1664 punti 1267 punti 1021 punti 1415 punti 1750 punti 1032 punti

Denver

Messaggioda Scarlet » 10/03/2020, 22:54

Può almeno farmi la cortesia di portare lei dentro la mia valigia?
È piuttosto pesante.


Ma le pare Madame, non c'era neanche da chiederlo.
Stavo anzi per invitarla a lasciarmela.
Gliela sistemo vicino alle scale...


No, direttamente sul soppalco.
Accanto al letto, dalla parte sinistra.
E mi raccomando, stia attento anche a non farla sbattere... Ci tengo molto a quella valigia.


Non le era sfuggito il tono ironico e scherzoso con cui Nut rispose al suo modo di fare da signorina aristocratica.
Ma nemmeno era propensa a fargliela passare liscia.
Se il Gresham voleva comportarsi come un umile servitore, così lo avrebbe trattato Scarlet, che non si fece certo pregare per dare ulteriori ordini al Mercenario amico di Dre, prima di rivolgere la propria attenzione completamente verso quest'ultimo.
Purtroppo la sua idea di incontro dopo tanto tempo con il Kingston dovette sfumare all'istante, quando lo vide con quelle bende addosso, in pericolo di riaprire le ferite.
Glissò momentaneamente qualunque domanda sul perché si trovasse lì, informandosi invece su che cosa gli fosse successo, con evidente preoccupazione.

Durante la mia ultima missione un bastardo ha utilizzato una fattura tranciante.
Ho saputo frapporre in fretta una magia di protezione ma l'incantesimo l'ha parzialmente elusa.


Il risultato è stato un taglio superficiale di mezzo centimetro in diagonale, sia sul petto che dietro la schiena.

Il problema è che una volta ricevuto il colpo mi hanno lanciato addosso anche una Pozione Aggravante.
Il suo effetto è quello di amplificare gli effetti di una qualsiasi magia entro un intervallo di quindici minuti.
La ferita ha preso ad allargarsi ed espandersi e se non avessi usato un decotto di rallentamento, adesso mi ritroverei con seri danni agli organi interni.


Gli ho applicato un unguento adatto a neutralizzare gli effetti della pozione ma in alcuni punti ho dovuto anche applicare delle suture.
Ma se questo c****ne fa movimenti troppo bruschi rischia di riaprire i punti e stiamo da capo a dodici!


Ok, ok, ho capito, cercherò di stare più fermo...

Conduci una vita fin troppo spericolata per i miei gusti...

Quella frase non voleva significare che ella non potesse stare con lui per il suo stile di vita, ma che il fatto di saperlo in pericolo non l'aggradava affatto.
Era difficile però comprendere dietro certe frasi quale fosse il reale messaggio della Nygaard, che a malapena era riuscita a sbilanciarsi con il Mercenario, se non durante la loro unica notte di passione insieme.
Ricordava ogni singolo momento e avrebbe desiderato tanto replicare, ma la Figlia di Gaia dovette trattenere la propria passione.
Qualunque tipo di sforzo non poteva che essere dannoso in quel momento per Tybalt, dunque non ci sarebbe stato verso per lei di replicare qualcosa di simile a quanto vissuto qualche settimana prima.
Fece presto la conoscenza di Nut, un Semi Gildato Terran. Era strano pensare che il Kingston ed i suoi amici formassero un trio perfetto, incarnando i sacri elementi principali come Fuoco, Terra ed Acqua.
Una coincidenza davvero buffa, ma in teoria la Nygaard non avrebbe dovuto credere alle coincidenze.
Purtroppo la sua fede in Gaia si era momentaneamente smarrita anche a causa di ciò che era successo tanti anni prima.
Troppa corruzione e troppa presunzione in mezzo ai suoi Figli per credere che essi fossero gli unici prescelti dal Mana degni di sfruttarne l'immane potenza.

Buffo che tu ed i tuoi amici siate così perfettamente equilibrati.
O forse dovrei dire che questo è il volere del... Conflux, così dite vero?


Perché scusa, tu come lo chiami?
Va beh, si dice anche "Equilibrio" ma un Gildato difficilmente non lo sa.


Questo perché lei non è una Gildata, Nut.

E allora come è possibile che conosca la faccenda degli Elementi, scusa?

... Perché lei è una Druida, amico mio!

C***o, mi prendi in giro?!

Era sempre piacevole fare un certo effetto sul prossimo.
Ma in quel momento la ragazza non voleva mettersi in mostra né risaltare agli occhi di Oakland, anche se per forza di cose lo fece.
Il suo interesse era rivolto completamente a Dre e nel seguire i suoi movimenti.
Era quasi fastidioso rendersi conto di quanta attenzione attirassero quelle ferite.
Cercava di distrarsi, di distogliere sguardo e mente, ma poi ritornava lì, puntuale, chiedendosi se non stesse facendo troppi sforzi.
Si innervosì e questo fece salire sul suo viso un'espressione particolarmente imbronciata, corrucciata.
Mentre i due migliori amici davano il meglio di sé in quel siparietto comico improvvisato.

... Questa è una faccenda seria, è la prima druida che conosco...

E sì perché io e Sly prima uscivamo con una comitiva di druidi, vero?

Quindi come si suppone che debba comportarmi?

Se lo chiedi a lei, ti risponderebbe di prostrarti ai suoi piedi, ma ascolta me e semplicemente trattala come una persona normale, però con poco più tatto!

In verità mi sarei accontentata anche solo di un inchino, ma se tu sei un bifolco non posso certo aspettarmi un grado di educazione più elevato dalla gente che frequenti...

Noto una consistente sintonia, eh?

Il gestaccio che Tybalt fece nei confronti del Gresham non era certo nuovo a vedersi per Scarlet, sebbene per lei non fosse un'abitudine così tanto consolidata.
Era il tipico gesto di chi apparteneva ai bassi fondi, di una volgarità tale che lasciava intendere molto bene che tipo di estrazione sociale avesse Dre.
Se avesse portato il ragazzo a casa come suo compagno, i suoi genitori adottivi probabilmente sarebbero sbiancati per l'inadeguatezza del Kingston al rango della Nygaard.
Ma contro l'imprinting non si poteva combattere, contro l'imprinting non si poteva lottare.
Lei lo aveva scoperto ormai giorno dopo giorno, arrendendosi lentamente a ciò che il suo cuore bramava con tanta ferocia.
Quando la cena arrivò, Scarlet si mise seduta a mangiare insieme a loro, facendosi servire dal Gresham e facendogli una serie di domande per assicurarsi che egli stesse davvero aiutando il bifolco del suo cuore a guarire.

Sicuro di avere le giuste competenze per guarirlo?

Direi proprio di sì.

Non sarebbe stato meglio portarlo in un centro ospedaliero qualificato?

Glielo spieghi tu o lo faccio io, Dre?

Purtroppo questa la vita difficile di un Mercenario che cerca di sventare operazioni malavitose, Scarlet.
Dentro gli ospedali possono fare domande molto scomode, prima fra tutte la reale identità.
Normalmente i Mercenari sono coperti dal segreto professionale ma devono anche dimostrare che stessero svolgendo un incarico retribuito da qualcuno.
Se, invece, l'operazione è pressoché privata e autonoma, la copertura cade e allora è meglio provare a curarsi da soli.
In ogni caso Nut come secondo lavoro è un MediMago, sono in ottime mani, per fortuna.


Non disse nulla per il momento, ragionando su quello che il ragazzo di colore le aveva detto per fare i propri dovuti pensieri.
Quanti segreti ancora si portava appresso, quante cose di lui non conosceva, come il perché avesse ricevuto la carica di Semi Gildato del Fuoco.
Avrebbe voluto scoprire tutto e subito, ma la Nygaard sapeva aspettare nonostante l'elemento che la dominava.
Durante la cena ella si chiuse in un silenzio anche piuttosto strano, dato che ella di solito non perdeva occasione per ferire il prossimo con la propria lingua tagliente.
Di sicuro non era la bontà della pizza a tenerla zitta, per questo il Mercenario comprese che probabilmente fosse giunto il momento delle chiacchiere scomode e Nut, per fortuna, capì l'antifona.
Avrebbe passato la notte in albergo e sarebbe ritornato il giorno dopo per controllare in che stato fossero le ferite.
Se solamente avesse proseguito la sua crescita all'interno di una Comunità, forse la Nygaard avrebbe saputo come aiutare il Mercenario a guarire più velocemente da quello stato di degenza.
Purtroppo le sue conoscenze erano ferme, ferme a ciò che aveva appreso prima di essere cacciata via dalla sua casa e dalla sua gente.
Un guizzo di Fuoco le fece stringere il pugno in maniera più violenta, arrabbiata che a causa delle azioni scellerate di altri ella avesse dovuto interrompere il proprio cammino in quanto Figlia di Gaia.

Signorina Druida, mi fido di lei per lo svolgimento di un egregio ruolo da brava infermiera.
Pochi sforzi, di ogni genere...


Sei più capace come portaborse che come comico... Ma cercherò di seguire l'ultimo consiglio.

Nut lasciò lo stanzino delle scope, finalmente, permettendo a Scarlet e Dre di guardarsi occhi negli occhi, da soli e immersi in quell'intimità che li aveva visti uniti solamente una volta, quando finalmente la Nobile del Mana Rosso si era concessa a lui quella singola notte.

Niente male questo stile, mi piace, ha carattere!

E non hai idea di cosa ho indossato sotto...
Ma temo che dovrò attendere di vederti guarito per potertelo mostrare.


Una piccola battuta maliziosa, un sorriso più complice, poi di nuovo lo sguardo serio, mentre la mano accarezzava delicatamente la zona coperta dalle bende.

Mi dispiace di non essere una Druida molto potente.
Se potessi, ti avrei guarito da queste ferite in un battibaleno...


Un moto di calda sincerità ed affetto, mentre ella abbassò lo sguardo triste sul corpo del Mercenario, una tristezza appena velata.
Forse poteva sembrare difficile credere che la Nygaard non fosse potente, ma la verità era proprio quella, una verità che adesso lo stesso Dre stava apprendendo.
Essere la discendente di un ex-Erede non la rendeva automaticamente superiore rispetto a tanti altri.
La sua connessione col Fuoco era maggiore, ma si fermava lì, insieme al resto della sua magia, vincolata per sempre ad una decisione presa da altri.

Dai, adesso sentiamo.
Siamo io e te e se inserisci il codice 2975 su quella pulsantiera accanto all'ingresso, innescherai anche il sistema completo di protezione.
L'intera casa sarà insonorizzata e sarà impossibile osservare all'interno nemmeno con le migliori tecnologie magiche avanzate.
... Regolati tu in base a quanto pensi sia importante essere al sicuro.


Annuì la ragazza, alzandosi quasi immediatamente per inserire la sequenza numerica che le aveva dato il Kingston.
Un gesto che per ovvi motivi preoccupò il bifolco, rendendolo doppiamente nervoso di non poter essere per lei di un qualsiasi aiuto.
Ma per fortuna i servigi che gli venivano richiesti egli poteva svolgerli anche standosene in quel modo.
L'importante era che la ragazza fosse al sicuro da chiunque la stesse cercando.

Sono qui perché è l'unico posto in cui mi sento al sicuro.

L'esordio era molto interessante, criptico, intenso.
Per Scarlet non era facile raccontare quello che aveva scoperto né mettere al corrente il Kingston di tutto quanto stesse accadendo nella sua vita, profezia compresa.
Se avesse compreso i suoi sentimenti e avesse saputo della profezia, come avrebbe reagito il Kingston?
Essere i possibili genitori di un futuro Erede del Fuoco non era certo una responsabilità di poco conto, specie perché nessuno poteva sapere in che misura quella profezia si sarebbe avverata.
Sarebbe diventata lei stessa un'Erede e, di conseguenza, una Jinn insieme all'uomo che amava, oppure la loro unione avrebbe generato un figlio che a sua volta sarebbe poi diventato legittimo padre o madre di un vero Erede del Fuoco?
Tante congetture che la Nygaard non aveva voglia di esporre, per timore di vedere Dre scappare via da lei.
Quel legame che si stava creando fra di loro era ancora così misero e fragile, specie da parte del Semi Gildato, che non aveva dalla sua alcun imprinting ad aiutarlo.
Ma qualcosa avrebbe pur dovuto dirla.

Devi sapere che ancor prima che ci incontrassimo, io... Sapevo di essere in pericolo per via di una profezia fatta su di me e indicatami attraverso la lettura delle Rune.
Secondo le Rune, è scritto nel mio destino che io debba dare alla luce una nuova progenie del Fuoco.
I Figli della Notte più ostili e appartenenti ad un pericoloso clan hanno sempre temuto il potere dei Jinn del Fuoco, per via di un Incantesimo sacro in grado di spazzarli via in un istante.
Quando quella schifosa feccia mi attaccò, credevo che il motivo fosse l'ostilità che nutrivano nei miei confronti per via di quella profezia.
Ma dopo quell'attacco, mio fratello indagò ancora più a fondo scoprendo una verità davvero... Terribile.


Non era spaventata Scarlet, o meglio, non era paura il primo sentimento che le si poteva leggere negli occhi.
Era rabbia quella che si annidava come un focolaio mai del tutto spento dentro di lei, una rabbia che accese immediatamente i suoi capelli, facendoli diventare color delle fiamme.
Il fatto che dei Figli di Gaia volessero la sua morte non faceva altro che accendere l'astio che la Nygaard provava verso i suoi stessi fratelli e sorelle.
Coloro che l'avevano condannata a diventare una Rinnegata avrebbero dovuto temerla molto, se ella fosse salita al potere.
Anzi, non era escluso che dietro ci fossero proprio coloro che un tempo si definirono suoi benefattori e giustificarono quella decisione come la compassione di volerla sapere lontana da qualunque male le fosse stato arrecato.

I Non Morti non sono altro che sicari al soldo degli stessi Figli di Gaia.
Non puoi saperlo, ma non è raro che esistano gruppi ostili ai Jinn e agli Eredi.
Siamo in guerra con i nostri stessi fratelli e sorelle fin da quando siamo nati, ma né mio fratello né io sappiamo dire con certezza da chi provengono questi ordini.
Posso supporre che l'attuale Famiglia del Fuoco abbia un interesse personale a non permettermi di compiere il mio destino...
Ma non escludo altri nemici che potrebbero temere una mia eventuale ascesa al potere.


Intrighi politici, tradimenti di sangue, omicidi.
Scarlet doveva rendere noto a Dre tutto quanto, nonostante la paura di perderlo, nonostante temesse un dietrofront completo su di lei.
Doveva ancora arrivare alla parte in cui gli chiedeva ospitalità e rifugio, ma nel frattempo il Kingston avrebbe potuto osservare diverse sfaccettature sul suo viso, che passavano dalla rabbia, al dolore, alla voglia di vendicarsi di coloro che la stavano minacciando.
E poi negli occhi quella sofferenza, così malcelata in quel momento perché troppo vicina all'uomo che amava.
Una sofferenza che desiderava condividere con Dre, ma che non faceva per orgoglio, per testardaggine, per sfida.

Fino a quando non saprò chi c'è dietro a questo complotto, non posso rimanere con la mia famiglia.
Loro sarebbero i primi ad essere presi di mira.
Anche la Tribù di mio fratello sarebbe in pericolo se mi tenessero lì, sarebbe il primo posto dove verrebbero a cercarmi.
Ma nessuno sa di te.
Tu sei l'unico nascondiglio sicuro che ho al momento e, lo sai, i miei genitori ti pagherebbero bene.
Mio fratello attualmente è in viaggio per depistare coloro che mi stanno cercando, per cui nessuno sa che sono qui.
... Adesso hai compreso il perché della valigia.


Voleva restare lì.
In pianta stabile.
Nello stanzino delle scope.
Era disposta a cambiare vita per avere salva la pelle... O per stare vicina a Dre?
Una domanda a cui Scarlet non avrebbe risposto spontaneamente.
Dal tono di voce, dal modo in cui aveva parlato, per lei era ovvio e scontato che così sarebbe stato.
Ma il Kingston poteva sempre decidere di intavolare con lei una discussione su quanto sarebbe stato più gentile ed educato chiedergli prima se fosse d'accordo.
No, anche nel pericolo, la Rossa non cambiava.
Spocchiosa, presuntuosa e arrogante.
E follemente innamorata di quel bifolco.
Avatar utente
Scarlet
Druida Giovane Rinnegata
 
Grado: 9
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 09/12/2017, 21:17

Messaggioda Tybalt » 15/03/2020, 21:50

Che fra Scarlet e Tybalt esistesse una specie di legame interessante e forte, questo Nut lo avrebbe intuito anche senza aver parlato prima con l'amico.
Non appena gli sguardi dei due si incontrarono, si percepì palpabile una chimica consistente, seppur non completamente votata ad un sentimento.
L'aristocratica venuta dall'Europa era un tipetto piuttosto difficile da gestire, ma stranamente nei confronti di Dre faceva denotare una minore arroganza.
Forse il ragazzo di colore era riuscito almeno un po' ad addomesticarla nel breve tempo trascorso insieme?
Oakland non poteva affermarlo con certezza, ma era pur vero che non avesse poi così voglia di restare lì a scoprirlo.

Signorina Druida, mi fido di lei per lo svolgimento di un egregio ruolo da brava infermiera.
Pochi sforzi, di ogni genere...


Sei più capace come portaborse che come comico... Ma cercherò di seguire l'ultimo consiglio.

Ahahah, è forte bello, davvero forte!

Fila via n***o, a domani...

Scuotendo il capo con una evidente espressione divertita, Nut uscì dall'abitazione dopo aver indossato una giacca più pesante.
Avrebbe fatto un giro per la città, forse si sarebbe spostato altrove o magari sarebbe finito per concludere il giro al Real Steel.
L'idea di optare per il White Lion l'aveva accantonata piuttosto in fretta, era in vena di un ambiente più rustico e all'insegna del testosterone.
Forse un po' già gli mancava la sua zona di provenienza, ma era normale, scontato.
Col tempo ci avrebbe fatto l'abitudine, doveva soltanto avere un po' di pazienza.

Niente male questo stile, mi piace, ha carattere!

E non hai idea di cosa ho indossato sotto...
Ma temo che dovrò attendere di vederti guarito per potertelo mostrare.


Guarda che la fasciatura è al busto, mica sugli occhi.
Non disdegno mai spettacoli d'alta classe, anche se c'è la regola "Guardare ma non toccare".


Ricordava alla perfezione il corpo nudo della Druida Nobile, ma forse proprio per quello avrebbe volentieri rinfrescato la memoria, o forse riscaldato.
Possibile che da un attimo all'altro la temperatura fosse più alta lì dentro? Era merito della ragazza oppure dell'atmosfera?
O magari era soltanto lui ad avere quella percezione, dettata in misura maggiore da istinti primordiali e selvaggi, tipici del suo status di "Bifolco".
Al contrario, Scarlet continuava a guardare quella grossa ferita con aria affranta e preoccupata.
Praticamente era più in allarme lei che Tybalt stesso.

Mi dispiace di non essere una Druida molto potente.
Se potessi, ti avrei guarito da queste ferite in un battibaleno...


Grazie per l'immensa gentilezza, Principessina.
Comunque non proseguire a fissarmi come se fossi più di là che di qua.
È una cosa passeggera, però ammetto di apprezzare tutta questa tua apprensione...


Sorrise verso di lei, esibendo come sempre la dritta e luminosa dentatura bianca, in contrasto con le labbra, anch'esse scure come la pelle.
Tuttavia, c'era ben poco da sorridere, Scarlet come previsto e intuito non era lì per una visita di piacere e lo dimostrò subito.
Appena saputo del meccanismo magico di allarme, ella si prodigò per inserirlo, facendo di riflesso sospirare teso il Mercenario amico di Emmett.
Tanti saluti all'ipotesi che fosse fuggita di casa per raggiungere il suo amore proibito o qualcosa di simile...
... Anche se, in effetti, a pensarci bene non sarebbe stato poi tanto meglio.

Sono qui perché è l'unico posto in cui mi sento al sicuro.

Uff... Va' avanti...

Devi sapere che ancor prima che ci incontrassimo, io...

... Tu?

Sapevo di essere in pericolo per via di una profezia fatta su di me e indicatami attraverso la lettura delle Rune.

Oh... Magnifico.
E cosa direbbero queste Rune di preciso?


Secondo le Rune, è scritto nel mio destino che io debba dare alla luce una nuova progenie del Fuoco.
I Figli della Notte più ostili e appartenenti ad un pericoloso clan hanno sempre temuto il potere dei Jinn del Fuoco, per via di un Incantesimo sacro in grado di spazzarli via in un istante.
Quando quella schifosa feccia mi attaccò, credevo che il motivo fosse l'ostilità che nutrivano nei miei confronti per via di quella profezia.
Ma dopo quell'attacco, mio fratello indagò ancora più a fondo scoprendo una verità davvero... Terribile.


... Ok...

I Non Morti non sono altro che sicari al soldo degli stessi Figli di Gaia.

Eh? Mi prendi per il culo? Come c***o è possibile una cosa del genere scusa?!

Non puoi saperlo, ma non è raro che esistano gruppi ostili ai Jinn e agli Eredi.
Siamo in guerra con i nostri stessi fratelli e sorelle fin da quando siamo nati, ma né mio fratello né io sappiamo dire con certezza da chi provengono questi ordini.
Posso supporre che l'attuale Famiglia del Fuoco abbia un interesse personale a non permettermi di compiere il mio destino...
Ma non escludo altri nemici che potrebbero temere una mia eventuale ascesa al potere.


... Giusto, perché se un giorno terrai in forno il futuro Erede, vuol dire che sarai una sorta di Regina o qualcosa di simile.

Il termine preciso era Jinn, ma Dre non se lo ricordava con tutto che la rossa glielo aveva ripetuto un attimo prima.
Non era così pratico con i termini della nobiltà druidica ed in più stava ancora cercando di elaborare tutta la vicenda.
Grazie al c***o aveva messo subito il sistema di allarme, era braccata da un clan di Vampiri!
E giustamente, chi altri mettere in pericolo in una evenienza così rischiosa?
L'unico che era stato in grado di salvarle la vita, e poi si sa che in certe situazioni è il bovero n***o che muore per primo.

Fino a quando non saprò chi c'è dietro a questo complotto, non posso rimanere con la mia famiglia.
Loro sarebbero i primi ad essere presi di mira.
Anche la Tribù di mio fratello sarebbe in pericolo se mi tenessero lì, sarebbe il primo posto dove verrebbero a cercarmi.
Ma nessuno sa di te.
Tu sei l'unico nascondiglio sicuro che ho al momento e, lo sai, i miei genitori ti pagherebbero bene.
Mio fratello attualmente è in viaggio per depistare coloro che mi stanno cercando, per cui nessuno sa che sono qui.
... Adesso hai compreso il perché della valigia.


Più che altro adesso aveva compreso che quella visita non avrebbe avuto breve durata, anzi.
La ragazza intendeva piazzarsi lì molto a lungo e senza nemmeno avere una vaga idea di quando potesse poi andarsene.
Dre esibì un lungo, lunghissimo sospiro, annuendo silenzioso e con gli occhi persi nel vuoto, immerso nelle proprie riflessioni.
Da quel che sapeva, Sly e l'Avanguardia effettivamente avevano tra i loro obiettivi sgominare un preciso clan di Vampiri, ma non era detto che fosse lo stesso.
Magari comunque non sarebbe stato male parlarne anche con lui, in fondo c'era di mezzo la salvezza di una futura importante figura del Mana.

Senti... Prima di tutto, mi dai il permesso di farne parola con Sly e Nut?
Il primo ormai lo conosci bene e del secondo mi fido io ciecamente.
La tua salvaguardia non può essere affidata soltanto a me, preferisco avvalermi del supporto dei miei amici.
Ora più che mai, considerando che per qualche giorno non sarò completamente operativo e in piena forma.
... Ma se tuo fratello è occupato a depistare, chi invece è incaricato di scoprire i responsabili della congiura?


Forse Scarlet avrebbe tenuto il segreto sull'identità di Ymir, ma perché non dirgli del cugino acquisito e del suo ruolo fondamentale?
Una volta saputo che ci fosse un valido MagiInvestigatore all'opera, il SemiGildato Ignis poté sentirsi per lo meno un po' più tranquillo.
In quel momento, Dre cominciò a riflettere seriamente sull'ipotesi di far dotare la Druida di un'arma analoga alla propria.
Avrebbe dovuto parlarne con Cecilia Bishop, sentire la tariffa e i materiali da reperire, tanto per i contanti c'era la famiglia Nygaard.
Giusto, i contanti, anzi, il compenso, lei aveva parlato di un pagamento di qualsiasi cifra ma Tybalt cosa ne pensava?

... Non voglio essere pagato.
Se resti qui e perché sto scegliendo liberamente di aiutarti e tenerti al sicuro.
L'unica cosa che pretendo è essere ascoltato.
Se ti darò delle indicazioni per la tua protezione, dovrai seguirle.
Credo sia il minimo, considerando che ti sei presentata alla mia porta già dotata di valigia senza sentire prima il mio parere...


Assottigliò lo sguardo, fissandola fintamente infastidito, dopo averle lanciato quella piccola frecciatina.
Tanto non c'era verso che potesse farla sentire in colpa o chiedesse in qualche modo scusa, era fatta così e andava accettata così.

... Certo quelle rune l'hanno detta proprio grossa.
Intendiamoci, non so come funzionino queste cose, ma penso che una profezia simile sia abbastanza pesante.
A te cosa suscita?
Voglio dire, alla fine ti riguarda in prima persona e riguarda anche i tuoi futuri figli...
Fosse capitato a me avrei dato di matto, non posso pensare che la mia vita sia prevista ancor prima di essere vissuta.


Alzò le spalle con aria scocciata, dimostrando senza volerlo quanto l'Equilibrio ci avesse visto giusto con lei.
Da quando era iniziata tutta quella avventura, nessuno aveva ancora chiesto a Scarlet cosa ne pensasse, come stesse, cosa sentisse.
Non perché nessuno si interessasse della sua interiorità, ma forse erano stati tutti troppo sorpresi, troppo di fretta, troppo disattenti.
Dre invece, focalizzandosi solo sulla ex Erede, le stava trasmettendo sostanzialmente il completo appoggio emotivo.
Doveva soltanto ricordarsi di scacciare via di tanto in tanto la ridondante curiosità su quale intimo portasse sotto i vestiti.
Avatar utente
Tybalt
Ignis Focum
Ignis Focum
 
Grado: 11+
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 14/01/2017, 20:59

Messaggioda Scarlet » 19/03/2020, 23:40

La situazione era drammatica, ma il fatto stesso di trovarsi lì, in compagnia di Dre, rendeva tutto molto più sopportabile.
L'amico del Mercenario era appena andato via, lasciando finalmente da soli la Nygaard con il suo bifolco.
Aveva immaginato diverse volte il loro incontro, ma pur non presentandosi le giuste condizioni, era accaduto qualcosa che aveva un po' sollevato il morale della ragazza.
Quella conversazione, origliata per sbaglio, aveva fatto sorgere una speranza del tutto nuova nel cuore della giovane.
Doveva solo capire quanto in profondità fosse riuscita a penetrare nel cuore del Kingston, cosa non da poco.
Ma al tempo stesso, ella doveva fronteggiare un pericolo molto importante, che l'aveva costretta a lasciare i propri cari per nascondersi in un luogo sicuro.
Per fortuna quel luogo sicuro era proprio lo stanzino delle scope di Tybalt.
L'unica nota positiva in quella cacofonia di sventure.

Niente male questo stile, mi piace, ha carattere!

E non hai idea di cosa ho indossato sotto...
Ma temo che dovrò attendere di vederti guarito per potertelo mostrare.


Guarda che la fasciatura è al busto, mica sugli occhi.
Non disdegno mai spettacoli d'alta classe, anche se c'è la regola "Guardare ma non toccare".


Sta proprio in questo il problema.
Non ho indossato quello che ho indossato solo per farti... Guardare...


Allusiva, maliziosa, non si preoccupava di nascondere il suo interesse fisico nei confronti di quel bifolco.
Sarebbe stato divertente fare di fronte a lui un breve spogliarello, al solo scopo di veder accendersi nei suoi occhi scuri la luce della passione e del desiderio.
Ma anche quel pensiero dovette essere accantonato, per questioni più urgenti, come ad esempio le ferite sul corpo del giovane.
Se solo fosse stata una Druida più forte, Scarlet avrebbe potuto aiutarlo, mentre così poteva solo aspettare che egli guarisse attraverso le cure di qualcun'altro.
Non le faceva piacere che avesse rischiato così tanto la vita... Ma non poteva nemmeno impedirgli di fare il suo lavoro.
Anche se il compito che gli volevano affidare i suoi genitori avrebbe sicuramente impegnato molto il Mercenario.
C'era possibilità che lui dovesse impiegare ogni risorsa per proteggere la prediletta dei coniugi Nygaard.
Un compito non così tanto sgradito.
Di certo Scarlet avrebbe saputo come ripagarlo della sua ospitalità, un messaggio nascosto in piena vista negli occhi della bella aristocratica.
Anche il gioco però doveva essere messo da parte, quando si trattò di spiegare al ragazzo di colore... Ogni cosa.
La profezia, l'attacco dei Vampiri alleati con i Druidi, la fuga di suo fratello, la sua fuga...
Tybalt si dimostrò tanto capace a letto quanto ad ascoltare.
Meglio così, perché la Nygaard non avrebbe apprezzato troppe interruzioni.
Si sarebbe sentita troppo sotto pressione, specie perché quella profezia poteva coinvolgere anche il Mercenario.
Ma per il momento era preferibile non dirglielo, anzi fosse stato per lei non glielo avrebbe detto mai.
Lui, un Semi-Gildato, non poteva di certo costituire un pericolo.
Anche se a volte Scarlet si domandava se non stesse invece mettendo un X sulla testa del suo amato.

Senti... Prima di tutto, mi dai il permesso di farne parola con Sly e Nut?
Il primo ormai lo conosci bene e del secondo mi fido io ciecamente.


Perchè?

La tua salvaguardia non può essere affidata soltanto a me, preferisco avvalermi del supporto dei miei amici.
Ora più che mai, considerando che per qualche giorno non sarò completamente operativo e in piena forma.


... Concesso.
C'è altro che vuoi chiedermi?


... Ma se tuo fratello è occupato a depistare, chi invece è incaricato di scoprire i responsabili della congiura?

Con la mia nuova famiglia ho acquisito anche un cugino MagiInvestigatore, il migliore nel suo campo.
E ovviamente gildato.
Seguirà lui le indagini, con l'aiuto di un'Esclusa della Tribù di mio fratello.
A tal proposito, spero che tu abbia un MagiFax o che tu possa procurartene uno in fretta.
Ho promesso a mio cugino che lo avrei contattato almeno una volta a settimana per fargli sapere che sto bene, sarebbe scortese da parte mia non farlo, visto quello che sta facendo per me...


La faceva apparire come una mera questione di gentilezza e cortesia.
Come se non ci fosse un vero legame fra di loro, come se si mantenesse sempre distaccata e distante.
Che razza di possibile Erede del Fuoco si comportava in maniera tanto glaciale?
Una atipica come Scarlet, appunto, la quale ricercava un atteggiamento che la difendesse dal male che le era stato causato.
In ogni caso, la risposta di Dre le fece capire che egli avesse accettato l'incarico.
Una notizia che fece sorgere un bel sorriso sul volto della bionda.
La quale però dovette rimanere per forza sorpresa, quando il Mercenario si espresse anche a proposito del suo compenso.

... Non voglio essere pagato.

Come?
Mi stai prendendo in giro?


Se resti qui e perché sto scegliendo liberamente di aiutarti e tenerti al sicuro.
L'unica cosa che pretendo è essere ascoltato.
Se ti darò delle indicazioni per la tua protezione, dovrai seguirle.
Credo sia il minimo, considerando che ti sei presentata alla mia porta già dotata di valigia senza sentire prima il mio parere...


L'ho fatto perché credevo ti avrei assoldato per essere protetta.
I miei genitori avrebbero pagato qualunque cifra, anche per sostenere le spese del mio mantenimento oltre che il tuo compenso.
... Mi sorprendi bifolco, non è che per caso, sotto sotto io ti piaccio un po'?


La buttava sul ridere, sullo scherzo, sull'ironico.
Ma desiderava da morire sentire una risposta affermativa a quella domanda.
E dentro di sé si chiedeva come potesse esistere una persona così tanto generosa e disinteressata come il Mercenario.
Un Mercenario.
Generoso e disinteressato.
Era questa forse la cosa più folle e assurda.
Ma forse era anche il motivo per cui il Mana aveva scelto lui.
Per insegnare di nuovo a Scarlet un po' di bontà nel suo cuore inaridito.

... Certo quelle rune l'hanno detta proprio grossa.
Intendiamoci, non so come funzionino queste cose, ma penso che una profezia simile sia abbastanza pesante.


Lo è, non hai detto nulla di sbagliato.

A te cosa suscita?

Fissò il Kingston negli occhi, un po' sorpresa quando le fece quella domanda.
Non perché fosse strana, ma perché lui era il primo a preoccuparsi di come potesse sentirsi la Nygaard ad essere oggetto di una simile profezia.
Suo fratello, che tanto si fregiava di volerle bene, non le aveva mai chiesto un parere su come stesse.
Si era mezzo salvato per aver cercato di salvarla a discapito della propria vita, ma ciò non toglie che nessuno, nessuno nella sua famiglia aveva mai chiesto il parere di Scarlet sulla questione.
Un po' come quando accaduto dopo lo stupro.
Tutti a parlare di cosa fare, come agire, come evitare uno scandalo.
Nessuno che si era mai chiesto come stesse lei, la ragazzina vittima dello stupro.
Per questo poi era esplosa.
Perché se nessuno voleva ascoltare la sua voce, allora lei avrebbe urlato centomila volte di più.

Voglio dire, alla fine ti riguarda in prima persona e riguarda anche i tuoi futuri figli...
Fosse capitato a me avrei dato di matto, non posso pensare che la mia vita sia prevista ancor prima di essere vissuta.


Le rune possono dare un singolo responso, ma avere decine di interpretazioni diverse.
Nel mio caso, quelle di Concepimento, Rinascita, Stirpe, Fuoco e Prosperità sono ricorrenti.
Questo non significa per forza che io sarò la futura Jinn del Fuoco...


Ci tenne a sottolineare e correggere ciò che il Kingston non aveva ancora capito in che modo chiamare.

... Ma potrebbe significare che dalla mia discendenza si arriverà ad una nuova stirpe.
Mi avrebbe toccato di più se fossi diventata la prossima Jinn... I miei nemici avrebbero dovuto tremare al pensiero della mia collera.
Ma se davvero non sarò io la madre di un Erede, allora non ha senso che mi preoccupi del mio destino.
La cosa migliore per far sì che le cose avvengano è ignorarle.
Non mi interessa andare alla ricerca di qualcuno che possa dare lustro alla mia famiglia.
Non è un mio problema... Né lo diventerà in futuro.


Perché specificare a tutti i costi che non le interessava trovare alcun Principe del Fuoco, così da fondare una nuova stirpe potentissima?
Forse per far capire al Kingston che lei aveva intenzione di seguire il proprio cuore, un cuore che si stava rivolgendo solo verso di lui e verso nessun altro.
I suoi veri genitori le avrebbero imposto un matrimonio di convenienza, così da poter ottenere di nuovo ciò che avevano perso.
E se in passato Scarlet avrebbe accettato una simile linea di pensiero, adesso invece non sentiva alcun bisogno di seguirla.

... Questa tua convalescenza mi impedirà di farti anche il dono che ti avevo promesso.
Che disdetta... Ma è meglio non mettere a repentaglio la tua salute.
Certo, adesso non potrai accettare nuovi incarichi.
Sono io il tuo nuovo incarico... Dovrai tenermi sott'occhio ventiquattro ore su ventiquattro...
Anche mentre dormo...
Anche mentre mi faccio la doccia...
Anche mentre pis**o...


Non poteva resistere oltre.
Si avvicinò lentamente al ragazzo di colore, sorridendo maliziosa.
La mano posata sul suo viso, la bocca già schiusa quando impattò con le sue morbide labbra.
La lingua calda e rovente che si insinuò dentro il suo palato, vezzeggiando la gemella.
Un bacio in piena regola, un bacio desiderato, voluto.
Con sprazzi di romanticismo e sensualità che si mescolavano, un po' dolce un po' piccante, esattamente com'era la Nygaard.
Al termine di quel bacio, la ragazza si staccò, dando una rapida occhiata ai piani bassi del Kingston.
Solo per accertarsi di avergli fatto un certo effetto.
In quel caso, avrebbe sorriso in maniera più maliziosa, leccandosi sensualmente le labbra.

Lo sai che questa convivenza forzata non mi dispiace affatto?
Sarà anche uno stanzino per le scope... Ma a mio parere c'è una mazza molto grossa che non mi dispiace avere a mia disposizione tutte le volte che voglio...


Fece roteare lentamente la lingua sulle sue labbra.
Come se non le importasse nulla di essere braccata.
Come se non fosse veramente in pericolo.
Ma... Era davvero in pericolo? Oppure aveva inventato ogni cosa come scusa per stare vicino a Tybalt?
Scarlet conosceva la verità completa, ma Dre ignorandola poteva pensare qualunque cosa.
Quel modo di stuzzicarlo comunque terminò dopo un po', mentre la mano gli accarezzava con fin troppa dolcezza il viso.

Allora... In che modo mi dovrò prendere cura di te?
Devo spalmarti qualche crema particolare?
Cambiarti le bende?
Il tuo amico comico ha detto che devo svolgere un perfetto ruolo da brava infermiera...
Avatar utente
Scarlet
Druida Giovane Rinnegata
 
Grado: 9
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 09/12/2017, 21:17

Messaggioda Tybalt » 28/03/2020, 0:10

Guarda che la fasciatura è al busto, mica sugli occhi.
Non disdegno mai spettacoli d'alta classe, anche se c'è la regola "Guardare ma non toccare".


Sta proprio in questo il problema.
Non ho indossato quello che ho indossato solo per farti... Guardare...


... Beh, se ti sai accontentare, come ben ricordi su questo tavolo possono essere servite pietanze ben diverse dal cibo, Principessina.

Non sarebbe stato difficile per Scarlet ritornare con la memoria a quel giorno, quando era andata a chiedergli di farle da Guardia del Corpo per il gala.
Uno dei loro soliti ed iniziali battibecchi, conclusosi con la rossa sdraiata su quel tavolo, con le cosce divaricate e Tybalt seduto, pronto a servirsi, senza bisogno di posate.
Sarebbe stato stupido entrare più nel dettaglio, di certo la Nygaard possedeva un'ottima dose di perspicacia, sia lei che le sue parti intime.
Tuttavia, ogni possibile decisione o risvolto in materia carnale dovevano aspettare che si concludesse la conversazione più importante e fondamentale.
Nell'arco di poche settimane Dre era passato dall'essere una Guardia del Corpo per una serata tra ricconi a Baluardo di Protezione contro un complotto mortale.
E dire che neanche gli incarichi più pesanti per scovare membri della malavita mondiale si erano rivelati così rischiosi.
Proprio per questo motivo, avere la libertà di interpellare e chiedere ausilio a persone fidate come Sly e Nut divenne assolutamente vitale.
Era sicuro che non gli avrebbero voltato le spalle, ma anche Scarlet doveva acconsentire affinché loro conoscessero i retroscena di quella assurda verità.
Nel frattempo, un parente MagiInvestigatore si sarebbe occupato di scovare i colpevoli della congiura, possibilmente in tempi stretti.

A tal proposito, spero che tu abbia un MagiFax o che tu possa procurartene uno in fretta.
Ho promesso a mio cugino che lo avrei contattato almeno una volta a settimana per fargli sapere che sto bene, sarebbe scortese da parte mia non farlo, visto quello che sta facendo per me...


Nut ha portato il suo, gli chiederò se possa prestartelo ogni tanto.
Ancora meglio che il proprietario non abbia alcun legame con te.
Mi raccomando, usa una firma falsa, tanto se tuo cugino è un tipo sveglio, capirà subito l'antifona.


Che gran casino.
Tybalt incrociò le braccia al petto, facendo molta attenzione affinché non comprimesse la fasciatura e la ferita.
Scarlet lo stava mettendo in un impiccio tremendo, eppure non sembrava affatto vedere quella situazione come un peso, come un problema.
Evidentemente il discorso fatto con Oakland nascondeva molti più dettagli in profondità in merito all'importanza rappresentata dalla Druida per il Bifolco.
Che poi, così tanto in profondità non bisognava scavare se alla fine della fiera il Kingston sceglieva anche liberamente di non ricevere un quattrino in cambio.

Se resti qui e perché sto scegliendo liberamente di aiutarti e tenerti al sicuro.
L'unica cosa che pretendo è essere ascoltato.
Se ti darò delle indicazioni per la tua protezione, dovrai seguirle.
Credo sia il minimo, considerando che ti sei presentata alla mia porta già dotata di valigia senza sentire prima il mio parere...


L'ho fatto perché credevo ti avrei assoldato per essere protetta.
I miei genitori avrebbero pagato qualunque cifra, anche per sostenere le spese del mio mantenimento oltre che il tuo compenso.
... Mi sorprendi bifolco, non è che per caso, sotto sotto io ti piaccio un po'?


Andiamo Principessina, prendi in giro chi ti pare ma non me.
Sei intelligente, sai perfettamente che nessuna cifra, neanche un'intera montagna di Galeoni, potrebbe convincere al 100% un Mercenario a dare la vita per te.
Specie quando affermi di avere alla calcagna un bel mucchio di individui pronti a tutto pur di levarti dalla faccia del pianeta.
Quella valigia è il tuo modo strafottente per indicarmi la speranza che io accetti di esserti vicino in quella follia.
... Potrò non negare che tu mi piaccia un po', ma tu non puoi negare che io sia una delle pochissime persone nella tua vita meritevoli di fiducia e apprezzamento.


Non parlava forbito, anzi, il suo slang americano era quanto mai tipico dei bassifondi più bassi delle strade.
Ma questo non significava essere privi di un cervello pensante, il suo ceto sociale non rappresentava incapacità di ragionare o percepire sensibilmente il prossimo.
La guardò negli occhi per diversi istanti, quel dualismo di fattezze che in realtà si rivelava magnifico: iridi come la pece contro iridi chiare come l'acqua esposta al sole.
Pelle fondente contro pelle nivea, capello nero contro chioma bionda o, eventualmente rossa.
Si completavano e non lo sapevano, o magari lo intuivano ma senza ammetterlo, non ancora, ma i loro cuori inevitabilmente comunicavano, sia nel silenzio che nella voce.
Dre non poteva mettersi nei suoi panni, ma trovava ovvio che una condizione del genere fosse assai pesante, quindi perché non chiederle come stesse?
Impossibile che nessuno prima di lui lo avesse fatto... Oppure no?

Voglio dire, alla fine ti riguarda in prima persona e riguarda anche i tuoi futuri figli...
Fosse capitato a me avrei dato di matto, non posso pensare che la mia vita sia prevista ancor prima di essere vissuta.


Le rune possono dare un singolo responso, ma avere decine di interpretazioni diverse.
Nel mio caso, quelle di Concepimento, Rinascita, Stirpe, Fuoco e Prosperità sono ricorrenti.
Questo non significa per forza che io sarò la futura Jinn del Fuoco...


Neanche posso appellarmi ai ricordi delle lezioni di Divinazione, chi è mai andato a scuola?

... Ma potrebbe significare che dalla mia discendenza si arriverà ad una nuova stirpe.

E cosa cambierebbe?
Non è lo stesso?


Mi avrebbe toccato di più se fossi diventata la prossima Jinn... I miei nemici avrebbero dovuto tremare al pensiero della mia collera.
Ma se davvero non sarò io la madre di un Erede, allora non ha senso che mi preoccupi del mio destino.


Tu dici, mh?

La cosa migliore per far sì che le cose avvengano è ignorarle.
Non mi interessa andare alla ricerca di qualcuno che possa dare lustro alla mia famiglia.
Non è un mio problema... Né lo diventerà in futuro.


... Sì, è un discorso che fila in effetti.
Intanto eviti di farti ammazzare, poi Trama... O nel tuo caso Mana, vede e provvede!
... Non l'hai mai sentito dire?
In realtà è una rivisitazione, l'originale è babbano, "Dio vede e provvede", ma da queste parti si usa spesso con la versione magica.
Farai bene a mimetizzarti un poco con la società locale, in questo modo sarai più al sicuro...


Una vera tragedia per Scarlet, necessariamente costretta a ridurre il comportamento altolocato e assumerne uno più da "popolana".
Naturalmente quella scena dentro casa poteva anche essere evitata, l'importante è che la ragazza risultasse poco se stessa nei luoghi pubblici.

Immagino tu non abbia alcun indumento adatto.
Sì, è vero, come stai oggi sarebbe perfetto, se non fosse che ogni etichetta sui vestiti dimostri quanto schifosamente siano costati.
Domani per prima cosa andremo in un grande magazzino nelle vicinanze e metterai su un nuovo guardaroba.
Chiederò ad una mia amica di venire con noi, così potrai avere anche un parere femminile.
Anche lei è fidata, per quanto non le racconterò l'intera faccenda, riferirò solo che sei una mia cliente da tenere sotto copertura.


In verità permettere a Cappie di andare a fare spese con loro avrebbe significato minor ingrossamento di palle per lui.
Non era decisamente tipo da shopping e la Druida ne aveva parecchio da svolgere il giorno seguente.
Dopo di che forse la parte più difficile sarebbe stata insegnarle la parlata easy e non da cocktail bar, ma una cosa alla volta.
Bisognava anche mettere in conto di guarire al più presto, chiedendo a Nut di intensificare le cure così da guadagnare qualche giorno...
... E questo non lo pensava solo al fine di potersi portare di nuovo al letto un po' prima la cliente!

... Questa tua convalescenza mi impedirà di farti anche il dono che ti avevo promesso.
Che disdetta... Ma è meglio non mettere a repentaglio la tua salute.


Un regalo che può mettere a repentaglio la mia salute?
Scusa Principessa, ma forse abbiano due concetti molto differenti di "Regalo"...
... Il mio prevede qualcosa di gradito, non mortale.


Inarcò il sopracciglio destro, fissandola con un sorriso incuriosito.
Perché mai un dono pensato per lui poteva fargli correre dei pericoli?
Non ne stavano già correndo abbastanza da quel momento in poi?
Certe volte quella femmina riusciva a lasciarlo completamente perplesso.
In altre invece tremendamente eccitato, a onor del vero, proprio come qualche minuto dopo.

Certo, adesso non potrai accettare nuovi incarichi.
Sono io il tuo nuovo incarico... Dovrai tenermi sott'occhio ventiquattro ore su ventiquattro...
Anche mentre dormo...
Anche mentre mi faccio la doccia...
Anche mentre pis**o...


Gli sarebbe piaciuto che si piazzasse a cavalcioni sopra di sé, ma non si poteva, Nut lo avrebbe preso a sassate.
Questo però non gli impedì di accogliere il bacio improvviso che ella volle dargli, evidentemente impaziente già da un po'.
Scarlet sapeva come incendiare il suo animo e i suoi sensi, doveva proprio rendergliene merito.
Ne aveva incontrate di femmine capaci di mandarlo su di giri, ma come la Nygaard ben poche, o forse nessuna.
La mano destra andò lesta dietro la nuca della rossa, impedendole di staccarsi da quel contatto di labbra a piacimento.
Non poteva sognarsi, come al solito, di gestire tutto lei, doveva aspettarselo che Tybalt riuscisse in certi casi a dirigere al posto suo.
Grazie all'Imprinting il Kingston era l'unico capace di tenerle testa e mostrarsi spregiudicato senza il minimo riscontro negativo.
Oppure l'Imprinting aveva soltanto aperto la strada a quel loro rapporto, mettendola nelle condizioni di accettare un maschio simile, nonostante gli orrori del passato.
Insomma, tornando sempre sulla matrice religiosa babbana... Le vie dell'Equilibrio sono finite.

Lo sai che questa convivenza forzata non mi dispiace affatto?

Ma va'?

Sarà anche uno stanzino per le scope... Ma a mio parere c'è una mazza molto grossa che non mi dispiace avere a mia disposizione tutte le volte che voglio...

... Attenta a ciò che desideri Principessina, cominciando dall'osservazione H24.
Per ridurre al minimo gli spostamenti potrei addirittura decidere per una traversina, così eviteremmo anche possibili attacchi in un luogo senza vie d'uscita come il bagno.


Ovvio che fosse impossibile essere attaccati dentro il gabinetto di casa, considerando che l'allarme impediva l'accesso in ogni zona dello "Stanzino".
Ma come lei si divertiva a giocare maliziosamente con lui, di riflesso si ritrovava stuzzicata ed anche in una maniera piuttosto rozza.
Nessuno mai si sarebbe permesso il suggerimento/minaccia di farle fare i bisogni su un tappetino per animali, ma con un Bifolco poteva capitare quello ed altro.
No, Tybalt non dubitava della veridicità del racconto, ormai conosceva abbastanza Scarlet da poter depennare tra i suoi difetti la caratteristica di bugiarda.
E ben presto avrebbe anche potuto inserire "Spirito da Crocerossina" nella lista dei pregi, per altro.

Allora... In che modo mi dovrò prendere cura di te?
Devo spalmarti qualche crema particolare?
Cambiarti le bende?
Il tuo amico comico ha detto che devo svolgere un perfetto ruolo da brava infermiera...


Ahahaha, sì, il bendaggio va cambiato ogni volta che si applica la nuova dose di farmaco.
È un gel e va distribuito accuratamente su tutta la superficie della ferita.
Da quello che ricordo basta una volta al giorno, la sera prima di andare a dormire, ma per oggi ho già fatto.
Però la vista del taglio potrebbe darti leggermente fastidio, quindi se preferisci evitare non fa nulla...
... Apprezzo però il pensiero, sei molto carina a preoccuparti per me, Scarlet.
Avatar utente
Tybalt
Ignis Focum
Ignis Focum
 
Grado: 11+
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 14/01/2017, 20:59

Messaggioda Scarlet » 30/03/2020, 21:35

Ritrovarsi così vicina a Dre da poterne sentire l'odore, da poterlo toccare, da poter rivivere nella propria mente il ricordo del suo volto.
E non poter fare nulla, imbrigliare il Fuoco e domarlo, perché qualunque tipo di slancio passionale avrebbe potuto fargli male.
Scarlet dimostrava di tenerci davvero molto a colui che che definiva solo un semplice bifolco.
Una persona egoista come lei metteva sempre davanti sé stessa prima di chiunque altro.
Ma sembrava che quei tempi fossero finiti, che Dre le stesse insegnando ad essere un po' più generosa col prossimo.
Lo dimostrava quel minimo senso di preoccupazione che provava per suo fratello, un fratello che nel profondo le stava ancora un po' a cuore.
Lo dimostrava il dispiacere di aver lasciato da sola Céleste, consapevole che la bionda sarebbe stata facile preda e vittima di tanti pronti ad approfittarsi di lei.
Lo dimostrava che sentiva in fondo il calore trasmessole dalla madre adottiva, forse l'unica persona che a suo modo aveva imparato ad amarla.
E tutto questo la Nygaard lo doveva al rozzo Mercenario di cui si era innamorata e per cui avrebbe compiuto follie.
Non si trattava infatti di follia il volersi trasferire immantinente da lui?
Certo erano entrati in gioco altri fattori a spingerla dentro quello sgabuzzino per le scope, ma di base la Principessina non stava aspettando altro che una scusa per poter rivedere il suo Principe Nero.

Se ti darò delle indicazioni per la tua protezione, dovrai seguirle.
Credo sia il minimo, considerando che ti sei presentata alla mia porta già dotata di valigia senza sentire prima il mio parere...


L'ho fatto perché credevo ti avrei assoldato per essere protetta.
I miei genitori avrebbero pagato qualunque cifra, anche per sostenere le spese del mio mantenimento oltre che il tuo compenso.
... Mi sorprendi bifolco, non è che per caso, sotto sotto io ti piaccio un po'?


Andiamo Principessina, prendi in giro chi ti pare ma non me.
Sei intelligente, sai perfettamente che nessuna cifra, neanche un'intera montagna di Galeoni, potrebbe convincere al 100% un Mercenario a dare la vita per te.
Specie quando affermi di avere alla calcagna un bel mucchio di individui pronti a tutto pur di levarti dalla faccia del pianeta.
Quella valigia è il tuo modo strafottente per indicarmi la speranza che io accetti di esserti vicino in quella follia.
... Potrò non negare che tu mi piaccia un po', ma tu non puoi negare che io sia una delle pochissime persone nella tua vita meritevoli di fiducia e apprezzamento.


No, infatti...
Ti sei guadagnato questo privilegio... Speriamo che tu non sia altrettanto bravo a perderlo...


C'era una nota di rabbia nel tono di voce che usò per pronunciare l'ultima frase.
Una rabbia che celava, verso la fine, una nota di tristezza, difficile da percepire, quasi impossibile.
Scarlet si era sentita tradire da molte persone nella propria vita.
La sua famiglia biologica, prima di tutto.
I suoi stessi fratelli Druidi.
Suo padre adottivo, col passare degli anni.
Il sesso forte, ogni giorno di più.
Non c'era stato attimo o istante o momento in cui la Nygaard non avesse guardato un maschio con disprezzo e disgusto.
Ognuno di loro si comportava male ed ognuno di loro meritava di soffrire.
Aveva smesso di credere, di aver fiducia, di vedere il mondo con gli occhi di una persona speranzosa ed ottimista.
Era diventata arida e cinica e questo aveva condizionato il suo modo di essere, rendendola simile a quel cinismo e all'aridità che tanto albergava nel suo animo.
Eppure anche in quel deserto qualcosa stava fiorendo lentamente.
Un seme era stato piantato e adesso un fiore ne era sbocciato, rigoglioso e colorato e profumato.
Quella semplice frase, l'ammissione da parte di Tybalt che lei potesse piacergli, bastò affinché Scarlet esibisse un dolce sorriso, malizioso, un po' risaputo, ma anche dolce.
Ma le sorprese non erano terminate e il Kingston dimostrava ogni secondo che passava di essere diverso da chiunque altro la Nygaard avesse mai incontrato.
Fu il primo a preoccuparsi di come ella avesse preso la profezia che era stata fatta su di lei.
Ed ella parlò, dimostrando la sua totale volontà di non prestare fede a quelle parole.
Perché l'unione con un Semi-Gildato mai avrebbe potuto portare ad una stirpe talmente tanto grande da richiedere di sedere sul trono del Fuoco.

Intanto eviti di farti ammazzare, poi Trama... O nel tuo caso Mana, vede e provvede!
... Non l'hai mai sentito dire?
In realtà è una rivisitazione, l'originale è babbano, "Dio vede e provvede", ma da queste parti si usa spesso con la versione magica.
Farai bene a mimetizzarti un poco con la società locale, in questo modo sarai più al sicuro...


E in che modo dovrei farlo?

Immagino tu non abbia alcun indumento adatto.

Spiacente, avevano finito i sacchi della spazzatura...
Perché? Come sono vestita adesso è perfetto.


Sì, è vero, come stai oggi sarebbe perfetto, se non fosse che ogni etichetta sui vestiti dimostri quanto schifosamente siano costati.
Domani per prima cosa andremo in un grande magazzino nelle vicinanze e metterai su un nuovo guardaroba.
Chiederò ad una mia amica di venire con noi, così potrai avere anche un parere femminile.
Anche lei è fidata, per quanto non le racconterò l'intera faccenda, riferirò solo che sei una mia cliente da tenere sotto copertura.


Un'amica.
Fu improvvisa quella sfiammata di gelosia, a cui ella cercò di non badare.
Non poteva dimostrarsi troppo colpita da quell'affermazione, l'avrebbe resa debole ai suoi occhi.
Ma il fastidio nacque di colpo e incrementò la temperatura nel corpo della Nygaard.
Tutto sotto controllo, aveva il pieno potere del suo Elemento.
E non voleva certo rovinarsi quella serata pensando ai trascorsi di Dre con altre femmine.
L'importante è che il suo sguardo adesso fosse sempre rivolto verso quello chiaro della Figlia di Gaia.

... Questa tua convalescenza mi impedirà di farti anche il dono che ti avevo promesso.
Che disdetta... Ma è meglio non mettere a repentaglio la tua salute.


Un regalo che può mettere a repentaglio la mia salute?
Scusa Principessa, ma forse abbiano due concetti molto differenti di "Regalo"...
... Il mio prevede qualcosa di gradito, non mortale.


E ciò che ho in mente per te è un sacro dono, che richiede tempo, concentrazione e un'ottima salute fisica.
Non rischieresti nulla se tu non fossi in queste condizioni, ma le tue ferite potrebbero aggravarsi se tentassi di fare qualunque cosa.
Voglio preservare la vita della mia guardia del corpo quanto più a lungo possibile...


Un vero peccato invece che non potesse dedicarsi a nient'altro.
Avrebbe dovuto rimandare ogni piacere e desiderio carnale fino a guarigione avvenuta.
Certo, a meno che non avesse accettato la precedente proposta del Mercenario, pronto a cibarsi di pasti alternativi fino al momento della totale rimessa in salute.
Nel frattempo, era meglio che Scarlet si assicurasse egli sapesse come svolgere il proprio compito a dovere.
Egli non avrebbe mai dovuto perderla di vista, nemmeno mentre espletava certi bisogni necessari del proprio corpo.
E poi finalmente zittì ogni sua risposta con un bacio caldo, sensuale, fiammeggiante.
Baciarla era come baciare una bocca infiammata, con una lingua di Fuoco che si agitava, accendendo picchi di intensa passione.
Attraverso quell'unico contatto fece ribollire appena il suo sangue e prima che potesse giungere nella parte ferita.
Fare una cosa del genere avrebbe rischiato farlo sanguinare e lei non avrebbe mai potuto farlo.
Quando si staccò vide nel suo sguardo l'intensità del suo desiderio, un desiderio che non la allontanava, al contrario.
La attirava ancora di più a sé.

Lo sai che questa convivenza forzata non mi dispiace affatto?

Ma va'?

Sarà anche uno stanzino per le scope... Ma a mio parere c'è una mazza molto grossa che non mi dispiace avere a mia disposizione tutte le volte che voglio...

... Attenta a ciò che desideri Principessina, cominciando dall'osservazione H24.
Per ridurre al minimo gli spostamenti potrei addirittura decidere per una traversina, così eviteremmo anche possibili attacchi in un luogo senza vie d'uscita come il bagno.


Gli occhi si spalancarono per qualche istante nel sentirgli pronunciare frasi così tanto volgari.
Nessuno avrebbe mai osato fare lo stesso con lei, temendo le ritorsioni di quella Rossa con lo spirito da incendiario.
Dre però non lo faceva con cattiveria e non lo faceva con la voglia di sopprimere la dignità della Nygaard.
Era più un rispondere alle sue provocazioni, al farle comprendere che potesse tenergli testa, quasi ad esserle complice.
Si fece più vicina la ragazza, sorridendo maliziosa.
Toccò con le proprie labbra quelle del Mercenario, sfiorandole appena, soffiandoci sopra un fiato bollente come lava stessa.

Sei l'unico che può osare trattarmi come una ca**a e sapere di uscirne... Illeso.

Già... Ma perché era l'unico?
Perché aveva guadagnato il suo rispetto?
Perché si era votata al cioccolato fondente?
O perché provava qualcosa per lui?
Svicolò qualunque domanda la Principessina, riportando l'argomento sulle cure mediche che Dre avrebbe dovuto ricevere.
Visto che avrebbe dovuto fargli da infermiera, tanto valeva essere messa al corrente di quali sarebbero stati i suoi compiti.

Allora... In che modo mi dovrò prendere cura di te?
Devo spalmarti qualche crema particolare?
Cambiarti le bende?
Il tuo amico comico ha detto che devo svolgere un perfetto ruolo da brava infermiera...


Ahahaha, sì, il bendaggio va cambiato ogni volta che si applica la nuova dose di farmaco.
È un gel e va distribuito accuratamente su tutta la superficie della ferita.
Da quello che ricordo basta una volta al giorno, la sera prima di andare a dormire, ma per oggi ho già fatto.
Però la vista del taglio potrebbe darti leggermente fastidio, quindi se preferisci evitare non fa nulla...


Tzé, non sono così debole, bifolco.

... Apprezzo però il pensiero, sei molto carina a preoccuparti per me, Scarlet.

Un'espressione infastidita si manifestò sul suo viso, prima che potesse controllarsi.
Carina.
Non le piaceva essere definita carina.
Non quando quella parola era stata usata in uno specifico contesto, in uno specifico momento e si era impresso come un marchio su di lei.
Se fosse stata meno carina, forse sarebbe stata risparmiata.
Oppure l'intenzione di quei due non sarebbe mai potuta cambiare.

Non sono "carina" e gradirei tu non mi definissi più come tale.
Piuttosto preferisco cagna.
T***a...
Z*****a...


Nel mentre pronunciava quegli insulti verso la propria persona, Scarlet iniziò a sbottonarsi lentamente i bottoni della camicia azzurrina, rivelando il famoso intimo indossato sotto esso.
Un intimo davvero singolare, dato che, almeno per la parte superiore, ella non portava assolutamente nulla.
Lanciò l'indumento addosso a Tybalt, senza alcun sorriso sulle labbra, solo una faccia da... Beh, la stessa che portava di solito.
Si incamminò fino alla zona cucina del piccolo appartamentino, sistemandosi sopra il tavolo dove poco prima era stato consumato il pasto della serata.
Gambe accavallate, piedi ancora nelle scarpe, la Nygaard attese che il Mercenario si avvicinasse a lei, incuriosito.
E se avesse tentennato anche solo per un secondo...

Muoviti, bifolco.
Hai detto che su questa tavola vengono serviti anche pasti alternativi, no?
È appena arrivato il dessert...
Devi mangiarlo subito, prima che diventi freddo.


La convivenza con la Nygaard si stava già rivelando molto, molto infuocata.

The End
Avatar utente
Scarlet
Druida Giovane Rinnegata
 
Grado: 9
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 09/12/2017, 21:17

Data Utente Tipo Dado Risultato  
2019-08-10 23:27:47 Tiger d100 85  
2019-07-19 21:30:55 Caroline Priscilla d20 9  
2019-07-19 21:30:45 Caroline Priscilla d20 20  
2019-07-19 21:30:32 Caroline Priscilla d20 19  
2019-07-19 21:30:13 Caroline Priscilla d20 5  
2019-07-19 21:29:58 Caroline Priscilla d20 14  
2019-07-19 21:29:54 Caroline Priscilla d20 11  
2019-07-19 21:29:41 Caroline Priscilla d20 8  
2019-07-19 21:24:55 Caroline Priscilla d20 16  
2019-07-19 21:24:34 Caroline Priscilla d20 7  
2019-07-19 21:24:04 Caroline Priscilla d20 14  
2019-07-19 21:23:47 Caroline Priscilla d20 2  
2019-07-19 21:23:20 Caroline Priscilla d20 13  
2019-07-19 21:22:54 Caroline Priscilla d20 19  
2019-07-19 21:22:39 Caroline Priscilla d20 14  
2019-07-19 21:14:12 Caroline Priscilla d20 19  
2019-07-19 21:13:55 Caroline Priscilla d20 2  
2019-07-19 21:13:50 Caroline Priscilla d20 4  
2019-07-19 21:13:40 Caroline Priscilla d20 2  
2019-07-19 21:13:25 Caroline Priscilla d20 10  
2019-07-19 21:13:07 Caroline Priscilla d20 7  
2019-07-19 21:12:51 Caroline Priscilla d20 14  
2019-07-19 21:08:30 Caroline Priscilla d20 14  
2019-07-19 21:08:22 Caroline Priscilla d20 19  
2019-07-19 21:08:09 Caroline Priscilla d20 10  
2019-07-19 21:07:50 Caroline Priscilla d20 5  
2019-07-19 21:07:29 Caroline Priscilla d20 9  
2019-07-19 21:07:24 Caroline Priscilla d20 9  
2019-07-19 21:07:11 Caroline Priscilla d20 13  
2019-07-19 20:46:09 Caroline Priscilla d20 19  
2019-07-19 20:45:18 Caroline Priscilla d20 4  
2019-07-19 20:45:03 Caroline Priscilla d20 14  
2019-07-19 20:44:43 Caroline Priscilla d20 13  
2019-07-19 20:44:12 Caroline Priscilla d20 4  
2019-07-19 20:43:50 Caroline Priscilla d20 15  
2019-07-19 20:43:06 Caroline Priscilla d20 11  
2019-07-19 20:37:17 Caroline Priscilla d20 15  
2019-07-19 20:32:33 Caroline Priscilla d20 16  
2019-07-19 20:32:18 Caroline Priscilla d20 10  
2019-07-19 20:32:01 Caroline Priscilla d20 10  
2019-07-19 20:31:39 Caroline Priscilla d20 10  
2019-07-19 20:31:18 Caroline Priscilla d20 2  
2019-07-19 20:30:38 Caroline Priscilla d20 16  
2019-06-17 17:11:04 Caroline Priscilla d20 8  
2019-06-17 17:10:32 Caroline Priscilla d20 4  
2019-06-17 17:09:32 Caroline Priscilla d20 13  
2019-06-17 17:06:37 Caroline Priscilla d20 16  
2019-05-17 22:10:52 Caroline Priscilla d20 12  
2019-05-17 19:17:26 Caroline Priscilla d20 8  
2019-05-17 18:47:44 Caroline Priscilla d20 8  
2019-04-26 20:36:26 Caroline Priscilla d20 9  
2019-04-26 20:36:11 Caroline Priscilla d20 2  
2019-04-26 20:36:02 Caroline Priscilla d20 17  
2019-04-26 20:35:59 Caroline Priscilla d20 12  
2019-04-26 20:35:47 Caroline Priscilla d20 1  
2019-04-26 20:33:38 Caroline Priscilla d20 14  
2019-04-03 16:57:55 Caroline Priscilla d100 6  
2019-04-03 16:57:37 Caroline Priscilla d100 69  
2019-04-03 16:57:26 Caroline Priscilla d100 11  
2019-04-03 16:57:12 Caroline Priscilla d100 21  
2019-04-03 16:54:28 Caroline Priscilla d20 6  
2019-04-03 16:54:11 Caroline Priscilla d20 19  
2019-04-03 16:53:44 Caroline Priscilla d20 20  
2019-04-03 16:53:16 Caroline Priscilla d20 4  
2019-04-03 16:53:05 Caroline Priscilla d20 19  
2019-04-03 16:52:54 Caroline Priscilla d20 3  
2019-04-03 16:52:37 Caroline Priscilla d20 10  
2019-04-03 16:51:34 Caroline Priscilla d20 11  
2019-04-03 16:51:10 Caroline Priscilla d20 17  
2019-04-03 16:50:38 Caroline Priscilla d20 6  
2019-03-19 19:27:31 Caroline Priscilla d20 14  
2019-03-19 19:27:04 Caroline Priscilla d20 10  
2019-03-19 19:27:00 Caroline Priscilla d20 7  
2019-03-19 19:26:47 Caroline Priscilla d20 9  
2019-03-19 19:26:33 Caroline Priscilla d20 7  
2019-03-19 19:26:17 Caroline Priscilla d20 7  
2019-03-18 20:54:41 Caroline Priscilla d100 84  
2019-03-18 20:53:43 Caroline Priscilla d20 12  
2019-03-15 17:52:14 Caroline Priscilla d20 13  
2019-03-15 17:49:44 Caroline Priscilla d30 4  
2019-03-15 17:49:29 Caroline Priscilla d30 13  
2019-03-15 17:44:52 Caroline Priscilla d20 9  
2019-03-15 17:44:32 Caroline Priscilla d20 8  
2019-03-15 17:44:14 Caroline Priscilla d20 14  
2019-03-15 17:43:35 Caroline Priscilla d20 1  
2019-03-15 17:43:11 Caroline Priscilla d20 3  
2019-03-15 17:42:48 Caroline Priscilla d20 8  
2019-02-27 21:12:52 Caroline Priscilla d20 10  
2019-02-27 20:35:00 Caroline Priscilla d20 18  
2019-02-27 20:34:15 Caroline Priscilla d20 13  
2019-02-27 20:33:44 Caroline Priscilla d20 16  
2019-02-27 20:33:06 Caroline Priscilla d20 19  
2019-02-27 20:32:37 Caroline Priscilla d20 19  
2019-02-27 20:31:28 Caroline Priscilla d20 20  
2017-07-19 23:03:06 Kirie d20 9  
2017-07-19 23:02:12 Kirie d20 6  
Precedente

 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron