura farsi più forti.
Ed il Ghiaccio sopra tutti.

Ecco.
Ora va decisamente meglio.
Vorrei fare di più, ma non oso interferire troppo con i voleri dell'Equilibrio.


Mi avete donato qualcosa che credevo non avrei mai posseduto.
Il vostro intervento è stato più che sufficiente.
Vi ringrazio... Vi ringrazio di cuore...


La commozione di quel momento fece cadere giù qualche lacrima dal suo viso. Nemmeno il Ghiaccio poteva contenere la gioia che era esplosa nel cuore della mora, dopo aver ottenuto un simile dono. Ora che sentiva dentro di sé gli elementi in quel modo, riusciva anche a comprendere quanto fosse stata limitata fin dalla nascita per il suo essere Rinnegata. Una gioia che si sommava ad un dolore altrettanto grande, nel riflettere di cosa l'avessero privata i Druidi. Ma non era quello il momento dei rancori. Kaim Valefor li salutò, andandosene via, e subito dopo l'ormai Druida Adulta venne raggiunta da Siegfried, che le sussurrò parole sincere all'orecchio.

Sono pienamente d'accordo con il Cacciatore.
Lui pensava di interferire con il volere dell'Equilibrio...
... Ma sono certo che invece sia stato proprio l'Equilibrio a volere questo incontro e questa ricompensa.


Grazie, fratello...

Ricambiò l'abbraccio, ma senza stringere con forza perché le proprie ferite, attualmente non erano ancora guarite. Ci sarebbe voluto del tempo, riposo e più di un pasto caldo per rimetterla in forze. Ma la guarigione sarebbe stata facilitata dalla presenza di Tiger vicino a lei, che l'avrebbe resa felice semplicemente standole accanto. Non avevano avuto modo di riabbracciarsi veramente, non avevano avuto il tempo di stare a contatto, ma avrebbero recuperato tutto quel tempo quella stessa notte. Perché il Black non sarebbe andato via tanto presto, rimanendo ancora un po' con lei prima di ritornare alla propria vita civilizzata.

Ehm, scusate, non vorrei sembrare fastidioso, ma qui siamo ancora in territorio nemico e Tigro avrebbe bisogno di qualche bendaggio qua e là!

... Ti ho sempre detto che odio quel soprannome!

Ops...

Perché... Che cosa significa?

Per la Miriel, Tigro non era altro che la storpiatura di una parola, ma per il Black poteva essere altro. Forse nessuno le avrebbe spiegato nulla sul momento, perché il ragazzo mulatto aveva davvero bisogno di essere portato immediatamente nella Tribù e guarito, esattamente come la mora. Shay e Squall aiutarono il resto del gruppo, materializzandoli vicino al loro accampamento prima di salutarli e tornare ognuno alle rispettive vite.
Una volta giunta nei pressi delle tende, Yvonne alzò lo sguardo sul proprio villaggio, respirando quell'aria tanto familiare a pieni polmoni.

Finalmente si torna a casa...

E non poteva essere più felice di così.

FINE
Avatar utente
Yvonne
Lancia di Gaia
Lancia di Gaia
 
Grado: 10
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 22/10/2016, 17:36

Data Utente Tipo Dado Risultato  
2018-02-27 16:08:47 PnG Staff d20 14  
2018-02-27 16:08:32 PnG Staff d20 17  
2018-02-25 23:50:58 Yvonne d20 15  
2018-02-25 23:50:09 Yvonne d20 19  
2018-02-25 23:48:29 Yvonne d20 16  
2018-01-21 23:56:57 Yvonne d20 16  
2018-01-21 23:56:34 Yvonne d20 13  
2018-01-21 23:56:02 Yvonne d20 20  
2018-01-21 23:54:30 Yvonne d20 9  
2018-01-21 23:53:52 Yvonne d20 19  
2018-01-21 23:53:17 Yvonne d20 7  
2018-01-21 23:50:22 PnG Staff d20 19  
2018-01-21 23:50:20 PnG Staff d20 15  
2018-01-21 23:50:05 PnG Staff d20 1  
2018-01-21 23:49:02 PnG Staff d20 19  
2018-01-21 23:49:00 PnG Staff d20 10  
2018-01-21 23:48:46 PnG Staff d20 15  
2018-01-19 20:45:02 Yvonne d20 4  
2018-01-19 20:44:36 Yvonne d20 18  
2018-01-19 20:43:58 Yvonne d20 2  
2018-01-19 20:42:47 Yvonne d20 10  
2018-01-19 20:42:42 Yvonne d20 11  
2018-01-19 20:42:30 Yvonne d20 13  
2018-01-11 22:28:01 Yvonne d20 18  
2018-01-11 22:13:37 Yvonne d20 2  
2018-01-09 20:32:38 Yvonne d20 2  
2017-12-29 22:53:20 Yvonne d100 88  
2017-12-29 22:52:40 Yvonne d100 100  
2017-12-29 22:52:13 Yvonne d100 21  
2017-12-29 22:50:28 Yvonne d100 50  
2017-12-29 22:50:07 Yvonne d100 87  
2017-12-29 22:49:45 Yvonne d100 92  
2017-12-29 22:49:17 Yvonne d100 37  
2017-12-29 22:48:46 Yvonne d100 60  
2017-12-29 22:48:04 Yvonne d20 6  
2017-12-29 22:47:49 Yvonne d20 3  
2017-12-29 22:47:08 Yvonne d20 15  
2017-12-29 22:46:28 Yvonne d20 10  
2017-12-29 22:45:20 Yvonne d20 4  
2017-12-29 22:31:48 Yvonne d20 17  
2017-12-29 22:31:19 Yvonne d20 18  
2017-12-29 22:31:17 Yvonne d20 18  
2017-12-29 22:31:13 Yvonne d20 16  
2017-12-29 22:31:03 Yvonne d20 1  
2017-12-29 22:31:00 Yvonne d20 14  
2017-12-29 22:30:57 Yvonne d20 17  
2017-12-29 22:30:47 Yvonne d20 16  
2017-12-29 22:28:15 Yvonne d20 11  
2017-12-29 22:28:08 Yvonne d20 6  
2017-12-29 22:28:05 Yvonne d20 2  
2017-12-29 22:27:53 Yvonne d20 20  
2017-12-29 22:27:38 Yvonne d20 3  
2017-12-29 22:27:33 Yvonne d20 20  
2017-12-29 22:27:29 Yvonne d20 10  
2017-12-29 22:27:19 Yvonne d20 20  
2017-12-29 22:25:28 Yvonne d20 2  
2017-12-29 22:25:03 Yvonne d20 3  
2017-12-29 22:24:47 Yvonne d20 4  
2017-12-29 22:24:43 Yvonne d20 1  
2017-12-29 22:24:31 Yvonne d20 1  
2017-12-29 22:24:27 Yvonne d20 6  
2017-12-29 22:24:24 Yvonne d20 11  
2017-12-29 22:24:14 Yvonne d20 20  
Precedente

 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron